Pacifico Arcangeli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Pacifico Arcangeli (Treia, 14 marzo 1888Monte Grappa, 6 luglio 1918) è stato un presbitero e militare italiano, medaglia d'oro al valor militare.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Onorificenzemodifica | modifica sorgente

Tenente cappellano, (Artiglieria, 40º reggimento artiglieria da campagna)

Medaglia d'oro al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'oro al valor militare
«Eroica figura di sacerdote e di soldato, durante cruento combattimento, ottenuto, dopo viva insistenza, di unirsi alla prima ondata d’assalto, slanciavasi, munito soltanto di bastone, alla testa dei più animosi, giungendo per primo sulla trincea nemica. Colpito mortalmente al ventre da scheggia di granata, incurante di sé, rimaneva in piedi, appoggiato ad un albero, ad incorare i soldati. Trasportato a viva forza al posto di medicazione, sebbene morente, consolava, con stoica virtù, gli altri feriti e spirava glorificando e benedicendo la fortuna delle nostre armi.[1].»
— Monte Grappa, 6 luglio 1918.

Riconoscimentimodifica | modifica sorgente

Il comune di Orte gli ha intitolato una piazza e le scuole primarie

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ [1] Quirinale - scheda - visto 1 febbraio 2009

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

  • [2] Comune di Treia - visto 1 febbraio 2009







Creative Commons License