Mario Gestri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mario Gestri
Dati biografici
Nazionalità bandiera Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Ritirato 1953
Carriera
Squadre di club
1950-1951 Bartali Bartali
1952 Ganna Ganna
Tebag Tebag
Bartali Bartali
1953 Arbos Arbos
 

Mario Gestri (Tizzana, 11 febbraio 1924Montecatini Terme, 4 dicembre 1953) è stato un ciclista su strada italiano. Professionista dal 1950 al 1953, fu maglia nera al Giro d'Italia 1950.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Professionista nei primi anni cinquanta, corse per la Bartali, la Tebag, la Ganna e la Arbos. Fu gregario di Fiorenzo Magni e Gino Bartali e, per il suo ruolo di abile portaborracce, fu soprannominato "il carro-botte del Giro".[1]

Partecipò a quattro edizioni del Giro d'Italia, vincendo la maglia nera nel 1950, e a un'edizione del Tour de Suisse.[1] Morì in un incidente stradale presso il casello autostradale di Montecatini.[1]

Palmarèsmodifica | modifica sorgente

Altri successimodifica | modifica sorgente

Maglia nera Giro d'Italia

Piazzamentimodifica | modifica sorgente

Grandi Girimodifica | modifica sorgente

1950: 75º
1951: 64º
1952: 74º
1953: 62º

Classiche monumentomodifica | modifica sorgente

1950: 85º
1951: 75º
1953: 88º

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b c Storia di Mario Gestri in museociclismo.it. URL consultato il 3 marzo 2011.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License