Michelangelo Albertazzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michelangelo Albertazzi
Michelangelo Albertazzi.jpg
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 185 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Squadra Verona Verona
Carriera
Giovanili
2005-2008
2008-2011
2012
Bologna Bologna
Milan Milan
Varese Varese
Squadre di club1
2011-2012 Getafe Getafe 0 (0)
2012 Varese Varese 2 (0)
2012- Verona Verona 24 (1)
Nazionale
2006
2006-2008
2008-2010
2008-2011
Italia Italia U-16
Italia Italia U-17
Italia Italia U-19
Italia Italia U-20
7 (0)
24 (3)
12 (0)
18 (2)
Palmarès
 Europei di calcio Under-19
Argento Repubblica Ceca 2008
Giochi del Mediterraneo.svg  Giochi del Mediterraneo
Argento Pescara 2009
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 19 aprile 2014

Michelangelo Albertazzi (Bologna, 7 gennaio 1991) è un calciatore italiano, difensore del Verona.

Caratteristiche tecnichemodifica | modifica sorgente

Mancino naturale, è un difensore centrale capace di ricoprire anche il ruolo di terzino sinistro.[1][2]

Carrieramodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

Bolognamodifica | modifica sorgente

Inizia a tirare i primi calci al pallone nella sua Bologna, la città in cui è nato il 7 gennaio del 1991. Dopo che il giocatore rinuncia a un'offerta economicamente allettante da parte dell'Arsenal, pronto ad offrirgli 250.000 euro all'anno per 3 stagioni,[1][3] appena compiuti sedici anni la società emiliana gli propone un contratto da professionista e riceve la sua prima convocazione in Serie B per la partita Treviso-Bologna del 26 maggio 2007. Da allora riceverà altre convocazioni in prima squadra, senza mai scendere in campo.

Milanmodifica | modifica sorgente

Ad agosto dello stesso anno, il Milan ne acquista la metà del cartellino per un milione di euro, lasciandolo crescere in Emilia per un altro anno.[4] A gennaio, però, il ragazzo si aggrega alla Primavera dei rossoneri per il Torneo di Viareggio 2008 e le due società si accordano sul passaggio a titolo definitivo alla squadra milanese.[5]

Nel 2009 scende in campo nella finale di ritorno del Campionato Berretti 2008-2009 vinta contro la Juventus[6] e con la Primavera dei rossoneri vince la Coppa Italia Primavera 2009-2010.[7]

Getafe e Varesemodifica | modifica sorgente

Il 29 giugno 2011 viene acquistato in prestito dal Getafe.[8][9] Mai impiegato dal tecnico della squadra spagnola Luis García,[10][11] il 30 gennaio 2012 termina anticipatamente il periodo in prestito al Getafe[12] e rientra al Milan[13] che il giorno seguente lo gira in prestito al Varese.[14] Il 1º maggio 2012 fa il suo esordio in maglia biancorossa e tra i professionisti nella partita valida per la 38ª giornata della Serie B 2011-2012 Varese-Nocerina, terminata 2-1.[15]

Veronamodifica | modifica sorgente

Il 30 giugno 2012 rientra per fine prestito al Milan che il 31 luglio seguente lo gira in prestito con diritto di riscatto della compartecipazione al Verona.[16] Esordisce con la squadra veneta il 18 agosto 2012 nella gara valevole per il terzo turno della Coppa Italia 2012-2013, finita 1-1 e vinta poi ai rigori. L'8 dicembre seguente ha segnato il suo primo gol in carriera nella partita vinta per 3-1 contro l'Ascoli. Ha terminato la stagione con la promozione in Serie A grazie al secondo posto ottenuto dal Verona nel campionato di Serie B, nel quale ha disputato 12 partite. Il 12 luglio 2013 viene riscattato dai gialloblu, che divengono comproprietari del suo cartellino.[17]

Il 24 agosto seguente fa il suo debutto in massima serie, in occasione del match valevole per la prima giornata vinto per 2-1 proprio contro il Milan.[18]

Nazionalemodifica | modifica sorgente

La sua prima convocazione in una Nazionale giovanile è stata nell'ottobre 2005 per la partita amichevole dell'Italia Under-16 contro i pari età dell'Austria,[19] mentre la prima presenza, sempre con l'Under-16, è datata 24 gennaio 2006 nella partita Portogallo-Italia. A 17 anni il tecnico Rocca lo convoca per l'Europeo Under-19 del 2008, dove l'Italia viene sconfitta in finale dalla Germania.

Nel 2009 è titolare della Nazionale Under-20 ai Giochi del Mediterraneo, dove vince la medaglia d'argento, e ai Mondiali Under-20. Nei Mondiali di categoria disputa 5 partite realizzando due gol, uno nella seconda partita della fase a gironi contro Trinidad e Tobago (2-1) e l'altro nella partita successiva contro l'Egitto (2-4) e venendo espulso al 115º minuto del quarto di finale perso ai supplementari contro l'Ungheria.

Nel luglio 2010 fa parte della selezione che disputa l'Europeo Under-19 in Francia. Durante la manifestazione, che vede la Nazionale italiana Under-19 eliminata al primo turno, gioca le prime due partite della fase a gironi mentre è costretto a saltare la terza e ultima per squalifica a causa dell'espulsione ricevuta nella gara precedente contro la Croazia.[20]

Statistichemodifica | modifica sorgente

Presenze e reti nei clubmodifica | modifica sorgente

Statistiche aggiornate al 19 aprile 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2007-2008 Italia Bologna B 0 0 CI 0 0 - - - 0 0
2011-gen. 2012 Spagna Getafe PD 0 0 CR 0 0 - - - 0 0
gen.-giu. 2012 Italia Varese B 2 0 CI - - - - - 2 0
2012-2013 Italia Verona B 12 1 CI 3 0 - - - 15 1
2013-2014 A 12 0 CI 2 0 - - - 14 0
Totale Verona 24 1 5 0 - - 29 1
Totale carriera 26 1 5 0 - - 31 1

Palmarèsmodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

Milan: 2008-2009
Milan: 2009-2010

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b Sergio Chesi, Generazione di Fenomeni, Speciale Mondiale U20 - Michelangelo Albertazzi, l'anima giovane del Diavolo, goal.com, 03-10-2009. URL consultato il 28-10-2009.
  2. ^ Valerio Clari, Da Albertazzi a Fiorillo. In cerca di gloria e futuro, La Gazzetta dello Sport, 06-10-2009. URL consultato il 28-10-2009.
  3. ^ Michelangelo Albertazzi, campionatoprimavera.com. URL consultato il 28-10-2009.
  4. ^ Alessandro Bocci, Adriano punta i piedi. Resta fino a gennaio e manda Recoba al Toro, Corriere della Sera, 30-08-2007. URL consultato il 04-10-2009.
  5. ^ Francesco Letizia, Ufficiale: colpo Milan, Albertazzi subito, tuttomercatoweb.com, 31-01-2008. URL consultato il 04-10-2009.
  6. ^ Berretti tricolore! (PDF), magliarossonera.it. URL consultato il 01-02-2012.
  7. ^ Fabiana Della Valle, Il Milan del futuro vola con Verdi e Zigoni, La Gazzetta dello Sport, 15-04-2010. URL consultato il 01-02-2012.
  8. ^ (ES) Michelangelo Albertazzi cedido al Getafe, getafecf.com, 29-06-2011. URL consultato il 29-06-2011.
  9. ^ Raimondo De Magistris, Ufficiale: Milan, ceduto Albertazzi al Getafe, tuttomercatoweb.com, 29-06-2011. URL consultato il 29-06-2011.
  10. ^ Marco Maioli, Albertazzi, già finita l'avventura in Spagna?, canalemilan.it, 24-12-2011. URL consultato il 01-02-2012.
  11. ^ Marco Gritti, Allenatore Getafe: "Albertazzi? Rosa troppo ampia", milannews.it, 14-01-2012. URL consultato il 01-02-2012.
  12. ^ (ES) Albertazzi deja el Getafe, getafecf.com, 30-01-2012. URL consultato il 31-01-2012.
  13. ^ Pietro Mazzara, Ufficiale: Getafe, Albertazzi torna dal prestito al Milan. Il Varese lo aspetta, milannews.it, 31-01-2012. URL consultato il 31-01-2012.
  14. ^ A.C. Milan comunicato ufficiale, acmilan.com, 31-01-2012. URL consultato il 31-01-2012.
  15. ^ Diretta Varese-Nocerina: il Varese vince 2-1 e ora sale al quinto posto in classifica, varese7press.it, 01-05-2012. URL consultato il 01-05-2012.
  16. ^ In gialloblù Michelangelo Albertazzi, hellasverona.it, 31-07-2012. URL consultato il 31-07-2012.
  17. ^ Ufficiale: Michelangelo Albertazzi in gialloblù, hellasverona.it, 12-07-2013. URL consultato il 12-07-2013.
  18. ^ Hellas Verona 2 - 1 Milan, legaseriea.it, 24-08-2013. URL consultato il 24-08-2013.
  19. ^ Comunicato stampa (PDF), figc.it, 13-10-2008. URL consultato il 27-12-2012.
  20. ^ Europeo. Il futuro degli Azzurrini legato alla sfida con la Spagna, figc.it, 23-07-2010. URL consultato il 25-07-2010.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License