Nelson Abeijón

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nelson Abeijón
Dati biografici
Nome Nelson Javier Abeijón Pessi
Nazionalità Uruguay Uruguay
Altezza 184 cm
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Ritirato 2009
Carriera
Giovanili
Nacional Nacional
Squadre di club1
1994-1997 Nacional Nacional 81 (9)
1997-1998 Racing Santander Racing Santander 30 (2)
1998-2003 Cagliari Cagliari 84 (3)
2003-2004 Como Como 10 (1)
2004-2006 Cagliari Cagliari 77 (8)
2006-2007 Atalanta Atalanta 5 (0)
2008-2009 River Plate Mont. River Plate Mont. 10 (0)
Nazionale
1994-2003 Uruguay Uruguay 23 (2)
Palmarès
Coppa America calcio.svg  Copa América
Oro Uruguay 1995
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 19 febbraio 2011

Nelson Javier Abeijón Pessi (Montevideo, 21 luglio 1973) è un ex calciatore uruguaiano, di ruolo centrocampista.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

Gli inizi e l'arrivo in Europamodifica | modifica sorgente

Nativo di Montevideo, cresce nelle giovanili del Nacional, con il quale esordisce nella Primera División del campionato di calcio uruguaiano nel 1994: dopo tre stagioni, nelle quali ha siglato nove reti in 81 gare[1], si trasferisce in Spagna, al Racing Santander. L'esperienza in terra iberica è corta e, dopo appena un anno, lascia la formazione spagnola nella quale ha giocato 30 partite segnando due reti[2], passando nell'estate del 1998 al Cagliari, militante in Serie A.

La carriera in Italiamodifica | modifica sorgente

Nelle prime due stagioni scende raramente in campo, relegato al ruolo di riserva dietro i titolari Daniele Berretta e Tiziano De Patre, giocando solo sette partite nel 1998-1999[1] e sei gare nell'annata successiva[1], che vide i sardi retrocedere in Serie B. Nella serie cadetta l'uruguaiano trova molto più spazio, e nei tre anni seguenti colleziona 71 presenze e tre gol[1]. Nell'estate del 2003, in aperto contrasto con l'allora allenatore del Cagliari Giampiero Ventura[3], è mandato in prestito al Como: realizzò in azzurro una rete (su rigore) in 10 partite[1]. Nel gennaio 2004 torna in Sardegna, dove nel frattempo è cambiato l'allenatore (a Ventura subentrò infatti Edoardo Reja)[3]: Abeijón riprende il suo posto da titolare e contribuisce alla promozione in massima serie dei sardi, che raggiungono il secondo posto finale, e si guadagna il soprannome di Guerriero[4].

Giocò con il Cagliari due stagioni da titolare in massima serie, disputando 58 partite e mettendo a segno sei reti[1]: nell'estate del 2006 il suo contratto non fu rinnovato dalla società sarda[5]. L'uruguiano approdò allora all'Atalanta[6], nella quale ha però marcato solo cinque presenze nell'unica stagione disputata[1].

Il ritorno in patria e il ritiromodifica | modifica sorgente

Dopo un breve periodo di inattività, nell'aprile 2008 firmò un contratto per il River Plate Montevideo, dove rimane fino all'agosto del 2009, disputando solo dieci partite[7], prima di ritirarsi definitamente dal calcio giocato a 36 anni[4]. Nel febbraio 2011 annuncia che sta frequentando il corso per prendere il patentino da allenatore[4].

Nazionalemodifica | modifica sorgente

Abeijón esordì in Nazionale il 19 ottobre 1994, a Lima, contro il Perù nella Coppa Parra del Riego, vincendo per 0-1[8]. Titolare per buona parte delle amichevoli del 1995, fu convocato per la Copa América 1995 dove giocò 3 gare, sempre da subentrato[9], compresa la semifinale contro la Colombia: gli uruguagi vinsero poi la competizione battendo in finale il Brasile ai tiri di rigore[9].

Convocato stabilmente negli anni successivi, partecipò anche a diverse gare di qualificazione al Campionato mondiale di calcio 1998 e anche alla Copa América 1997, dove disputò solo due partite prima dell'eliminazione della squadra dalla competizione[10]. Dopo questa competizione non fu più convocato fino al 2003: disputò l'ultima partita con l'Uruguay il 19 novembre 2003 contro il Brasile, gara valida per la qualificazione ai Mondiali del 2006 pareggiata per 3-3[11]. In totale con la Celeste ha disputato 23 gare ufficiali siglando due reti.

Statistichemodifica | modifica sorgente

Presenze e reti nei clubmodifica | modifica sorgente

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1994-1995 Uruguay Nacional PD 32 2 - - - 32 2
1995-1996 PD 25 5 - - - 25 5
1996-1997 PD 24 2 - - - 24 2
Totale Nacional 81 9 81 9
1997-1998 Spagna Racing Santander PD 30 2 CdR ? ? 30 2
1998-1999 Italia Cagliari A 7 0 CI 0 0 7 0
1999-2000 A 6 0 CI 0 0 6 0
2000-2001 B 19 0 CI 0 0 19 0
2001-2002 B 26 2 CI 0 0 26 2
2002-2003 B 26 1 CI 3 0 29 1
2003-gen.2004 Italia Como B 10 1 CI 0 0 10 1
gen.2004-giu.2004 Italia Cagliari B 19 2 CI 0 0 19 2
2004-2005 A 30 4 CI 4 0 34 4
2005-2006 A 28 2 CI 3 1 31 3
Totale Cagliari 161 11 10 1 171 12
2006-2007 Italia Atalanta A 5 0 CI 0 0 5 0
apr.2008-giu.2008 Uruguay River Plate PD 2 0 - - - 2 0
2008-2009 PD 8 0 - - - 8 0
Totale River Plate 10 0 10 0
Totale carriera 297 23 307 24

Cronologia presenze e reti in Nazionalemodifica | modifica sorgente

Palmarèsmodifica | modifica sorgente

Nazionalemodifica | modifica sorgente

1995

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b c d e f g Abeijón Nelson, legaseriea.it. URL consultato il 25 maggio 2011.
  2. ^ (ES) Nelson Abeijón, bdfutbol.com. URL consultato il 19 febbraio 2011.
  3. ^ a b UFFICIALE: Abeijon lascia Cagliari, tuttomercatoweb.com, 16 giugno 2006. URL consultato il 19 febbraio 2011.
  4. ^ a b c Abeijon: "Dovevo dar retta a Cellino. Nel 2015 allenerò il Cagliari", tuttomercatoweb.com, 17 febbraio 2011. URL consultato il 19 febbraio 2011.
  5. ^ Cagliari, Cellino conferma: con Abeijon via anche Bega e Lopez, tuttomercatoweb.com, 16 giugno 2006. URL consultato il 19 febbraio 2011.
  6. ^ Nelson Abeijon è dell’Atalanta, ecodibergamo.it, 30 agosto 2006. URL consultato il 19 febbraio 2011.
  7. ^ (EN) Nelson Abeijón, footballdatabase.eu. URL consultato il 19 febbraio 2011.
  8. ^ (EN) Uruguay - International Matches 1991-1995, RSSSF. URL consultato il 19 febbraio 2010.
  9. ^ a b (EN) Copa América 1995, RSSSF. URL consultato il 19 febbraio 2010.
  10. ^ (EN) Copa América 1997, RSSSF. URL consultato il 19 febbraio 2010.
  11. ^ (EN) Uruguay - International Matches 2001-2005, RSSSF. URL consultato il 19 febbraio 2010.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License