Miguel de San Román

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Miguel de San Román y Meza

Miguel de San Román y Meza (Puno, 17 maggio 1802Lima, 3 aprile 1863) è stato un politico peruviano.

È stato Presidente del Perù dal 24 ottobre 1862 al 3 aprile 1863.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Nato nella città di Puno, il 17 maggio 1802 da padre colonnello dell'esercito spagnolo, nel 1822 servì sotto Simon Bolivar e partecipò alla Battaglia di Ayacucho. Da allora, partecipò a molte lotte nei primi anni della neonata Repubblica peruviana.

Presidente Costituzionale della Repubblicamodifica | modifica sorgente

È stato presidente del Consiglio di Stato del Perù tra il 1845 e il 1849. Nel 1854 ha collaborato all'insurrezione contro il regime di Echenique. Nel 1862 è stato eletto Presidente Costituzionale della Repubblica per il periodo 1862-1866. Ha adottato come moneta il Golden Sun e il sistema decimale di pesi e misure. Morì pochi mesi dopo aver preso il potere, a Chorrillos. Fu sostituito dal suo vicepresidente, il generale Juan Antonio Pezet.

Predecessore Presidente del Perù Successore Gran Sello de la República del Perú.svg
Ramón Castilla 1862 - 1863 Ramón Castilla

Controllo di autorità VIAF: 46692046

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie







Creative Commons License