Monumento di Cristoforo Colombo (Barcellona)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il monumento a Cristoforo Colombo in un'immagine notturna

Il monumento a Cristoforo Colombo (monument a Colom in catalano) è una statua in onore di Cristoforo Colombo (Cristòfor Colom in catalano) situata alla fine delle Ramblas davanti al porto di Barcellona.

Il monumento è tra i più famosi della città e della Spagna intera e vanta un'altezza di 60 metri. Fu costruito per iniziativa del mercante Antoni Fages I Ferrer in onore del grande navigatore genovese, per ricordare che in questa città, di ritorno dal Nuovo Mondo, fu ricevuto dai sovrani spagnoli. Si trova nella piazza Portal de la Pau (Portale della pace), punto di unione tra l'estremità inferiore delle Ramblas e il Passeig de Colom (passeggiata di Colombo) di fronte al porto.

Fu costruito al culmine dei lavori di miglioramento del litorale barcellonese eseguiti in occasione dell'Esposizione Universale del 1888. Inaugurato il 1 giugno 1888, divenne una delle icone della città.

La statua di Colombo vera e propria si trova in cima a una colonna di ferro[1] e misura 7 metri. Il complesso scultoreo fu concepito da Gaietà Buïgas I Monravà, la statua realizzata dallo scultore Rafael Atchè. La statua rappresenta Colombo col braccio destro esteso col dito indice puntato verso il mare. Inizialmente si disse che segnalasse l'America anche se il nuovo continente si trova nella direzione opposta. Sorsero allora tre teorie: la prima secondo cui la gente non avrebbe capito se il dito avesse indicato l'ovest, la direzione era giusta ma rimandava all'interno del Paese; la seconda che indica come arrivare a Palos, dove salparono le tre caravelle; infine l'ultima che fa pensare a una direzione che porta a Genova, sua città natale. In pratica però la terra emersa che si raggiunge seguendo il dito è l'isola di Maiorca.

Nell'interno della colonna è installato un ascensore che porta alla semisfera posta sotto i piedi della statua. Dal mirador si può godere una vista sulla città e sul complesso delle Drassanes.

Il grande propugnatore della costruzione fu il sindaco di Barcellona Francesc Rius i Taulet. Il finanziamento dell'opera causò molte polemiche a quel tempo. in principio si aprì una sottoscrizione popolare, il comune si fece carico del resto delle spese giacché le donazioni private si rivelarono insufficienti quando il preventivo iniziale fu largamente superato.

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ La colonna di ferro e il basamento furono fusi nell'officina dell'ingegnere Wolghemutt sotto la direzione dell'ingegnere Julio Valdes y Humaran, direttore delle Opere del Porto di Barcellona. Lo stesso provvide alle fondamenta in cemento e alla messa in opera della colossale colonna. Fonte: La Vanguardia, Barcelona, 24.5.1923 pag. 20 El XXXV aniversario de la Exposicion Universsal de 1888

Altri progettimodifica | modifica sorgente









Creative Commons License