Monte Gariglione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gariglione
Stato Italia Italia
Regione Calabria Calabria
Provincia Crotone Crotone
Altezza 1765 m s.l.m.
Catena Sila
Coordinate

39°08′17.13″N 16°39′48.31″E / 39.138093°N 16.66342°E39.138093; 16.66342Coordinate: 39°08′17.13″N 16°39′48.31″E / 39.138093°N 16.66342°E39.138093; 16.66342

Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Gariglione

Il Gariglione è un rilievo alto 1765 m s.l.m.. È il più alto monte della Sila Piccola.

Etimologiamodifica | modifica sorgente

Si ritiene che il toponimo "Gariglione" derivi dall'accrescitivo di "cariglio" o "gariglio", termine dialettale con cui si indica il cerro.

Confinimodifica | modifica sorgente

Il Gariglione è posto sul lato orientale dell'altopiano silano, tra il fiume Tacina a nord e il torrente Soleo, affluente del Tacina, a sud. Il Tacina, che nasce dal Timpone Morello, separa il monte Gariglione dal monte Scorciavuoi (1745 m s.l.m.). Il Soleo, che nasce nei piani di Tirivolo, lo separa dal monte Femminamorta (1723 m s.l.m.) formando una stretta gola che, per il suo aspetto cupo e selvaggio, è detta "Manca del Diavolo". Il monte costituisce l'asse montano, sopra i 1.700 m, della Sila Piccola insieme ai già citati Femminamorta e Scorciavuoi.

Ambiente naturalemodifica | modifica sorgente

Foresta del Gariglione

Il Gariglione ed è coperto di una selva con alberi di alto fusto in cui predominano faggi e pini larici. Lo scrittore inglese Norman Douglas, nel diario del suo viaggio in Calabria nel primo decennio del XX secolo, rimase colpito dalla selvaggia bellezza della foresta del Gariglione:

« I might have skirted the forest of Gariglione. This tract lies at about four and a half hours' distance from San Giovanni; I found it, some years ago, to be a region of real "Urwald" or primary jungle; there was nothing like it, to my knowledge, on this side of the Alps, nor yet in the Alps themselves; nothing of the kind nearer than Russia. But the Russian jungles, apart from their monotony of timber, foster feelings of sadness and gloom, whereas these southern ones, as Hehn has well observed, are full of a luminous beauty-their darkest recesses being enlivened by a sense of benignant mystery. »
(Norman Douglas, Old Calabria, cap. XXVIII)

Per l'alto grado di naturalità il Gariglione è stato inserito nei siti del progetto Bioitaly, aree protette di interesse comunitario con codice SIC IT9330114 [1]. Il Gariglione, inserito nel Parco Nazionale della Sila, rappresentava il confine meridionale dello storico Parco Nazionale della Calabria.

L'interesse per la foresta del Gariglione aumentata di recente anche da parte del mondo scientifico in quanto pare che la varietà locale di Abies alba abbia proprietà che inducono maggiore resistenza alle piogge acide[2].

Dal monte prende il nome la Riserva naturale Gariglione - Pisarello.

Galleria fotograficamodifica | modifica sorgente

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Decisione della Commissione del 28 marzo 2008 che adotta, a norma della direttiva 92/43/CEE del Consiglio, il primo elenco aggiornato dei siti di importanza comunitaria per la regione biogeografica mediterranea. Gazzetta ufficiale dell'Unione europea del 08/05/08 L123/76-123/153, [1]
  2. ^ Wolters V, Schaefer M (1994). Effects of acid deposition on soil organisms and decomposition processes. In: Effects of Acid Rain on Forest Process. (Hüttermann A, Godbold D eds) . John Wiley & Sons, New York, pp. 83-127.

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • Antonio Garcea, Monumenti Versi in Sila Piccola e dintorni - La Morte di Prometeo mani malvagie lo hanno distrutto, Catanzaro, Abramo editore, 2003. (ISBN non esistente)

Voci correlatemodifica | modifica sorgente








Creative Commons License