Maria Savi-Lopez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Maria Savi-Lopez (Napoli, 18461940) è stata una musicista, poetessa, insegnante (all'Istituto Vittorio Emanuele II di Napoli ed all'istituto femminile Bech per stranieri) italiana, ma soprattutto studiosa di folklore e di leggende e tradizioni popolari.

Da giovanissima si rifugiò a Torino poiché il padre era venuto in sospetto alla polizia borbonica e lì sposò nel 1875 il dottor Savi, che, però, morì pochi anni dopo nel 1882.

Ha pubblicato numerosi testi, alcuni dei quali ripubblicati recentemente dalla casa editrice Sellerio.

Operemodifica | modifica sorgente

    • Serena (1885);
    • Casa Leardi (1886);
    • Le valli di Lanzo (1886);
    • Versi (1886);
    • Battaglie nell'ombra (1887);
    • Fra la neve ed i fiori (1888);
    • Leggende delle Alpi (1889);
    • Le donne italiane nel '300 (1890);
    • Salvatela (1890);
    • Nei paesi del Nord (1891);
    • Emanuele Filiberto e Margherita di Savoia (1891);
    • Fra le ginestre (1892);
    • Leggende dal mare (1894, ripubblicato nel 2008);
    • Miti e leggende degli indigeni americani (1894);
    • La dama bianca (1899);
    • Il poema di Gudrun (1913);
    • Fiorino e Ninetta (1920);
    • S.Caterina da Siena (1924);
    • Nei regni del sole. Antiche civiltà americane(1926);
    • Città morte - dal Messico all'Honduras (1931);
    • Nani e folletti (ripubblicato nel 2002).







Creative Commons License