Phuntsog Namgyal II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Phuntsog Namgyal II
Chogyal del Sikkim
In carica 17331780
Incoronazione 1733
Predecessore Gyurmed Namgyal Sikkim
Successore Tenzing Namgyal
Nascita Ang-nye-khi-sa, 1733
Morte Tumlong, 1780
Dinastia Namgyal

Phuntsog Namgyal II (Ang-nye-khi-sa, 1733Tumlong, 1780) fu chogyal del Sikkim dal 1733 al 1780.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Phuntso II Namgyal nacque postumo a Ang-nye-khi-sa nel 1733, reputato figlio di Gyurmed Namgyal, chogyal del Sikkim, e di una monaca di Sanga Cholling, figlia di Neer-Gahden, della famiglia Tak-chhungtar family. Data questa sua particolare posizione al trono, la sua ascesa venne contestata e parallelamente si autoproclamò re Chandzod Tamding.

Educato a Lhasa, nel Tibet, venne formalmente consacrato come Chogyal al monastero di Yoksum. Egli regnò per i primi anni della propria vita con Rabden Sharpa. Durante il suo regno gran parte dei territori dello stato vennero persi a favore dell'espansionismo di Nepal e Bhutan. Egli stabilì la capitale a Tumlong.

Egli sposò in prime nozze Angel, figlia di Raden Sher-pa, il reggente. In seconde nozze sposò la figlia di Deba Shamsher Khiti Phukpa e in terze nozze la figlia di Pishti-Tergyen del Tibet.

Egli morì al palazzo reale di Tumlong Palace nel 1780.

Voci correlatemodifica | modifica sorgente


Predecessore Chogyal del Sikkim Successore Flag of Sikkim (1967-1975).svg
Gyurmed Namgyal 1733 - 1780 Tenzing Namgyal







Creative Commons License