Maurice Lehmann

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maurice Lehmann

Maurice Lehmann (Parigi, 14 maggio 1895Parigi, 17 maggio 1974) è stato un attore e impresario teatrale francese.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Studia come convittore alla Comédie-Française dal 1916 al 1919 e poi dirige diversi teatri: Théâtre de la Porte Saint-Martin, Théâtre de l'Ambigu-Comique, Théâtre de la Renaissance, Théâtre Mogador, Théâtre Édouard VII, Théâtre de l'Empire[1].

Dal 1929 al 1965, dirige il Théâtre du Châtelet proponendo fastose messe in scena di commedie musicali ed operette che ottengono grande successo come Nina Rosa di Romberg con André Baugé, Al cavallino bianco nel 1948, Le Chanteur de Mexico di Francis Lopez con Luis Mariano che viene rapprestata oltre mille volte dal 1951, Méditerranée di Francis Lopez con Tino Rossi, Monsieur Carnaval di Charles Aznavour con Georges Guétary nel 1965.

Il 30 aprile 1945, succede a Jacques Rouché come amministratore della Réunion des théâtres lyriques nationaux. Il mandato gli viene revocato il 15 maggio 1946 ma ridiviene amministratore il 1 ottobre 1951 e lascia poi definitivamente la RTLN il 30 settembre 1955[2].

Fu presidente di giuria al Festival di Cannes 1956 e membro della stessa al Festival di Cannes 1957 e 1966.

Filmografiamodifica | modifica sorgente

Come produttoremodifica | modifica sorgente

Come registamodifica | modifica sorgente

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Jean Gourret, Ces hommes qui ont fait l'Opéra, 1984, p. 171.
  2. ^ Jean Gourret, Ces hommes qui ont fait l'Opéra, 1984, p. 172-173.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License