Paolo Savelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paolo Savelli
cardinale di Santa Romana Chiesa
CardinalCoA PioM.svg
Titolo Santa Maria della Scala
Nato 1622
Creato cardinale 14 gennaio 1664 da papa Alessandro VII
Deceduto 11 settembre 1685

Paolo Savelli (Roma, 1622Roma, 11 settembre 1685) è stato un cardinale italiano della Chiesa cattolica, nominato da papa Alessandro VII, nel 1664.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Paolo, nacque a Roma in seno alla nobile famiglia Savelli nel 1622. Era figlio di Bernardino Savelli e di Maria Peretti, della famiglia di papa Sisto V. Era nipote, da parte materna, del cardinale Francesco Peretti il famoso cardinale di Montalto.

Fu nominato cardinale diacono il 14 gennaio del 1664 da Papa Alessandro VII col titolo della Santa Maria della Scala.

Fu titolare di San Giorgio in Velabro dal 14 gennaio 1669, di San Nicola in Carcere dal 14 maggio 1670, di nuovo ebbe il titolo di San Giorgio in Velabro dal 23 maggio 1678 e dal 15 novembre 1683 lo fu di Santa Maria Cosmedin. Dal 1682 alla morte fu Archimandrita di Messina e Barone della Terra di Savoca.

Morì il 11 settembre del 1685. Fu sepolto nella cappella di famiglia nella Basilica di Santa Maria in Aracoeli a Roma.

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Bibliografiamodifica | modifica sorgente








Creative Commons License