Mariangela Fantozzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mariangela Fantozzi
Mariangela con il padre Ugo nel film Fantozzi contro tutti
Mariangela con il padre Ugo nel film Fantozzi contro tutti
Lingua orig. Italiano
Autore Paolo Villaggio
1ª app. in Fantozzi (1975)
Ultima app. in Fantozzi - Il ritorno (1996)
Interpretata da
Sesso Femmina
Data di nascita 1965
« Mariangela Fantozzi: Papà, ma chi era Cita?

Ugo Fantozzi: Eh, beh, ... Cita Hayworth! Era una bellissima attrice americana. Ma io ti assicuro che tu sei m...m..molto... molto più bella di lei... Forse! »

(Fantozzi, 1975, diretto da Luciano Salce)

Mariangela Fantozzi è un personaggio letterario della saga dei libri sul ragioner Ugo Fantozzi, scritta da Paolo Villaggio.

È la figlia del ragioniere, con fattezze alquanto ridicole che ricordano una scimmia. Nella rappresentazione cinematografica è stata interpretata dall'attore Plinio Fernando e nel penultimo capitolo (Fantozzi - Il ritorno) da Maria Cristina Maccà.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Mariangela è la mostruosa figlia del ragionier Ugo Fantozzi, prototipo dell'impiegato succube al potere ed incapace di reazioni d'orgoglio, e della signora Pina, archetipo della casalinga senza ambizioni e dedita unicamente ad accudire il marito ed i figli. Cresciuta in questo contesto, senza avvenenza e particolare intelligenza, dimostrerà comunque un profondo attaccamento alla famiglia ed al padre in particolare.

Mariangela compare in tutti i film della saga tranne nell'ultimo; dopo un periodo di lavoro in un negozio di animali, suo padre le fa domanda per un impiego alle poste che a quanto pare dai successivi sviluppi va a buon fine. Ha una figlia, Uga Fantozzi (che prende il nome dal nonno), il cui padre naturale è Loris Batacchi, suo collega alle Poste (interpretato da Andrea Roncato), un inguaribile satiromane che ha avuto un rapporto con lei solo per scommessa. Successivamente Mariangela si lega a Bongo, un essere mostruoso e dai tratti animaleschi di un gorilla, di cui è visibile allo spettatore solo un braccio peloso, che di professione fa la guardia del corpo (chiamata appunto gorilla, nel linguaggio colloquiale).

Nel nono capitolo della saga, Mariangela affida la figlia Uga ai genitori.

Dettaglio delle presenze nei filmmodifica | modifica sorgente

Fantozzimodifica | modifica sorgente

Mariangela è la figlia di Fantozzi, molto legata a suo padre. Non viene mostrata spesso perché non di grande importanza in questo film. Una delle scene memorabili in cui è presente è la recita della sua poesia. A quel punto, una volta superata la sorpresa, tutti la insultano e le tirano delle cartacce chiamandola "Cita", come la scimmia amica di Tarzan. Il padre in questa occasione la difende (cosa che non succede negli altri film, perché è lui stesso ad insultarla).

Il secondo tragico Fantozzimodifica | modifica sorgente

Qui Mariangela viene mostrata regolarmente.

Fantozzi contro tuttimodifica | modifica sorgente

Qui Mariangela viene mostrata regolarmente.

SuperFantozzimodifica | modifica sorgente

Qui Mariangela viene mostrata regolarmente.

Fantozzi subisce ancoramodifica | modifica sorgente

Questo è il primo film in cui Mariangela è un personaggio importante. Ella viene sedotta da Loris Batacchi e rimane incinta di lui. Loris tuttavia è un depravato che prende in giro le ragazze. Non solo Mariangela dovrà affrontare il fatto di essere una ragazza madre ma anche sopportare suo padre che vuole farla abortire. Qui nasce la figlia Uga Fantozzi, che da questo film ricopre un ruolo più importante del suo nella saga. Al momento della nascita di Uga i medici svengono e si sentono male: in effetti non compare mai direttamente per tutto il film ma viene descritta come una creatura dalle fattezze talmente disumane (persino i suoi vagiti non hanno niente di umano) che non sono riusciti neanche a determinarne il sesso (da quanto si deduce da un fiocco metà rosa e metà azzurro).

Fantozzi va in pensionemodifica | modifica sorgente

Mariangela compare per un breve istante, quando affida Uga (stavolta interpretata dallo stesso Fernando) al padre. Compare anche per la prima volta suo marito, che qui viene chiamato Piero.

Fantozzi alla riscossamodifica | modifica sorgente

Qui Mariangela viene mostrata brevemente. Durante il periodo in cui suo padre ricopre l'incarico di giudice popolare, i due subiscono un'aggressione a scopo di violenza sessuale ai danni di lei da parte di tre picciotti: al momento di agire, però, i tre concordano che "non è violentabile".

Fantozzi in paradisomodifica | modifica sorgente

In questo film Mariangela ricopre il ruolo di dark lady, perché approfittando della partita di Ugo va a vivere a casa del padre. Dopo lo butterà fuori togliendogli la sua casa.

Fantozzi - Il ritornomodifica | modifica sorgente

L'ultimo film in cui Mariangela compare, affida Uga ai genitori.

Critiche e curiositàmodifica | modifica sorgente

  • Mariangela ha suscitato molte critiche per il suo aspetto fisico e per gli scottanti argomenti della sua personalità.
  • La figlia Uga, andando avanti con la serie, ha un ruolo più importante di lei.
  • Mariangela è nata nel 1965.
  • Quando era bambina il suo giocattolo preferito era una scimmia di peluche a grandezza naturale. Ciò creava grande imbarazzo in Fantozzi, che spesso aveva difficoltà a distinguere la figlia dal giocattolo.
  • Anche da adulta la si vede spesso in possesso di accessori a tema scimmiesco (telefoni a forma di banana, arredamenti in stile giungla..).

Filmografiamodifica | modifica sorgente

Interpretata da Plinio Fernandomodifica | modifica sorgente

Interpretata da Maria Cristina Maccàmodifica | modifica sorgente

Voci correlatemodifica | modifica sorgente









Creative Commons License