Palestinesi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Palestinese)
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Palestinesi
الفلسطينيون (al-Filasṭīniyyūn)
Palestinesiالفلسطينيون (al-Filasṭīniyyūn)
Famiglia palestinese di Ramallah (1905)
Luogo d'origine Palestina
Popolazione ~ 14 milioni
Lingua arabo, dialetti arabi e altre lingue a seconda del Paese di residenza.
Religione Islam sunnita e sciita, Cristianesimo
Gruppi correlati Altre popolazioni semitiche e mediterranee
Distribuzione
Giordania Giordania[1] 6 000 000
Palestina Territori palestinesi[2] 3 700 000
Siria Siria[3] 573 000
Cile Cile[4] 500 000
Libano Libano 405 425
Arabia Saudita Arabia Saudita 250 245
Egitto Egitto 70 245
Stati Uniti Stati Uniti[5] 67 842
Honduras Honduras[3] 54 000
Brasile Brasile[6] 50 000
Kuwait Kuwait 50 000
Iraq Iraq[7] 34 000
Yemen Yemen[3] 25 000
Canada Canada[8] 23 975
Australia Australia 15 000
Colombia Colombia[3] 12 000
Guatemala Guatemala[3] 1 400

Palestinesi (da "Palestina", a sua volta dal Greco Philistia, "terra dei Filistei", arabo: الفلسطينيون, al-filasīniyyūn) è un etnonimo per indicare un popolo arabofono dell'area geografica definita come Palestina.senza fonte Fino al 1920 solo gli Ebrei dell'area erano chiamati "palestinesi".[9]

Il primo utilizzo diffuso di "arabi palestinesi" come endonimo, per fare riferimento all'identità nazionale da parte della locale popolazione di lingua araba (in contrapposizione alla popolazione palestinese ebrea), è stato nel dicembre 1920, in occasione Terzo Congresso dell'Esecutivo Arabo di Palestina, tenutosi a Haifa[10] Dopo l'esodo del 1948, e ancor più dopo la Guerra dei sei giorni nel 1967, il termine è venuto a significare non solo un luogo di origine, ma anche il senso di un comune passato e futuro da attuarsi in forma di uno Stato-nazione palestinese.[10][11][12]

Il totale della popolazione palestinese in tutto il mondo è stimato tra i 10 e gli 11 milioni di persone. Circa la metà vive oggi nei territori dell'Autorità Nazionale Palestinese detti territori palestinesi (Cisgiordania e Striscia di Gaza appartenenti allo Stato di Palestina), in Giordania (dove rappresenta il 40% della popolazione) e in Israele a Gerusalemme Est.[13] (il termine non include i cittadini arabi di Israele).

In Libano e in alcuni paesi arabi ai Palestinesi non è riconosciuto alcun diritto; 4 milioni sono apolidi[14][15] e vivono da diverse generazioni nei campi profughi.

I palestinesi sono prevalentemente musulmani sunniti, anche se vi è una significativa minoranza sciita concentrata soprattutto nel sud del Libano. Gli appartenenti alla comunità cristiana sono localizzati principalmente nei distretti di Betlemme, Ramallah, Gerusalemme e nella regione della Galilea all'interno dello stato di Israele.

Il popolo palestinese è rappresentato davanti alla comunità internazionale dall'Autorità Nazionale Palestinese, nata in seno all'Organizzazione per la Liberazione della Palestina (OLP),[16] in seguito agli accordi di Oslo. Essa ha organi legislativi con poteri sovrani, in particolare il Consiglio Legislativo Palestinese (o Parlamento palestinese) con sede a Ramallah, i cui membri sono eletti a suffragio universale dai cittadini.

Galleria fotograficamodifica | modifica sorgente

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Cordesman, 2005, p. 54. La cifra si basa su una stima del 2005, estrapolata da una popolazione complessiva di 2,3 milioni nel 2001.
  2. ^ 'Palestinians grow by a million in decade', Jerusalem Post, Feb 9, 2008
    "208 000 Palestinians were counted in east Jerusalem ... 2.345 million in the West Bank and East Jerusalem, and 1.416 million in Gaza"
  3. ^ a b c d e Joshua Project, Arab, Palestinian Ethnic People in all Countries, Joshua Project. URL consultato il 22 aprile 2009.
  4. ^ La Ventana - Littin: «Quiero que esta película sea una contribución a la paz», Laventana.casa.cult.cu. URL consultato il 22 aprile 2009.
  5. ^ American FactFinder, Factfinder.census.gov. URL consultato il 22 aprile 2009.
  6. ^ Governo do Estado de São Paulo - Memorial do Imigrante
  7. ^ Factsheet: Palestinian Refugees in Iraq
  8. ^ Ethnic Origin (247), Single and Multiple Ethnic Origin Responses (3) and Sex (3) for the Population of Canada, Provinces, Territories, Census Metropolitan Areas and Census Agg..., 2.statcan.ca. URL consultato il 22 aprile 2009.
  9. ^ Before 1920, only Jews were called, "Palestinians!"
  10. ^ a b Palestine, Encyclopædia Britannica, 2007. URL consultato il 29 agosto 2007.
  11. ^ The Palestinian National Charta, 1964.
  12. ^ Statement of Proclamation of the Organization, OLP, Jerusalem, 28 maggio 1964.
  13. ^ [i]Some three million Palestinians also live in modern day Jordan. From 1918-22 this region was part of the British Mandate of Palestine, before being separated to form a new, Arab monarchy in Transjordan. Unless otherwise specified this article uses "British Mandate" and related terms to refer to the remaining 20% of the post-1922 mandate, west of the Jordan river.
  14. ^ Decine di minoranze etniche senza cittadinanza
  15. ^ Abbas Shiblak, Reflections on the Palestinian Diaspora in Europe (PDF) in The Palestinian Diaspora in Europe: Challenges of Dual Identity and Adaptation, Institute of Jerusalem Studies, 2005. ISBN 9950-315-04-2.
  16. ^ Who Represents the Palestinians Officially Before the World Community?, Institute for Middle East Understanding, 2006–2007. URL consultato il 27 luglio 2007.

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Altri progettimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License