Massimiliano di Waldburg-Zeil

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Princely Hat.svg
Massimiliano di Waldburg-Zeil
Massimiliano di Waldburg-Zeil
Principe di Waldburg-Zeil
In carica 1803 –
1806
Predecessore Titolo inesistente
Successore Titolo soppresso
Nascita Monaco di Baviera, 20 agosto 1750
Morte Zeil, 16 maggio 1818
Dinastia Casata di Waldburg
Padre Francesco Antonio di Walburg-Zeil
Madre Maria Anna Sofia di Walburg-Zeil
Consorte Maria von Hornstein zu Weiterdingen
Bernardina di Waldburg-Wolfegg
Religione Protestantesimo

Massimiliano Wunibaldo di Waldburg-Zeil (Monaco di Baviera, 20 agosto 1750Zeil, 16 maggio 1818) fu conte poi principe regnante di Waldburg-Zeil dal 1790 al 1806.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Massimiliano era il figlio del conte Francesco Antonio di Waldburg-Zeil (1714 - 1790) e di sua moglie, la contessa Maria Anna Sofia di Waldburg-Zeil (1728 - 1782).

Divenuto conte alla morte del padre nel 1790, a partire dal 1803 Massimiliano avviò delle procedure per evitare che il proprio territorio venisse mediatizzato a qualche stato superiore presagendo la fine del Sacro Romano Impero e pertanto si impegnò al pagamento di 90.000 fiorini affinché l'imperatore gli concedesse il titolo di principe del Sacro Romano Impero. Malgrado questo intervento e l'avvenuta concessione, nel 1806 Massimiliano fu costretto a cedere il proprio territorio al vicino Regno di Württemberg. Malgrado le proteste ed i continui contrasti col re Federico I, il territorio non gli venne mai restituito, ma gli venne concessa nel 1808 la carica onorifica di "protettore" di Waldburg-Zeil, una carica che ad ogni modo lo mantenne sempre lontano dal governare l'area. Al Congresso di Vienna, Massimiliano tentò ancora una volta inutilmente di riottenere per sé e per i propri discendenti i propri possedimenti, ma il Württemberg seguitò ad avere la meglio. A questo punto il principe Massimiliano addusse un vecchio diritto dal quale sperava di poter trarre qualche beneficio per la propria casata: durante la Guerra dei Trent'anni un suo avo, difese l'avanzata degli svedesi nel territorio della contea di Waldburg-Wolfegg impedendo che questi dilagassero anche in Austria e quindi nel cuore dell'impero, oltre a difendere le città di Lindau e Costanza, con le sole forze del suo esercito personale, il che però gli costò la distruzione del castello di Wolfegg. Il Congresso di Vienna gli riconobbe in virtù di questa e delle recenti perdite del principato la somma di 70.000 fiorini, di cui però gli pervennero in pagamento solo 9.200 fiorini.

Matrimonio e figlimodifica | modifica sorgente

Massimiliano si sposò due volte. Il 7 novembre 1774 sposò la baronessa Maria von Hornstein zu Weiterdingen (1751 - 1797). Da questo matrimonio nacquero i seguenti eredi:

  • Francesco Taddeo (1778 - 1845)
  • Maria Teresa (1780 - 1832), sposò dal 1800 il barone Johann Franz von und zu Bodman (m. 1833)
  • Maria Giuseppa Crescenzia (1786 - 1850), nel 1811 si sposò con il barone Nikolaus Leopold von Enzberg (m. 1855)

Dopo la morte della prima moglie, il 18 febbraio 1798, Massimiliano si risposò con la baronessa Bernardina di Waldburg-Wolfegg (1772 - 1835). Da questo matrimonio nacquero i seguenti eredi:

  • Ottone Sigismondo Luigi (1798 - 1821)
  • Massimiliano Clemente, conte di Waldburg-Zeil-Hohenems (1799 - 1868)

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • Casimir Bumiller (Hrsg.): Adel im Wandel, 200 Jahre Mediatisierung in Oberschwaben, Ausstellungskatalog der Ausstellung in Sigmaringen 2006, Verlag Thorbecke, Ostfildern 2006, Seite 157
  • Frank Raberg: Biographisches Handbuch der württembergischen Landtagsabgeordneten 1815–1933. W. Kohlhammer Verlag, Stuttgart 2001, Seite 976
  • Volker Himmelein (Hrsg.): Alte Klöster, neue Herren. Die Säkularisation im deutschen Südwesten 1803. Große Landesausstellung Baden-Württemberg 2003. Thorbecke, Ostfildern 2003, ISBN 3-7995-0212-2 (Ausstellungskatalog und Aufsatzband)
Predecessore Conte di Waldburg-Zeil Successore Wappen Waldburg.svg
Francesco Antonio 1790 - 1803 Titolo elevato a principato
Predecessore Principe di Waldburg-Zeil Successore Wappen Waldburg.svg
Titolo elevato da contea 1803 - 1806 Titolo estinto

Controllo di autorità VIAF: 3542538








Creative Commons License