Paul Parquet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Paul Parquet (18621912) è stato un profumiere francese, coproprietario della Houbigant.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Paul Parquet si unì alla casa di profumi Houbigant nel 1880, e lì realizzò alcuni fra i più celebri profumi dell'azienda[1], come Fougère Royale nel 1882.

Con il suo uso della cumarina in Fougère Royal, giustapposta alla lavanda, agli agrumi ed alle note legnose, Parquet rivoluzionò la profumeria, diventando il primo ad utilizzare materiali sintetici nelle proprie creazioni, ed il primo a concettualizzare un profumo che non era l'imitazione di un odore naturale, dato che le felci (fougère in lingua francese vuol dire proprio felce) fondamentalmente sono inodori. Fino alla sua scomparsa dal mercato alla fine degli anni sessanta, Fougère Royale fu largamente imitato, dando il nome all'intera famiglia olfattiva, i cosiddetti Fougère[2].

Parquet fu a lungo capo profumiere di Houbigant, sino a quando il suo posto non fu preso da Robert Bienaimé, che nel 1912 creò Quelques Fleurs.

Principali profumi creatimodifica | modifica sorgente

Houbigant
  • Fougère Royale (1882)
  • Le Parfum Idéal (1896)
  • Violette Pourpre (1907)
  • Coeur de Jeannette (1912)

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Nigel Groom, The New Perfume Handbook, 2. Aufl., Blackie Academic & Professional, London, 1997, ISBN 0-7514-0403-9, p. 248.
  2. ^ Tilar J. Mazzeo, Il segreto di Chanel n. 5: la storia del più famoso profumo del mondo e di chi l'ha creato, Torino, Lindau, 2011, p. 70. ISBN 9788871809205.







Creative Commons License