Max Gazzè

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Max Gazzè
Max Gazzè nel 2009
Max Gazzè nel 2009
Nazionalità Italia Italia
Genere Pop rock[1]
Pop[1]
Periodo di attività 1991 – in attività
Strumento Voce
Basso
Album pubblicati 11
Studio 8
Raccolte 3
Sito web

Max Gazzè, nome d'arte di Massimiliano Gazzè (Roma, 6 luglio 1967), è un cantautore e bassista italiano.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Romano di nascita con origini siciliane (il padre è di Scicli, in provincia di Ragusa), ha vissuto l'infanzia in Belgio dove ha frequentato la Scuola europea. A 6 anni inizia a studiare pianoforte, a 14 anni si dedica invece al basso elettrico e comincia a esibirsi con diversi gruppi nei locali di Bruxelles.

Esordimodifica | modifica sorgente

Per cinque anni è bassista, arrangiatore e coautore dei 4 Play 4 (Alister Tomes, Russell Jarrett, Max Gazzè e Dave Cartwright), formazione inglese di Northern soul dalle escursioni pionieristiche nell’acid jazz. Con il gruppo si trasferisce nel sud della Francia, dove lavora anche come produttore artistico (Pyramid, Tiziana Kutich). Varie tournée lo portano anche nei Paesi Bassi.

Rientrato a Roma nel 1991, Max si dedica alla sperimentazione nel suo piccolo studio di registrazione, mentre compone colonne sonore iniziando anche a collaborare con artisti come Frankie HI-NRG MC, Alex Britti, Niccolò Fabi e Daniele Silvestri. Con quest'ultimo in particolare Max si dedica a lunghe collaborazioni.

Tra il 1994 e il 1995 lavora alla realizzazione del primo album, Contro un'onda del mare, pubblicato nel gennaio 1996 e presentato in versione acustica nel tour di Franco Battiato. L’album, che inaugura il sodalizio con la Virgin Records, vanta una notevole diversità di climi musicali e originalità nella stesura dei testi e si fa presto notare dalla critica ottenendo anche un discreto successo di pubblico.

Il successomodifica | modifica sorgente

Nell'autunno del 1997 esce il singolo Cara Valentina. Nel 1998 la sua canzone Vento d'estate, cantata assieme a Niccolò Fabi, vince l'edizione di quell'anno di Un disco per l'estate. I due singoli anticipano il secondo album, La favola di Adamo ed Eva (ottobre 1998), i cui testi sono scritti da Max insieme al fratello Francesco Gazzè. Nel 1998 Max partecipa anche all'album di tributo a Robert Wyatt The Different You - Robert Wyatt e noi con il brano O Caroline. Nel 1998 partecipa al Premio Tenco.

Nel febbraio 1999 Max partecipa al Festival di Sanremo nella categoria "Giovani" con il brano Una musica può fare, che verrà inserito nella ristampa di La favola di Adamo ed Eva.

Al termine di una lunghissima stagione di concerti, il 13 marzo 2000 pubblica il terzo album, intitolato semplicemente Max Gazzè (conosciuto anche come Gadzilla).

Il cantante-bassista-compositore ha ulteriormente perfezionato il suo stile altamente personale, come annunciato dal primo singolo tratto dall’album, Il timido ubriaco, con il quale Max si presenta sul palco del 50º Festival di Sanremo: una canzone in cui la vicenda narrata e la musica alludono a due diversi stati d’animo. Il nuovo album rispecchia il grande amore di Gazzè per la poesia, costante fonte d’ispirazione: L'elemosina è la traduzione di una poesia di Stéphane Mallarmé, poeta citato anche nel brano Su un ciliegio esterno. Altrove vengono riscoperti i poeti dell'Arcadia.

Nell'estate del 2000 partecipa anche al Festivalbar con Il timido ubriaco.

Nell'ottobre 2001 esce il suo quarto album, Ognuno fa quello che gli pare?.

Max Gazzè durante un concerto nell'agosto 2004

La varietà di soluzioni sonore che caratterizza Ognuno fa quello che gli pare? è frutto anche di numerose collaborazioni: le scopriamo nel country divertito di Il debole fra i due, cantato insieme a Paola Turci, ne Il motore degli eventi, duetto con Carmen Consoli – che del brano è anche coproduttrice - nella coproduzione con Francesco Magnelli, tastierista dei CSI (Non era previsto); e ancora ne Il dolce della vita, realizzata a Parigi insieme a Stephan Eicher, e Niente di nuovo, registrata live con i musicisti che accompagnano solitamente Ginevra Di Marco. Anche per questo disco Max ha scritto i testi a quattro mani con il fratello Francesco Gazzè.

Gli anni tra il 2001 e il 2003 sono caratterizzati da un’intensa attività live: un tour teatrale nell'inverno 2001-2002, la tournée nei maggiori festival italiani nell'estate 2002 e un tour nei club nel 2002-2003. Inoltre intreccia una collaborazione sempre più stretta con Stephan Eicher, autore e interprete di primissimo piano nel panorama musicale europeo degli ultimi vent'anni. Nel 2003 Eicher pubblica il suo nuovo album, Taxi Europa, la cui title track è scritta e interpretata da Max e Stephan (con loro canta anche Herbert Grönemeyer). I i due cantano insieme anche Cendrillon après Minuit/Cenerentola a mezzanotte, brano per il quale Max ha curato anche l’adattamento in italiano. Il musicista romano compare, inoltre, come bassista stabile della band sia per le registrazioni dell’album Taxi Europa, sia per l’omonimo tour europeo.

Un giorno, contenente i singoli Annina e La nostra vita nuova, è uscito nel'aprile 2004. È un lavoro con una forte impronta live, che risente molto degli incontri musicali fatti da Max negli ultimi due anni.

Il 17 giugno 2005, a dieci anni dall'uscita di Contro un’onda del mare, è uscito per la EMI Music Raduni 1995-2005, una raccolta di 26 brani editi tratti dai 5 album precedenti e 4 inediti. Il doppio CD raccoglie canzoni tratte in egual misura dai 5 album pubblicati e include i grandi successi di Max oltre a brani meno famosi.

Dopo il tour estivo del 2005, Max si è dedicato a collaborazioni e scambi, uno dei suoi metodi prediletti per crescere, raccogliere nuovi stimoli e coltivare vecchi progetti: ha partecipato a Gizmo, una straordinaria cover band dei Police capitanata da Stewart Copeland, dove – oltre allo storico batterista dei Police – dividevano il palco con Max anche Raiz degli Almamegretta e Vittorio Cosma.

In seguito, nell'attività di Gazzè si segnalano ancora tante collaborazioni con l’amico Daniele Silvestri – per il quale ha suonato in moltissime canzoni del suo disco Il latitante – e, dal luglio 2007, assieme alle colleghe cantautrici romane Paola Turci e Marina Rei, anche il tour Di comune accordo, dove Max è al basso, Paola Turci alla chitarra, Marina Rei alle percussioni e Andrea Di Cesare al violino con effetti vari. La prima del trio, esibitosi assieme ad Andrea Di Cesare scambiandosi ruoli e canzoni dei rispettivi repertori, si è tenuta a Montale (in provincia di Pistoia) al "Moontale Festival". Il tour ha toccato molte piccole località italiane ed una tappa estera, a Losanna, oltre ai più grandi capoluoghi italiani.

Sempre nel 2007 la EMI ha pubblicato un'altra raccolta: The Best of Platinum, che include 18 canzoni.

Max Gazzè in un concerto a Camposano

Nel 2008 Gazzè partecipa al 58º Festival di Sanremo con la canzone Il solito sesso. In particolare si esibisce sul palco del Teatro Ariston il 25 febbraio 2008 e poi il 28 febbraio nella "serata duetti", dove nell'esecuzione del suo pezzo è accompagnato dalle cantautrici romane Paola Turci (alla chitarra) e Marina Rei (alle percussioni).

Il 29 febbraio 2008 è uscito il nuovo album di inediti, Tra l'aratro e la radio. Unico compositore per le musiche, per i testi ha collaborato anche con l'amico poeta Gimmi Santucci, estraneo all'ambiente musicale. Con Gimmi, Max condivide riflessioni e digressioni sulla vita e sui cambiamenti subentrati nel passaggio dalla società agricola a quella industriale – dall'aratro alla radio, appunto. L'allontanamento dalla natura induce talvolta a inseguire modelli di vita e comportamenti quotidiani lontani dalla nostra indole, che finiscono per impoverirci anziché arricchirci. In sala d'incisione il cantautore romano ha avuto musicisti d'eccezione: Carmen Consoli ha suonato buona parte delle chitarre acustiche ed elettriche del disco e Marina Rei ha suonato le percussioni.

Max Gazzè in un concerto nel 2010.

Il 9 aprile 2010 esce il primo film interpretato da Gazzè, Basilicata coast to coast di Rocco Papaleo. Tra gli altri interpreti del film vi sono Alessandro Gassman, Giovanna Mezzogiorno, Paolo Briguglia e lo stesso Papaleo. Per tale film Gazzè compone insieme a Gimmi Santucci la canzone Mentre dormi, inclusa nella colonna sonora del film. Questa canzone gli frutta il Premio Mario Camerini, riservato alla miglior canzone all'interno di un film.[2]

Il 4 maggio 2010 esce il nuovo album di inediti intitolato Quindi?[3] ed anticipato dal singolo Mentre dormi. L'album debutta alla sesta posizione della classifica ufficiale dei dischi più venduti in Italia FIMI. Il brano Mentre dormi è stato poi premiato come "miglior canzone originale" in occasione dei David di Donatello 2011. Anche questo album è frutto della intensa collaborazione con l'amico Gimmi Santucci.

Il 25 settembre 2010 partecipa al festival musicale Woodstock 5 Stelle, organizzato a Cesena dal blog di Beppe Grillo e trasmesso dal canale televisivo nazionale Play.me, che proprio con questa diretta aprì la neonata emittente[4].

Il 17 febbraio 2012 partecipa come ospite alla quarta serata del Festival di Sanremo, assieme a Dolcenera duettando con lei nella canzone Ci vediamo a casa.

Nel 2013 partecipa alla 63ª edizione del Festival di Sanremo condotto da Fabio Fazio con i brani I tuoi maledettissimi impegni e Sotto casa. Quest'ultimo brano, che viene scelto tra i due nel nuovo meccanismo introdotto nella gara, dà il titolo al disco di inediti uscito il 14 febbraio[5], a cui seguirà il tour europeo[6]. In questo periodo l'artista ottiene un ottimo successo commerciale, raggiungendo il disco d'oro per le 30.000 copie dell'album e il disco di platino per le oltre 50.000 del singolo.[7]

Sempre nel 2013 partecipa al Concerto del primo maggio, a Roma. A giugno riceve a Lamezia Terme il Riccio d'Argento della 27ª edizione della rassegna Fatti di Musica diretta da Ruggero Pegna, premio ai Migliori Live d'Autore dell'anno.

Vita privatamodifica | modifica sorgente

Max Gazzè ha 3 figli: Bianca, Samuele ed Emily.[8] Nel 2013 ha divorziato dopo 20 anni di convivenza, di cui 15 di matrimonio.[9]

Partecipazioni al Festival di Sanremomodifica | modifica sorgente

Discografiamodifica | modifica sorgente

Album in studiomodifica | modifica sorgente

Raccoltemodifica | modifica sorgente

Singolimodifica | modifica sorgente

Duettimodifica | modifica sorgente

Collaborazionimodifica | modifica sorgente

Filmografiamodifica | modifica sorgente

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b (EN) Max Gazzè in Allmusic, All Media Network.
  2. ^ Notizia su castelbellinoarte.wordpress.com
  3. ^ Max Gazzè racconta l'album Quindi, mentelocale.it.
  4. ^ Woodstock 5 stelle: il festival musicale di Beppe Grillo in diretta su Play.me, soudsblog.it, 22 settembre 2010. URL consultato l'11 febbraio 2013.
  5. ^ :: News :: - Max Gazzè - Sito Ufficiale
  6. ^ Max gazzè conferma 2 album e tour europeo nel 2013, 22 novembre 2012.
  7. ^ Max Gazzè, il nuovo successo è "Sotto casa". URL consultato il 18 gennaio 2014.
  8. ^ Max Gazzè, ironico ribelle, Famiglia Cristiana, 3 giugno 2010. URL consultato il 21 agosto 2013.
  9. ^ Intervista a Max Gazzè che spopola in classifica con Sotto casa, Famiglia Cristiana, 18 aprile 2013. URL consultato il 15 agosto 2013.

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License