Nicola Chesini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nicola Chesini
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Ritirato 2002
Carriera
Squadre di club
2000 Mapei Mapei
2001 Tacconi Sport Tacconi Sport
2002 Panaria Panaria
 

Nicola Chesini (Negrar, 18 gennaio 1974) è un ex ciclista su strada italiano. Professionista dal 2000 al 2002, fu coinvolto in uno scandalo doping e arrestato al Giro d'Italia 2002[1].

Carrieramodifica | modifica sorgente

Da dilettante vinse il Circuito del Porto-Trofeo Internazionale Arvedi nel 1998 e il Trofeo Città di Castelfidardo nel 1999. Da professionista ottenne una sola vittoria, una tappa alla Settimana Internazionale di Coppi e Bartali nel 2001. Nel 2002 prese parte al Giro d'Italia. Al termine della quinta tappa fu accusato di associazione per delinquere, ricettazione e violazione della legge antidoping e condannato agli arresti domiciliari.[1] Questo fatto segnò la fine della carriera professionistica.

Palmarèsmodifica | modifica sorgente

Targa d'Oro Città di Legnano
Circuito del Porto-Trofeo Internazionale Arvedi
Coppa Città di Melzo
Coppa Caduti Nervianesi
Trofeo Antonietto Rancilio
Trofeo Città di Castelfidardo
Gran Premio Fiera della Possenta
5ª tappa Settimana Internazionale di Coppi e Bartali (Chianciano Terme > Chianciano Terme)

Piazzamentimodifica | modifica sorgente

Grandi Girimodifica | modifica sorgente

2002: non partito (6ª tappa)

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b Francesco Alberti, Chesini agli arresti domiciliari: «Non so chi mi ha messo in mezzo» in archiviostorico.corriere.it, 19 maggio 2011. URL consultato l'11 maggio 2011.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License