Piccole donne (film 1933)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Piccole donne
Little Women 1933 trailer.JPG
Katharine Hepburn e Joan Bennett
Titolo originale Little Women
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1933
Durata 115 min
Colore B/N
Audio sonoro
Genere Commedia drammatica / Romantico
Regia George Cukor

Edward Killy e Mortimer Offner aiuto registi (non accreditati)
John Lodge: regista associato (non accreditato)

Soggetto Louise May Alcott
Sceneggiatura Sarah Y. Mason, Victor Heerman
Produttore Merian C. Cooper
Produttore esecutivo David O. Selznick
Casa di produzione RKO Radio Pictures
Fotografia Henry W. Gerrard
Montaggio Jack Kitchin
Musiche Max Steiner
Scenografia Van Nest Polglase
Costumi Walter Plunkett
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Ridoppiaggio TV (RaiTre 1990)

Piccole donne (Little Women) è un film del 1933 diretto da George Cukor, tratto dal romanzo omonimo di Louise May Alcott.

Si tratta di una delle numerose versioni cinematografiche che ha avuto il libro della Alcott, la storia di una famiglia del New England al tempo della Guerra di Secessione: attraverso un libro per "signorine" dai toni vittoriani, si affrontano temi importanti come l'emancipazione della donna.

Nel 1933 è stato indicato tra i migliori dieci film dell'anno dal National Board of Review of Motion Pictures.

Tramamodifica | modifica sorgente

La storia è quella quasi autobiografica della famiglia Alcott, diventata March nel libro: le quattro sorelle, Margaret, Josephine, Elizabeth e Amy sono le protagoniste della storia, che si snoda intorno agli avvenimenti domestici accaduti nell'anno in cui il padre è lontano da casa perché nell'esercito durante la Guerra Civile. In questo anno, che le ragazze vivono come un gioco, esse tentano di lavorare ai propri difetti e cercano dei piccoli lavoretti per il sostentamento quotidiano, accompagnate da altri personaggi come la madre, la fedele domestica Hannah e l'amico Laurie. Il lieto fine è d'obbligo e anche la riflessione su argomenti moralistici, che la scrittrice propone ai suoi lettori seriamente ma senza essere noiosa.

Riconoscimentimodifica | modifica sorgente

Curiositàmodifica | modifica sorgente

  • Il film venne proiettato per la prima volta il 16 novembre 1933 e riscosse subito un grande successo di pubblico, tanto da indurre i gestori della sala cinematografica a venir meno ad una regola rigorosa: quella di togliere i film dopo la prima settimana di programmazione. Piccole donne, infatti, restò in cartellone per tre settimane di seguito.
  • Il successo indusse i produttori ad affidare subito al regista Cukor la versione cinematografica di un altro classico della letteratura: il David Copperfield di Charles Dickens. L'episodio portò Cukor ad autodefinirsi un «regista letterario» («I became typed as a leterary director»).
  • Il film venne presentato in concorso alla 2ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia del 1934, dove Katharine Hepburn vinse il premio per la migliore attrice.

Altre versionimodifica | modifica sorgente

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema







Creative Commons License