Medaglie, decorazioni e ordini cavallereschi sammarinesi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Elenco delle medaglie, decorazioni e ordini cavallereschi sammarinesi, sia militari sia civili, ufficialmente in uso nella Repubblica di San Marino dalla loro istituzione a oggi.

Generalitàmodifica | modifica sorgente

Medaglie, decorazioni e onorificenze (degli ordini cavallereschi) sono tre espressioni assolutamente differenti della fons honorum.

La consuetudine di molti di considerarle sinonimi è atecnica e in qualche modo da ritenere errata.

Infatti, si parla di medaglie allorquando la distinzione commemora un evento mentre si parla di decorazione quando la distinzione è riferita a un merito acquisito e pubblicamente riconosciuto all'insignito (persona fisica o bandiera di reparto militare, di ente territoriale o amministrativo, di una associazione, ecc.). Ad esempio, al merito di lungo comando, di anzianità di servizio, al valore militare, al valore civile, al valore aeronautico, ecc.

Infine, sono onorificenze le distinzioni conferite negli ordini cavallereschi con le denominazioni di cavaliere, ufficiale, commendatore, grande ufficiale, cavaliere di gran croce, collare di gran croce. Con l'onorificenza l'insignito acquisisce un titolo di cui può fregiarsi. Si ricorda che gli ordini più antichi e più importanti conferiscono il solo titolo di cavaliere.

Ordinamento nobiliare nella Repubblica di San Marinomodifica | modifica sorgente

L'ordinamento nobiliare dello Stato è sancito dalla legge 29 settembre 1931 n.15. Con la fine della monarchia sabauda, anche la Repubblica del Titano ha ritenuto di dover rivedere la materia talché nel 1946 veniva soppressa la disciplina per il conferimento dei titoli nobiliari per ristabilirla nuovamente nel 1958 e per regolamentare poi il riconoscimento dei titoli nobiliari conferiti da altri Stati sovrani nel 1969.

Ordini cavallereschimodifica | modifica sorgente

Ordine equestre per il merito civile e militare di San Marinomodifica | modifica sorgente

dal 22 marzo 1860 al 27 settembre 1868 Eziando dalla necessità di mostrarsi riconoscente verso quelli, che hanno cooperato efficacemente con segnalati servigi alla salute e al decoro della Repubblica, o quelli che si resero grandemente benemeriti dell'umanità, delle scienze, delle arti; i 3 gradi superiori sono destinati specialmente a ricompensare i segnalati servigi resi alla Repubblica, gli ultimi 2 sono destinati a ricompensare i segnalati servigi resi all'umanità, alle scienze, alle arti:

SMR Order of Saint Marinus - Grand Cross BAR.png cavaliere di gran croce dell'Ordine equestre per il merito civile e militare di San Marino
SMR Order of Saint Marinus - Grand Officer BAR.png cavaliere grande uffiziale dell'Ordine equestre per il merito civile e militare di San Marino
SMR Order of Saint Marinus - Commander BAR.png cavaliere uffizial maggiore (commendatore) dell'Ordine equestre per il merito civile e militare di San Marino
SMR Order of Saint Marinus - Officer BAR.png cavaliere uffiziale dell'Ordine equestre per il merito civile e militare di San Marino
SMR Order of Saint Marinus - Knight BAR.png cavaliere dell'Ordine equestre per il merito civile e militare di San Marino
nastrino: orlo bianco, 1/7 azzurro, 1/7 bianco, 1/7 azzurro, 1/7 bianco, 1/7 azzurro, 1/7 bianco, 1/7 azzurro, orlo bianco
  • Statuto dell'Ordine equestre di San Marino del 22 marzo 1860


dal 27 settembre 1868 al 30 aprile 1964 Eziando dalla necessità di mostrarsi riconoscente verso quelli, che hanno cooperato efficacemente con segnalati servigi alla salute e al decoro della Repubblica, o quelli che si resero grandemente benemeriti dell'umanità, delle scienze, delle arti; i 3 gradi superiori sono destinati specialmente a ricompensare i segnalati servigi resi alla Repubblica, gli ultimi 2 sono destinati a ricompensare i segnalati servigi resi all'umanità, alle scienze, alle arti:

SMR Order of Saint Marinus - Grand Cross BAR.png cavaliere di gran croce dell'Ordine equestre per il merito civile e militare di San Marino
SMR Order of Saint Marinus - Grand Officer BAR.png grande uffiziale dell'Ordine equestre per il merito civile e militare di San Marino
SMR Order of Saint Marinus - Commander BAR.png uffiziale maggiore (commendatore) dell'Ordine equestre per il merito civile e militare di San Marino
SMR Order of Saint Marinus - Officer BAR.png uffiziale dell'Ordine equestre per il merito civile e militare di San Marino
SMR Order of Saint Marinus - Knight BAR.png cavaliere dell'Ordine equestre per il merito civile e militare di San Marino
nastrino: orlo bianco, 1/7 azzurro, 1/7 bianco, 1/7 azzurro, 1/7 bianco, 1/7 azzurro, 1/7 bianco, 1/7 azzurro, orlo bianco
  • Statuto dell'Ordine equestre di San Marino del 22 marzo 1860
  • Senatoconsulto del 27 settembre 1868
  • Senatoconsulto dell'11 gennaio 1872


dal 30 aprile 1964 a oggi Eziando dalla necessità di mostrarsi riconoscente verso quelli, che hanno cooperato efficacemente con segnalati servigi alla salute e al decoro della Repubblica, o quelli che si resero grandemente benemeriti dell'umanità, delle scienze, delle arti; i 3 gradi superiori sono destinati specialmente a ricompensare i segnalati servigi resi alla Repubblica, gli ultimi 2 sono destinati a ricompensare i segnalati servigi resi all'umanità, alle scienze, alle arti:

SMR Order of Saint Marinus - Grand Cross BAR.png collare dell'Ordine equestre per il merito civile e militare di San Marino
SMR Order of Saint Marinus - Grand Cross BAR.png cavaliere di gran croce dell'Ordine equestre per il merito civile e militare di San Marino
SMR Order of Saint Marinus - Grand Officer BAR.png grande uffiziale dell'Ordine equestre per il merito civile e militare di San Marino
SMR Order of Saint Marinus - Commander BAR.png uffiziale maggiore (commendatore) dell'Ordine equestre per il merito civile e militare di San Marino
SMR Order of Saint Marinus - Officer BAR.png uffiziale dell'Ordine equestre per il merito civile e militare di San Marino
SMR Order of Saint Marinus - Knight BAR.png cavaliere dell'Ordine equestre per il merito civile e militare di San Marino
nastrino: orlo bianco, 1/7 azzurro, 1/7 bianco, 1/7 azzurro, 1/7 bianco, 1/7 azzurro, 1/7 bianco, 1/7 azzurro, orlo bianco
  • Statuto dell'Ordine equestre di San Marino del 22 marzo 1860
  • Senatoconsulto del 27 settembre 1868
  • Senatoconsulto dell'11 gennaio 1872
  • Legge del 30 aprile 1964[1][2]

Ordine equestre di Sant'Agatamodifica | modifica sorgente

dal 5 giugno 1923 al 15 settembre 1923 Compreso della necessità di mostrarsi riconoscente a quei cittadini esteri che con le industrie, col lavoro e colla beneficenza rivolta verso le Opere Pie Sammarinesi si sono resi benemeriti della Repubblica:

SMR Order of Saint Agatha - Grand Officer new BAR.svg grande ufficiale dell'Ordine equestre di Sant'Agata
SMR Order of Saint Agatha - Commander new BAR.svg commendatore dell'Ordine equestre di Sant'Agata
SMR Order of Saint Agatha - Officer new BAR.svg cavaliere ufficiale dell'Ordine equestre di Sant'Agata
SMR Order of Saint Agatha - Knight new BAR.svg cavaliere dell'Ordine equestre di Sant'Agata
nastrino: 1/5 giallo, 1/5 bianco, 1/5 cremisi, 1/5 bianco, 1/5 giallo
  • Legge del 5 giugno 1923


dal 15 settembre 1923 al 9 giugno 1925 Compreso della necessità di mostrarsi riconoscente a quei cittadini esteri che con le industrie, col lavoro e colla beneficenza rivolta verso le Opere Pie Sammarinesi si sono resi benemeriti della Repubblica:

SMR Order of Saint Agatha - Grand Officer BAR.png grande ufficiale dell'Ordine equestre di Sant'Agata
SMR Order of Saint Agatha - Commander BAR.png commendatore dell'Ordine equestre di Sant'Agata
SMR Order of Saint Agatha - Officer BAR.png cavaliere ufficiale dell'Ordine equestre di Sant'Agata
SMR Order of Saint Agatha - Knight BAR.png cavaliere dell'Ordine equestre di Sant'Agata
nastrino: 1/10 giallo, 1/10 bianco, 6/10 cremisi, 1/10 bianco, 1/10 giallo
  • Legge del 5 giugno 1923
  • Decreto Consigliare del 15 settembre 1923


dal 9 giugno 1925 al 26 gennaio 1946 Compreso della necessità di mostrarsi riconoscente a quei cittadini esteri che con le industrie, col lavoro e colla beneficenza rivolta verso le Opere Pie Sammarinesi si sono resi benemeriti della Repubblica:

SMR Order of Saint Agatha - Grand Cross BAR.png cavaliere di gran croce dell'Ordine equestre di Sant'Agata
SMR Order of Saint Agatha - Grand Officer BAR.png grande ufficiale dell'Ordine equestre di Sant'Agata
SMR Order of Saint Agatha - Commander BAR.png commendatore dell'Ordine equestre di Sant'Agata
SMR Order of Saint Agatha - Officer BAR.png cavaliere ufficiale dell'Ordine equestre di Sant'Agata
SMR Order of Saint Agatha - Knight BAR.png cavaliere dell'Ordine equestre di Sant'Agata
nastrino: 1/10 giallo, 1/10 bianco, 6/10 cremisi, 1/10 bianco, 1/10 giallo
  • Legge del 5 giugno 1923
  • Decreto Consigliare del 15 settembre 1923
  • Decreto Consigliare del 9 giugno 1925


dal 26 gennaio 1946 a oggi A titolo di riconoscimento e riconoscenza verso quei cittadini esteri che con le opere benefiche si sono resi utili alla Repubblica e ai suoi Istituti:

SMR Order of Saint Agatha - Grand Cross new BAR.svg cavaliere di gran croce dell'Ordine equestre di Sant'Agata
SMR Order of Saint Agatha - Grand Officer new BAR.svg cavaliere grande ufficiale dell'Ordine equestre di Sant'Agata
SMR Order of Saint Agatha - Commander new BAR.svg commendatore dell'Ordine equestre di Sant'Agata
SMR Order of Saint Agatha - Officer new BAR.svg cavaliere ufficiale dell'Ordine equestre di Sant'Agata
SMR Order of Saint Agatha - Knight new BAR.svg cavaliere dell'Ordine equestre di Sant'Agata
nastrino: 1/5 giallo, 1/5 bianco, 1/5 cremisi, 1/5 bianco, 1/5 giallo
  • Legge del 5 giugno 1923
  • Decreto Consigliare del 15 settembre 1923
  • Decreto Consigliare del 9 giugno 1925
  • Legge del 26 gennaio 1946[3][4]

Ricompense militarimodifica | modifica sorgente

Medaglie al valoremodifica | modifica sorgente

dal 26 gennaio 1990 a oggi Le Medaglie al valore sono attribuite dal Congresso militare, su proposta dell'Ispettore, su riferimento del Comandante del Corpo, per atti di particolare coraggio o altruismo:

NO BAR (IT).svg Medaglia d'oro al valor militare
NO BAR (IT).svg Medaglia d'argento al valor militare
NO BAR (IT).svg Medaglia di bronzo al valor militare

Legge n. 15 del 26 gennaio 1990 (pubblicata il 14 febbraio 1990) "Regolamento organico e disciplina dei Corpi militari"

Medaglie di anzianitàmodifica | modifica sorgente

dal 22 marzo 1860 al 9 giugno 1925 Segno esteriore contraddistingue l'anzianità nel militare servizio, e che ciò può riuscire proficuo anche in questa Repubblica, in ispecie quando prendasi di mira l'anzianità non disgiunta dalla fedeltà e dallo zelo, o la sola benemerenza militare eziandio, sebbene non accompagnata da rigorosa anzianità. Quella di "anzianità" è conferita per aver apportato degli utili e rilevanti servigi militari al Governo, o essersi reso benemerito in particolar modo delle sue milizie:

Ordre de la Croix de Juillet Chevalier ribbon.svg Medaglia d'oro di 1ª classe di anzianità per il merito militare
Ordre de la Croix de Juillet Chevalier ribbon.svg Medaglia d'argento di 2ª classe di anzianità per il merito militare
Ordre de la Croix de Juillet Chevalier ribbon.svg Medaglia di bronzo di 3ª classe di anzianità per il merito militare

Statuto del 22 marzo 1860 "per la medaglia del merito militare e civile"


dal 9 giugno 1925 al 26 gennaio 1990 Conferita a coloro che hanno reso importanti servigi ma che non fossero giudicati degni di maggiori distinzioni. Quella all'"anzianità" è conferita a quanti, ufficiali e militi, hanno degnamente e per notevole periodo servito nei corpi militari della Repubblica:

NO BAR (IT).svg Medaglia d'oro di 1ª classe del merito militare e civile all'"anzianità"
NO BAR (IT).svg Medaglia d'argento di 2ª classe del merito militare e civile all'"anzianità"
NO BAR (IT).svg Medaglia di bronzo di 3ª classe del merito militare e civile all'"anzianità"

Legge n. 29 del 9 giugno 1925 che modifica lo Statuto del 22 marzo 1860 "per la medaglia del merito militare e civile e istituisce la medaglia al valore"


dal 26 gennaio 1990 a oggi Le Medaglie di anzianità sono attribuite d'ufficio ai militari che abbiano raggiunto i seguenti anni di servizio:

NO BAR (IT).svg Medaglia d'oro di 1ª classe per 25 anni di anzianità militare
NO BAR (IT).svg Medaglia d'argento di 2ª classe per 18 anni di anzianità militare
NO BAR (IT).svg Medaglia di bronzo 3ª classe per 10 anni di anzianità militare

Legge n. 15 del 26 gennaio 1990 (pubblicata il 14 febbraio 1990) "Regolamento organico e disciplina dei Corpi militari"

Medaglia di fedeltàmodifica | modifica sorgente

dal 26 gennaio 1990 al 18 febbraio 1999 La medaglia di fedeltà è attribuita ai militari che abbiano raggiunto i cinquant'anni di appartenenza ai Corpi militari.

NO BAR (IT).svg Medaglia d'oro per 50 anni di fedeltà militare

Legge n. 15 del 26 gennaio 1990 (pubblicata il 14 febbraio 1990) "Regolamento organico e disciplina dei Corpi militari"


dal 18 febbraio 1999 a oggi Le Medaglie di fedeltà sono attribuite d'ufficio ai militari che abbiano raggiunto i seguenti anni di appartenenza ai Corpi militari:

NO BAR (IT).svg Medaglia d'oro di 1ª classe per 50 anni di fedeltà militare
NO BAR (IT).svg Medaglia d'oro di 2ª classe per 35 anni di fedeltà militare

Legge n. 28 del 18 febbraio 1999 "Modifiche ed Integrazioni alla Legge 26 gennaio 1990 N.15 "Regolamento Organico e di Disciplina dei Corpi Militari""

Riconoscimenti amministrativimodifica | modifica sorgente

Riconoscimenti agli impiegati dello Statomodifica | modifica sorgente

dal 1962 a oggi Riconoscimenti per i dipendenti che si distinguono particolarmente per l'attività e lo zelo, la capacità e la competenza nel disimpegno del proprio lavoro; le Medaglie sono conferite, anche prima della fine del servizio, dal Consiglio Grande e Generale, su proposta della Reggenza, ai dipendenti che per i periodi di tempo indicati si sono costantemente dedicati con assiduità, diligenza, zelo e capacità al servizio attribuito loro:

NO BAR (IT).svg Medaglia d'oro (25 anni)
NO BAR (IT).svg Medaglia d'argento (20 anni)
NO BAR (IT).svg Medaglia di bronzo (15 anni)[5]
nastrino: 2/8 azzurro, 1/8 bianco, 2/8 azzurro, 1/8 bianco, 2/8 azzurro
NonFaleristica.png Nota di lode del Congresso di Stato con attribuzione di un assegno "una tantum"
NonFaleristica.png Nota di lode del Congresso di Stato
NonFaleristica.png Nota di lode del Capo del personale

Legge n. 13 del 22 maggio 1962 (pubblicata nell'Albo del Palazzo Governativo il 28 maggio 1962) "legge organica per gli impiegati dello Stato"

Riconoscimenti al Corpo dei Vigili Urbanimodifica | modifica sorgente

dal 1963 a oggi Agli appartenenti al Corpo che si siano particolarmente resi meritevoli nell'adempimento del loro dovere; le Medaglie sono conferite anche prima della fine del servizio, per decisione del Consiglio Grande e Generale, su proposta del Congresso di Stato, per i periodi di tempo indicati se si sono costantemente dedicati con assiduità, diligenza, zelo e capacità al servizio attribuito loro:

NO BAR (IT).svg Medaglia d'oro di servizio (25 anni)
NO BAR (IT).svg Medaglia di argento di servizio (20 anni)
NO BAR (IT).svg Medaglia di bronzo di servizio (15 anni)
NonFaleristica.png Encomio solenne del Congresso di Stato
NonFaleristica.png Encomio dell'Ispettorato di Polizia
NonFaleristica.png Elogio del Comandante

Legge n. 44 del 5 novembre 1963 (pubblicata nell'Albo del Palazzo Governativo il 28 novembre 1963) "Regolamento del Corpo dei Vigili Urbani"

Decorazioni civilimodifica | modifica sorgente

Benemerenze al meritomodifica | modifica sorgente

dal 22 marzo 1860 al 9 giugno 1925 Segno esteriore contraddistingue l'anzianità nel militare servizio, e che ciò può riuscire proficuo anche in questa Repubblica, in ispecie quando prendasi di mira l'anzianità non disgiunta dalla fedeltà e dallo zelo, o la sola benemerenza militare eziandio, sebbene non accompagnata da rigorosa anzianità. Quella di "merito" è destinata in casi speciali alla retribuzione di ogni importante servigio (abbenché non militare), che venisse reso al Governo, o all'umanità, alle scienze o alle arti:

Ordre de la Croix de Juillet Chevalier ribbon.svg Medaglia d'oro di 1ª classe di merito per il merito civile
Ordre de la Croix de Juillet Chevalier ribbon.svg Medaglia d'argento di 2ª classe di merito per il merito civile
Ordre de la Croix de Juillet Chevalier ribbon.svg Medaglia di bronzo di 3ª classe di merito per il merito civile

Statuto del 22 marzo 1860 "per la medaglia del merito militare e civile"

dal 9 giugno 1925 a oggi Conferita a coloro che hanno reso importanti servigi ma che non fossero giudicati degni di maggiori distinzioni. Quella al "merito" è conferita a quanti hanno reso importanti servigi all'Umanità, alle Scienze, alle Arti, alle Industrie, al Lavoro, alla Beneficenza e comunque al Governo e al Popolo Sammarinese.

NO BAR (IT).svg Medaglia d'oro di 1ª classe del merito militare e civile al "merito"
NO BAR (IT).svg Medaglia d'argento di 2ª classe del merito militare e civile al "merito"
NO BAR (IT).svg Medaglia di bronzo di 3ª classe del merito militare e civile al "merito"

Legge n. 29 del 9 giugno 1925 che modifica lo Statuto del 22 marzo 1860 "per la medaglia del merito militare e civile e istituisce la medaglia al valore"

Benemerenze al valoremodifica | modifica sorgente

dal 9 giugno 1925 a oggi Conferita a coloro che hanno reso importanti servigi ma che non fossero giudicati degni di maggiori distinzioni. Quella al "valore" è conferita per essersi segnalato con importanti atti di coraggio, di sacrificio e di valore e di essersi coi medesimi reso utile e benemerito della Patria:

ONUNY.png Medaglia d'oro di 1ª classe al valore
ONUNY.png Medaglia d'argento di 2ª classe al valore
ONUNY.png Medaglia di bronzo di 3ª classe al valore

Legge n. 29 del 9 giugno 1925 che modifica lo Statuto del 22 marzo 1860 "per la medaglia del merito militare e civile e istituisce la medaglia al valore"

Benemerenze al merito del lavoromodifica | modifica sorgente

dal 1985 a oggi Ai lavoratori dipendenti compresi i soci di cooperative che si sono particolarmente distinti per meriti di perizia, di laboriosità e di buona condotta morale, la decorazione comporta il titolo di "Maestro del Lavoro" (10 ogni anno):

NO BAR (IT).svg Medaglia al merito del Lavoro

Legge n. 77 del 4 luglio 1985 (pubblicata il 12 luglio 1985) "Concessione decorazione al merito del lavoro"

Croce Rossa Sammarinesemodifica | modifica sorgente

Medaglia della CRSmodifica | modifica sorgente

dal 29 novembre 1949 al 20 dicembre 1973 Conferita a persone che abbiano fatto straordinario sacrificio finanziario o morale in favore della Croce Rossa:

NO BAR (IT).svg Medaglia della Croce Rossa Sammarinese
nastrino:

Legge n. 57 del 29 novembre 1949 "che approva lo statuto della "Associazione della Croce Rossa Sammarinese", accorda alla stessa la personalità giuridica e stabilisce la protezione dell'emblema, del nome e dei distintivi della Croce Rossa"[6]

Croci al merito della CRSmodifica | modifica sorgente

dal 20 dicembre 1973 al 5 maggio 1987 Conferita a persone che abbiano elargito straordinari aiuti finanziari o che si siano distinte per eccezionali opere morali a favore della Croce Rossa Sammarinese:

SGT Dixie Club Silver Ribbon.PNG Croce di I grado al merito della Croce Rossa Sammarinese (Oro)
SGT Dixie Club Silver Ribbon.PNG Croce di II grado al merito della Croce Rossa Sammarinese (Argento)[7]
nastrino: 1/2 bianco, 1/2 azzurro
  • Legge n. 57 del 29 novembre 1949 "che approva lo statuto della "Associazione della Croce Rossa Sammarinese", accorda alla stessa la personalità giuridica e stabilisce la protezione dell'emblema, del nome e dei distintivi della Croce Rossa"
  • Decreto n. 55 del 20 dicembre 1973 (pubblicato nell'Albo del Palazzo Governativo il 21 dicembre 1973) "che approva lo Statuto della Società Croce Rossa Sammarinese"[8]


dal 5 maggio 1987 a oggi Conferita a persone che abbiano elargito straordinari aiuti finanziari o che si siano distinte per eccezionali opere morali a favore della Croce Rossa Sammarinese:

SMR Order of Saint Marinus - Knight BAR.png Croce di 1º grado al merito della Croce Rossa Sammarinese (Oro)
SMR Order of Saint Marinus - Knight BAR.png Croce di 2º grado al merito della Croce Rossa Sammarinese (Argento)[9]
nastrino: orlo bianco, 1/7 azzurro, 1/7 bianco, 1/7 azzurro, 1/7 bianco, 1/7 azzurro, 1/7 bianco, 1/7 azzurro, orlo bianco
  • Legge n. 57 del 29 novembre 1949 "che approva lo statuto della "Associazione della Croce Rossa Sammarinese", accorda alla stessa la personalità giuridica e stabilisce la protezione dell'emblema, del nome e dei distintivi della Croce Rossa"
  • Decreto n. 55 del 20 dicembre 1973 (pubblicato nell'Albo del Palazzo Governativo il 21 dicembre 1973) "che approva lo Statuto della Società Croce Rossa Sammarinese"
  • Decreto n. 57 del 5 maggio 1987 (pubblicato il 12 maggio 1987) "Modifica Decreto n° 55 del 20 dicembre 1973 - Statuto della Società Croce Rossa Sammarinese"[10]

Comitato Olimpico Nazionale Sammarinesemodifica | modifica sorgente

Medaglie al Valore Atletico[11]modifica | modifica sorgente

dal ?? ??? 1982 a oggi

NO BAR (IT).svg Medaglia d'oro al Valore Atletico
NO BAR (IT).svg Medaglia d'argento al Valore Atletico
NO BAR (IT).svg Medaglia di bronzo al Valore Atletico
nastrino: ?
  • ?

Medaglie al Merito Sportivo[12]modifica | modifica sorgente

dal ?? ??? 1982 a oggi

NO BAR (IT).svg Medaglia d'oro al Merito Sportivo
NO BAR (IT).svg Medaglia d'argento al Merito Sportivo
NO BAR (IT).svg Medaglia di bronzo al Merito Sportivo
nastrino: ?
  • ?

Notemodifica | modifica sorgente

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • Repubblica di San Marino, Regolamento organico e di disciplina dei Corpi militari, artt. 70-72.

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License