Nightwish

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nightwish
I Nightwish in concerto a Mantova nel 2009.
I Nightwish in concerto a Mantova nel 2009.
Paese d'origine Finlandia Finlandia
Genere Symphonic metal[1][2][3][4]
Gothic metal[1][5]
Power metal[3][6]
Periodo di attività 1996in attività
Etichetta Spinefarm Records
Nuclear Blast
Roadrunner Records
NEMS Enterprises
Century Media Records
Drakkar Entertainment
Album pubblicati 14 + 3 DVD
Studio 7 + 1 EP
Live 3
Raccolte 3
Opere audiovisive 4
Sito web
Nightwish wordmark.svg

I Nightwish sono un gruppo musicale symphonic metal finlandese formatosi nel 1996 a Kitee.

Nato come gruppo acustico su idea dell'attuale tastierista e compositore Tuomas Holopainen, col tempo si è evoluto toccando svariati generi e influenze musicali. All'inizio della carriera pubblicarono una demo di musica acustica che in seguito li portò al contratto con la Spinefarm.[7] Successivamente il loro sound si evolse attraverso svariate influenze musicali fino a giungere al symphonic metal orchestrale di impatto cinematografico.[8]

Biografiamodifica | modifica sorgente

Gli esordimodifica | modifica sorgente

Nightwish in concerto nel 2005 con Tarja Turunen.

I Nightwish nacquero a Kitee, in Finlandia, nel 1996, da un'idea di Tuomas Holopainen durante un serata estiva mentre era nel suo cottage in riva lago con degli amici di infanzia, decise di fondare una band di musica acustica che potesse esprimere attraverso la musica le atmosfere sognanti, malinconiche e intimiste che la sua terra riusciva ad emanare[1]. Chiamò questa band Nightwish (letteralmente "desiderio della notte"). Essa comprendeva tre membri: oltre a Tuomas Holopainen alla tastiera, vi erano Erno "Emppu" Vuorinen alla chitarra acustica e la cantante lirica Tarja Turunen[9].

Sempre nel 1996 pubblicarono un demo intitolato Nightwish che conteneva le canzoni Nightwish, The Forever Moments e Etiäinen. Successivamente seguirono altri pezzi acustici come Angel Fall First,che poi darà il nome al primo album che la band completò nel 1997, anno in cui Jukka Nevalainen si unì al gruppo per suonare la batteria. Con la sua entrata la chitarra acustica fu sostituita da una elettrica. Nell'aprile di quell'anno registrarono sette canzoni, incluse in un'edizione limitata di Angels Fall First[9][10].

Nel maggio dello stesso anno firmarono un contratto con l'etichetta finlandese Spinefarm Records per tre dischi. Angels Fall First uscì in novembre[11], e raggiunse la 31ª posizione nella classifica finlandese[12]. Un singolo intitolato The Carpenter era già uscito in precedenza, e raggiunse la posizione numero 8 nella classifica dei singoli in Finlandia[13]. Questo primo lavoro della band contiene brani basati molto più sulla melodia che sulla velocità, differenziandosi dal successivo disco.

L'affermazionemodifica | modifica sorgente

I Nightwish in concerto nel 2008. Da sinistra: Marco Hietala, Tuomas Holopainen, Anette Olzon, Jukka Nevalainen, Emppu Vuorinen.

Nel 1998 Sami Vänskä si unì al gruppo per suonare il basso elettrico. Il loro disco di quell'anno, Oceanborn[14] raggiunse la quinta posizione in Finlandia[15] e un singolo estratto da esso, Sacrament of Wilderness, raggiunse perfino la cima della classifica tra la fine del 1998 e l'inizio del 1999[16].

Nel 1999 registrarono il singolo Sleeping Sun, in occasione dell'eclissi in Germania. Vendette in quel Paese 15.000 copie durante la prima settimana. Nel frattempo Oceanborn raggiungeva il disco d'oro in agosto.senza fonte

Nel 2000 i Nightwish parteciparono alle qualificazioni finlandesi per l'Eurovision Song Contest. Vinsero il voto popolare con la canzone Sleepwalker, ma la giuria giudicò diversamente e finirono al terzo posto. In maggio uscì il loro album Wishmaster, che andò direttamente in testa alla classifica finlandese, e vi rimase in quella posizione per due settimane[17]. Quest'ultimo disco presenta, a differenza dei precedenti, una maggiore potenza e velocità di esecuzione, con due brani power metal neoclassico quali Crownless e Wanderlust. Anche quest'album fu premiato col disco d'oro. Wishmaster fu dichiarato "album della settimana" dalla rivista inglese Rock Hard, nonostante la concorrenza degli album degli Iron Maiden e dei Bon Jovi.senza fonte

Nel 2001 i Nightwish registrarono una cover della canzone di Gary Moore Over the Hills and Far Away. Assieme ad un paio di nuove canzoni ed al rifacimento di Astral Romance, già su Angel Fall First, fu messo in vendita assieme a VHS, DVD e CD con materiale live dal loro album From Wishes to Eternity. Poco dopo Tuomas Holopainen licenziò Sami Vänskä, sostituito da Marco Hietala, proveniente dai Sinergy e membro dei Tarot.

Nel 2002 i Nightwish pubblicarono l'album Century Child, e i singoli Ever Dream e Bless the Child. La maggiore differenza rispetto agli album precedenti fu l'uso di un'orchestra nella maggior parte delle canzoni, con toni sinfonici e neoclassici, come ad esempio in Beauty Of The Beast e The Phantom Of The Opera. Century Child divenne disco d'oro due ore dopo la sua uscita, e disco di platino dopo due settimane. Stabilì anche un curioso record nella classifica finlandese, segnando il maggiore distacco tra sé e il secondo classificato.senza fonte

Nel 2003 fu pubblicato un secondo DVD chiamato End of Innocence e nell'estate dello stesso anno Tarja Turunen si sposò.

Un nuovo album, chiamato Once, uscì il 7 giugno 2004, assieme al singolo da esso estratto Nemo. Once contiene una canzone in finlandese (come già Erämaajärvi in Angels Fall First), intitolata Kuolema tekee taiteilijan (letteralmente "la morte crea l'artista"). Ha raggiunto il doppio platino in Finlandia e la prima posizione nelle classifiche di Grecia, Germania e Norvegia. Dopo Once, la band aveva già incassato circa 2.500.000 milioni, diventando, con i Blind Guardian e gli Stratovarius, una delle migliori realtà power degli ultimi anni.senza fonte Once grazie al gradimento del pubblico diventa di nuovo disco d'oro e con 150 concerti da inizio al più grande tour mondiale della band.[18] Il 19 ottobre 2005 esce il singolo Sleeping Sun, una rivisitazione della canzone pubblicata nel 1999. Con esso esce anche un nuovo video.

L'allontanamento di Tarja e l'avvicendamento con Anette Olzonmodifica | modifica sorgente

Finite le registrazioni per il nuovo DVD End of an Era, i quattro membri dei Nightwish hanno deciso di rompere il legame con Tarja Turunen attraverso una lettera aperta,[19] poiché affermavano che suo marito, Marcelo Cabuli, e gli interessi commerciali l'avevano cambiata troppo, fino al punto di non rientrare più nello spirito della band. Tuomas Holopainen ha scritto la lettera dopo che la band aveva finito il tour mondiale che promuoveva l'album Once, durato un anno e mezzo, con performance sold-out come alla Hartwall Areena di Helsinki il 21 ottobre 2005. La lettera è stata poi pubblicata sul sito della band. La risposta di Tarja è arrivata con un'altra lettera aperta.[20]

Il 24 maggio 2007, viene pubblicato e venduto online il nuovo singolo Eva. Il ricavato viene devoluto a Die Arche, un'associazione che si occupa di aiutare i bambini in difficoltà.

Il gruppo sceglie come nuova cantante Anette Olzon, ex voce degli Alyson Avenue.[21] Il video di Amaranth ed il singolo sono usciti in Europa il 24 agosto 2007.

Il 28 settembre 2007 è uscito il nuovo album Dark Passion Play, al quale fa seguito il singolo Bye Bye Beautiful. Questo album differisce dai precedenti per aver richiesto non solo la collaborazione di cantanti e voci, ma anche di musicisti, come la violinista irlandese Noillag Casey, il suonatore di cornamusa Troy Donockley e l'esperto di colonne sonore e soundscapes Jussi Tegelman.

Nell'edizione del 2008 degli MTV Europe Music Awards tenutasi a Liverpool, la band si aggiudica la vittoria nella categoria Best Finnish Act nonché una nomination nella categoria Europe's Favourite Act.

Nel 2009 i Nightwish registrano una cover di Hilma ja Onni per l'album in tributo al cantautore Jaakko Teppo[22].

Imaginaerum e l'arrivo di Floor Jansenmodifica | modifica sorgente

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Imaginaerum.

Tuomas Holopainen ha annunciato che il processo di composizione del nuovo album è iniziato e dovrebbe essere pubblicato per la fine del 2011. La band a luglio ha registrato i primi demo e ha annunciato un tour che avrà inizio il 21 gennaio 2012. A metà ottobre 2010 sono iniziate le registrazioni per il settimo album, e a febbraio 2011 è stato comunicato sul sito ufficiale della band che l'album sarà accompagnato da un film e che si intitoleranno entrambi Imaginarium.

Il 31 agosto 2011 tuttavia sempre tramite il sito ufficiale è stato annunciato il cambiamento del titolo dell'album in Imaginaerum. Il primo singolo di Imaginaerum, Storytime, è stato pubblicato in Italia l'11 novembre 2011, mentre l'album è uscito il 30 novembre 2011 in Finlandia, il 2 dicembre 2011 nel resto d'Europa e il 6 dicembre 2011 in Italia. Il secondo singolo, The Crow, the Owl and the Dove, è stato pubblicato in Italia il 2 marzo 2012.

Il 1º ottobre 2012 la band ha annunciato attraverso un comunicato stampa la separazione dalla cantante Anette Olzon, che verrà sostituita durante il tour di supporto dell'album dall'ex cantante degli After Forever Floor Jansen[23]. L'allontanamento di Anette Olzon sarebbe stato causato dalla decisione della band di proseguire il tour di promozione dell'ultimo album Imaginaerum nonostante la stessa Olzon abbia avuto dei problemi di salute, anche piuttosto seri (si è parlato che sarebbe stata diagnosticata una grossa cisti al fegato), e di sostituirla con le coriste dei Kamelot Elize Ryd (già vocalist degli Amaranthe) e Alissa White-Gluz (attualmente cantante degli Arch Enemy). Anette Olzon ha fortemente criticato questa decisione, rilasciando la seguente dichiarazione:

“Non mi è stato mai chiesto se fossi d'accordo nell'utilizzare Elize Ryd e Alissa White-Gluz durante lo show. Non credo sia stata una bella idea e mi spiace per quelli di voi che sono venuti per vedere tutta la band e hanno visto altro. Io purtroppo stavo troppo male e la decisione non è stata mia”. “È musica, come nella vita a volte uno sta male e gli show devono essere cancellati. Rihanna non chiederebbe a Britney Spears di cantare per lei se fosse ammalata. Credere che uno show sia più importante delle persone di una band, per me è inconcepibile”.[24]

La conseguenza di questa dichiarazione è stata, quindi, la dipartita di Anette Olzon da parte dei Nightwish, e la temporanea sostituzione con Floor Jansen. Il 16 settembre 2013 è stato presentato sul sito ufficiale della band il nuovo album live intitolato Showtime, Storytime uscito il 29 novembre dello stesso anno con la Jansen, divenuta cantante definitiva del gruppo. Insieme a lei si aggiunge in modo definitivo Troy Donockley, poli-strumentista che porta i Nightwish a sei componenti. [25]

Stile e influenzemodifica | modifica sorgente

Nell'arco della loro carriera la musica dei Nightwish è stata caratterizzata diverse influenze. Nati nel 1996 come band acustica con atmosfere folk nordiche, si sono poi evoluti aggiungendo elementi più rock grazie, come sostiene Tuomas Holopainen, all'influenza di band come i primi The Third and the Mortal e Theatre of Tragedy.[9] Nel corso degli anni hanno saputo fondere heavy metal, musica lirica, atmosfere gothic/dark, parti folk, parti di heavy/power metal neoclassico e colonne sonore da film.[26][27]

Per via della componente lirica, legata all'atmosfera e ai testi dei brani, il loro stile musicale è stato descritto come gothic metal e opera metal. Tuomas Holopainen ha descritto la loro musica come "heavy metal melodico con una voce femminile" o anche "un particolare tipo di metal sinfonico".[9]

Il genere dei Nightwish si è caratterizzato, negli anni, per una continua evoluzione e mutazione. Pur rimanendo sempre all'interno dei canoni stilistici del Symphonic Metal in ogni album la band ha aggiunto o eliminato elementi importanti del proprio sound. Una varietà contenenti elementi e melodie rilassanti, spesso miscelate con heavy metal.[28]

I cambiamenti più rilevanti nella storia della band sono stati l'uscita dal gruppo del bassista Sami Vänskä sostituito da Marco Hietala, e il cambio della cantante da Tarja Turunen a Anette Olzon e da Anette Olzon a Floor Jansen.

I Nightwish in concerto nel 2013 con l'ultima formazione.

Formazionemodifica | modifica sorgente

Attualemodifica | modifica sorgente

Ex-componentimodifica | modifica sorgente

Ex-musicisti di supporto

Discografiamodifica | modifica sorgente

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Discografia dei Nightwish.

Album livemodifica | modifica sorgente

Videografiamodifica | modifica sorgente

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Videografia dei Nightwish.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b c (EN) Nightwish > Overview. www.allmusic.com.
  2. ^ Gianni Della Cioppa, 2010, op. cit., p. 76.
  3. ^ a b (EN) Nightwish su MusicMight
  4. ^ Nightwish su About.com: Heavy Metal
  5. ^ Dark Passion Play su metal-observer.com
  6. ^ (EN) Century Child > Overview, Allmusic.com. URL consultato il 4 ottobre 2010.
  7. ^ Nightwish | AllMusic
  8. ^ Nightwish - End Of Innocence è un Film in dvd di - 0044003827394
  9. ^ a b c d Nightwish - End Of Innocence dvd film
  10. ^ Nightwish - The Official Website
  11. ^ Encyclopaedia Metallum - Nightwish - Angels Fall First
  12. ^ (FI) Nightwish: Angels Fall First, Suomen virallinen lista. URL consultato il 23 aprile 2012.
  13. ^ (FI) Nightwish: The Carpenter, Suomen virallinen lista. URL consultato il 23 aprile 2012.
  14. ^ Nightwish - Oceanborn. (archiviato dall'url originale il ).
  15. ^ (FI) Nightwish: Oceanborn, Suomen virallinen lista. URL consultato il 23 aprile 2012.
  16. ^ (FI) Nightwish: Sacrament Of Wilderness, Suomen virallinen lista. URL consultato il 23 aprile 2012.
  17. ^ (FI) Nightwish: Wishmaster, Suomen virallinen lista. URL consultato il 23 aprile 2012.
  18. ^ Nightwish Su Mtv.It
  19. ^ NIGHTWISH Sito ufficiale News 21.10.2005
  20. ^ METALYOU.COM | Nightwish | Nightwish: Tarja Turunen letter to the band, fans and media
  21. ^ BLABBERMOUTH.NET - NIGHTWISH Announces New Singer
  22. ^ (EN) Nightwish to record a new song in Finnish!, Nightwish, 21 ottobre 2009. URL consultato il 25 gennaio 2012.
  23. ^ NIGHTWISH and Anette Olzon have decided to part company!. URL consultato il 1º ottobre 2012.
  24. ^ NIGHTWISH: Anette Olzon critica la scelta di suonare senza di lei | Metalitalia.com
  25. ^ (EN) Nightwish Officially Announce New Singer, MetalHammer.co.uk. URL consultato il 9 ottobre 2013.
  26. ^ www.metalmaniacs.it
  27. ^ http://www.rockaction.it/e107_plugins/content/content.php?content.308>
  28. ^ : Cathouse Journal - Nightwish :

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • Mappe Ollila, Once upon a Nightwish, Helsinki, Deggael Communications, 2006.
  • Gianni Della Cioppa, Heavy Metal. I contemporanei, Giunti Editore, 2010. ISBN 978-88-09-74962-7..

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License