Nicolás Otamendi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nicolás Otamendi
Nicolás Otamendi.jpg
Dati biografici
Nome Nicolás Hernán Gonzalo Otamendi
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 184 cm
Peso 82 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Squadra Atletico Mineiro Atlético Mineiro
Carriera
Giovanili
Velez Sarsfield Vélez Sarsfield
Squadre di club1
2008-2010 Velez Sarsfield Vélez Sarsfield 40 (1)
2010-2014 Porto Porto 71 (7)
2014 Valencia Valencia 0 (0)
2014- Atletico Mineiro Atlético Mineiro 0 (0)
Nazionale
2010- Argentina Argentina 16 (1)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 19 novembre 2013

Nicolás Hernán Otamendi (Buenos Aires, 12 febbraio 1988) è un calciatore argentino, difensore dell'Atlético Mineiro in prestito dal Valencia e della Nazionale argentina.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

Il tecnico Hugo Tocalli lo fece esordire con il Vélez Sársfield il 10 maggio 2008 nella partita del Clausura 2008 vinta per 2-1 in casa contro il Rosario Central.[1] Inizialmente quinta scelta nel ruolo di difensore centrale dietro a Mariano Uglessich, Waldo Ponce, Fernando Tobio e Marco Torsiglieri, Otamendi seppe ritagliarsi un ruolo da titolare anche grazie al nuovo tecnico Ricardo Gareca nel Clausura 2009, torneo del quale fu una delle rivelazioni.[2][3] Nella terza partita della stagione sostituì al centro della difesa il cileno Ponce, infortunatosi con la sua Nazionale,[1] e grazie alle ottime prestazioni conquistò una maglia nell'undici iniziale del club di Liniers insieme a Sebastián Domínguez.[1] Risultò tra i giocatori decisivi per la vittoria del Clausura 2009.

Il primo gol lo realizzò nel torneo di Apertura 2009, nella gara vinta per 3-1 contro l'Arsenal de Sarandí. Nella stessa stagione debuttò in una competizione internazionale, la Copa Sudamericana 2009.

Il 23 agosto 2010 i portoghesi del Porto, attraverso il proprio sito ufficiale, rendono nota l'acquisizione del giocatore per una cifra di 4 milioni di euro.[4] La formalizzazione del trasferimento avverrà in seguito al superamento delle visite mediche.[4] Con il Porto fa il Treble vincendo campionato, coppa portoghese e Europa League.

Il 5 febbraio 2014 viene acquistato per la stagione successiva dal Valencia per 15 milioni di euro. Qualche giorno dopo viene ceduto in prestito all'Atlético Mineiro fino a fine stagione.

Nazionalemodifica | modifica sorgente

Convocato dal CT Diego Armando Maradona per l'amichevole contro Panamá,[5] (a 21 anni e con sole 11 partite con il Vélez alle spalle)[1] il 20 maggio 2009 fece il suo debutto in Nazionale come titolare, partecipando alla vittoria per 3-1. In seguito fece parte stabilmente della rosa della Nazionale durante le qualificazioni al campionato del mondo 2010, per le partite contro Colombia ed Ecuador, contro il quale giocò al centro della retroguardia insieme a Martín Demichelis. Titolare anche contro il Brasile, insieme al compagno nel Vélez Sebastián Domínguez, partì per la terza volta titolare nell'ultima e decisiva gara contro l'Uruguay, che giocò da ala destra. Il 19 maggio 2010 è stato convocato per la fase finale dei campionato del mondo 2010.[6]

Palmarèsmodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

Competizioni nazionalimodifica | modifica sorgente

Porto: 2010-2011, 2011-2012
Porto: 2010-2011

Competizioni internazionalimodifica | modifica sorgente

Porto: 2010-2011

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b c d (ES) Nicolás Otamendi: "El de Vélez es un grupo con hambre", La Nación, 28 aprile 2009.
  2. ^ Napoli, Rinaudo e Navarro via, Otamendi in arrivo Tuttomercatoweb.com
  3. ^ Fiorentina, i nomi per la difesa Tuttomercatoweb.com
  4. ^ a b (PT) COMUNICADO DA FC PORTO – FUTEBOL, SAD
  5. ^ (ES) Bocación local, Olé, 17 aprile 2009.
  6. ^ (ES) ¡Acá están, estos son!, Olé, 19 maggio 2010.

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License