Pierre Le Veil

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Pierre Le Veil (Parigi, 1708Parigi, 1772) è stato un vetraio francese.

Discendente da un'antica famiglia di vetrai, dirige l'atelier di famiglia, impegnandosi soprattutto in operazioni di restauro di vetrate medievali. In questo contesto, riesce a salvare da distruzione le antiche vetrate di Saint-Etienne-du-Mont, ma non quelle del coro della cattedrale di Notre-Dame di Parigi.

Durante la cura delle vetrate dell'abbazia di Saint-Victor a Parigi, scrive la "prima organica storia della pittura su vetro"[1], ossia il trattato L'Art de la peinture sur verre et de la vetrerie (pubblicato postumo nel 1774), in cui lamenta lo stato di declino e di oblio delle tecniche della vetreria alla fine del XVIII secolo.

Operemodifica | modifica sorgente

Pierre Le Veil, L'Art de la peinture sur verre et de la vetrerie, Parigi, 1774.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Enrico Castelnuovo, Vetrate Medievali, Torino, Einaudi, 1984. ISBN 88-06-13214-8.







Creative Commons License