Nicolò Angelo Sagredo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nicolò Angelo Sagredo
arcivescovo della Chiesa cattolica
Archbishop CoA PioM.svg
Incarichi ricoperti Arcivescovo di Udine dal 10 marzo 1788 al 18 giugno 1792
Vescovo di Torcello, con titolo personale di arcivescovo, dal 18 giugno 1792 al 16 agosto 1804
Nato 20 settembre 1728, a Venezia
Ordinato presbitero 14 dicembre 1777
Deceduto 16 agosto 1804, a Venezia

Nicolò Angelo Sagredo (Venezia, 20 settembre 1728Venezia, 16 agosto 1804) è stato un arcivescovo cattolico italiano.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Nacque a Venezia dalla famiglia patrizia dei Sagredo, che aveva dato alla Repubblica un doge.

Sposato con Maria Maddalena Trevisan, alla sua morte decise di decicarsi alla vita ecclesiastica[1], e il 14 dicembre 1777 fu ordinato sacerdote.

Fu nominato arcivescovo di Udine il 10 marzo 1788.

Il 18 giugno 1792, fu spostato alla sede episcopale di Torcello, mantenendo, a titolo personale, la dignità arcivescovile. Fu l'ultimo titolare della diocesi torcellana, la quale, dopo la morte del Sagredo, rimase vacante per circa quattordici anni, fino a quando, il 1º maggio 1818, venne definitivamente soppressa da papa Pio VII.

Morì a Venezia il 16 agosto 1804, all'età di 75 anni.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Giuseppe Cappelletti, Le chiese d'Italia dalla loro origine sino ai nostri giorni, Venezia 1851, vol. VIII, p. 861

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Predecessore Arcivescovo di Udine Successore ArchbishopPalliumudine.png
Giovanni Girolamo Gradenigo 10 marzo 1788 - 18 giugno 1792 Pietro Antonio Zorzi
Predecessore Vescovo di Torcello
Titolo personale di Arcivescovo
Successore BishopCoA PioM.svg
Paolo Da Ponte 18 giugno 1792 - 16 agosto 1804 sede vacante
diocesi soppressa nel 1818







Creative Commons License