Pierre Magnan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Pierre Magnan (Manosque, 19 settembre 1922Voiron, 28 aprile 2012) è stato uno scrittore francese.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Ha studiato fino ai dodici anni nella sua città natale. Dai tredici a vent’anni ha svolto la professione di tipografo in una tipografia locale.

Ha pubblicato il suo primo romanzo, "Alba insolita" nel 1946. Ha avuto una buona critica letterararia ma scarso successo di pubblico. Per motivi finanziari ha lavorato 27 anni in una società di trasporti frigoriferi, ma nel frattempo continua a scrivere romanzi che non vengono pubblicati.

Nel 1976 viene licenziato per motivi economici e ne approfitta per scrivere "Il sangue degli atridi" con il quale ottiene nel 1978 il premio Prix du Quai des Orfèvres . In questo romanzo compare il suo personaggio più famoso, il commissario Laviolette, che tornerà in altri libri cioè: "Il velo magico ovvero il commissario nella tartufaia", "La tomba di Helios", "Il segreto dei vicoli oscuri", "Messaggi di morte" e il recente "Il commissario Innamorato". Invece "La polvere della morte" riguarda le vicende del nonno di Laviolette, svolgentesi agli inizi del secolo XX:

Con "Il commissario nella tartufaia" vince il Martin Beck Award.

Nel 1984 scrive “La Casa assassinata” che riscuote un ottimo successo in Francia: più di 100'000 copie vendute e il “Prix RTL grand public".

La sua ultima opera: "Chronique d'un château hanté",romanzo che parte dalla famosa Peste nera del 1348/50 ed arriva ai giorni nostri, è datata 2008.


Bibliografiamodifica | modifica sorgente

Filmografiamodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Controllo di autorità VIAF: 90615501 LCCN: n86855567








Creative Commons License