Prepuzio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.

Nell'anatomia maschile dei mammiferi, il termine prepuzio definisce la piega cutanea, solitamente floscia e scorrevole, che copre una porzione più o meno estesa del pene; nella specie umana tale porzione è limitata al glande.

Pene con prepuzio

Patologiemodifica | modifica sorgente

In presenza di un prepuzio che impedisce di scoprire completamente il glande si tratta di fimosi. La fimosi può essere di vari livelli o gradi a seconda della gravità, generalmente si cura con la circoncisione; quando il prepuzio blocca interamente l'uscita del glande impedendo così il rapporto sessuale si tratta di fimosi serrata o completa, che nelle forme più gravi arriva a impedire la fuoriuscita dell'urina. Più frequentemente la fimosi è parziale, il glande riesce a fuoriuscire solo parzialmente e si avvertono dolori durante il rapporto sessuale. Se si forza l'uscita del glande il prepuzio può rimanere bloccato dietro il glande stesso provocando un pericoloso strozzamento venoso che necessita di intervento chirurgico; in questo caso si tratta di parafimosi.

Lunghezza del prepuziomodifica | modifica sorgente

Prepuzio completamente retratto

Il prepuzio maschile ha lunghezza variabile. Nella maggioranza dei casi, il prepuzio copre totalmente il glande quando il pene è flaccido. Al contrario, quando il pene diventa eretto, il prepuzio scivola indietro e il glande resta quindi scoperto. Negli anni sono state anche compiute varie ricerche mediche su questo tema.

Per esempio, secondo uno studio britannico (fatto dal dottor Robert Chartham) effettuato su 2.500 uomini non circoncisi, a pene flaccido:

  • il 45% degli uomini aveva un prepuzio che copriva tutto il glande;
  • il 32% degli uomini aveva un prepuzio che copriva circa metà glande;
  • il 23% degli uomini aveva un prepuzio che non copriva mai il glande;

Circoncisionemodifica | modifica sorgente

Pene non circonciso e circonciso a confronto.
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Circoncisione.

Presso varie culture il prepuzio è ritenuto un tessuto superfluo, o che favorisca un ambiente ideale a batteri che possono trasmettersi al partner; per questo viene rimosso con la circoncisione durante i primi anni o mesi di vita.

Secondo l'etnologo francese Marcel Griaule, nelle popolazioni del Mali che credono che ciascun individuo nasca con due anime di sesso opposto, il prepuzio è la rappresentazione dell'anima femminile che deve essere asportato con la circoncisione per riaffermare nell'uomo la sessualità maschile.[1] Analoghi sono il significato del clitoride e lo scopo della clitoridectomia.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Dieu d'eau, Paris, Chêne, 1948, trad. it. Dio d'acqua. Incontri con Ogotemmêli, Torino, Bollati Boringhieri, 2002

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • Cesare Sinibaldi Gambalunga, Narrazione critico-storica della reliquia del sagrosanto prepuzio di N. S. Gesù Cristo, che si conserva nella chiesa parrocchiale di Calcada, Roma, Perino, 1890.
  • Domenico Majocchi, Sopra una singolare impronta ocellata congenita del prepuzio con ipospadia balanica e sul simbolismo fallo-orfico, Bologna, Gamberini e Parmeggiani, 1915.

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina







Creative Commons License