Pietro Piani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Pietro Piani (Faenza, 1770Bologna, 1841) è stato un pittore e decoratore italiano che collaborò con alcuni dei massimi rappresentanti dell'arte neoclassica italiana, tra i quali Felice Giani, con il quale realizzò cicli di pitture murali e composizioni figurate a Faenza, Ravenna, Cesena.

Come decoratore si distinse presso la Fabbrica Ferniani[1].

Qui ebbe come maestro Luigi Benini nella creazione di composizioni floreali, frutta e natura morta su ceramica.
Dal 1796 al 1800 successe al maestro nella direzione artistica della Fabbrica.

Musei con opere dell'artistamodifica | modifica sorgente

  • Pinacoteca Comunale - museo dell'Azienda Municipale - Cesena (FC)
    6 paesaggi, tempera su tela
  • Pinacoteca Comunale - Faenza (RA)
    5 nature morte, tempera su tela e su carta

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • Ravenna segreta. I volti nascosti della città fra Seicento e Ottocento - Angelo Longo Editore, ISBN 88-8063-358-9

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Antica e rinomata fabbrica di ceramiche di Faenza, attiva ancora prima del 1693, quando fu rilevata dal conte Annibale Carlo Ferniani. Fabbrica dei Conti Ferniani - Museo Italiano della Ceramica,

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License