Paul Birch (calciatore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paul Birch
Dati biografici
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Altezza 168 cm
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Ritirato 2000
Carriera
Squadre di club1
1980-1991 Aston Villa Aston Villa 173 (16)
1991-1996 Wolverhampton Wolverhampton 142 (14)
1996 Preston N.E. Preston N.E. 11 (2)
1996-1997 Doncaster Rovers Doncaster Rovers 27 (2)
1997-1998 Exeter City Exeter City 37 (5)
1998-2000 Halesowen Town Halesowen Town 75 (13)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Paul Birch (West Bromwich, 20 novembre 1962Sutton Coldfield, 2 febbraio 2009) è stato un calciatore inglese, di ruolo centrocampista.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

Birch ha iniziato la sua carriera nel settore giovanile dell'Aston Villa, prima di entrare a far parte stabilmente della prima squadra a partire dal campionato 1983-1984. Il debutto è arrivato il 29 agosto 1983, nella vittoria casalinga per uno a zero dei Villans sul Sunderland. Prima di esordire in campionato, però, ha giocato la finale di Supercoppa Europea, quando l'Aston Villa si è imposto sul Barcellona. Non è mai sceso in campo durante la cavalcata vincente del club inglese nella Coppa dei Campioni 1981-1982.

Durante il declino della squadra, è stato il punto cardine del centrocampo, in grado di giocare sia al centro che a destra, e attraverso le sue tenaci prestazioni è diventato un idolo del Villa Park. Ha fatto parte della rosa dell'Aston Villa che è retrocesso nel campionato 1986-1987, sotto la guida del tecnico Billy McNeill. Ha però aiutato il Villa a raggiungere la promozione l'anno successivo, dopo che l'allenatore del club è diventato Graham Taylor. È andato poi vicino, con la sua squadra, alla vittoria del campionato 1989-1990, vinto però dal Liverpool.

Quando Jozef Vengloš è diventato l'allenatore dell'Aston Villa, a partire dal campionato 1990-1991, Birch si è trovato fuori dalla formazione titolare e, a gennaio 1991, è stato ceduto ai Wolverhampton Wanderers, in cambio di quattrocentomila sterline. Ha così raggiunto il suo ex allenatore, Graham Taylor.

Birch è rimasto con i Wolves per cinque stagioni, in cui il club ha cercato il successo in Premier League, senza fortuna. Il trasferimento gli ha comunque garantito il posto da titolare.

A maggio 1996, il Wolverhamtpon lo ha rilasciato e Birch ha firmato per i Doncaster Rovers e, successivamente, per l'Exeter City. Ha terminato la carriera nel 2000, quando ha vestito la maglia dell'Halesowen Town.

Dopo il ritiromodifica | modifica sorgente

Dopo il ritiro, ha lavorato come postino.[1] È poi entrato nello staff tecnico dei Forest Green Rovers, lavorando assieme al suo ex compagno di squadra Nigel Spink e rimanendo al club fino al licenziamento di Spink.[2] Ha poi avuto un ruolo nelle giovanili del Birmingham City, club nel quale Spink è diventato allenatore dei portieri.[2]

A maggio 2008, ha rivelato di essersi ammalato di tumore alle ossa.[3] È morto il 2 febbraio 2009, al Good Hope Hospital di Sutton Coldfield.[4]

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ (EN) Glory, glory nights in Europe might seem a long way off for Villa, but they did happen - as Paul Birch recalls, Give Me Football. URL consultato il 07-02-2009.
  2. ^ a b (EN) Forest Green lose Birch to Blues, Non League Daily. URL consultato il 07-02-2009.
  3. ^ (EN) Former Aston Villa and Wolves ace Paul Birch has cancer, The Birmingham Post. URL consultato il 07-02-2009.
  4. ^ (EN) Paul Birch, AVFC.co.uk. URL consultato il 07-02-2009.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License