Provincia di Bataan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bataan
provincia
Dati amministrativi
Stato Filippine Filippine
Regione Luzon Centrale
Capoluogo Balanga
Governatore Enrique Garcia detto "Tet"
Territorio
Coordinate
del capoluogo
14°40′34″N 120°32′10″E / 14.676111°N 120.536111°E14.676111; 120.536111 (Bataan)Coordinate: 14°40′34″N 120°32′10″E / 14.676111°N 120.536111°E14.676111; 120.536111 (Bataan)
Superficie 1 373,0 km²
Abitanti 662 153[1] (2007)
Densità 482,27 ab./km²
Municipalità 1 città, 11 municipalità
Baranggay 237
Altre informazioni
Lingue Tagalog, Kapampangan
Fuso orario UTC+8
Rappresentanza parlamentare 2 deputati
Localizzazione

Bataan – Localizzazione

Sito istituzionale

Bataan è una penisola ed una provincia delle Filippine nella regione di Luzon Centrale.

Il suo capoluogo è Balanga.

Questa provincia è nota per essere stata teatro durante la seconda guerra mondiale, di una famosa battaglia che determinò l'occupazione giapponese delle Filippine nel 1942.

Geografiamodifica | modifica sorgente

Bataan è una penisola che si estende in direzione nord-sud tra il Mar Cinese Meridionale ad ovest e la baia di Manila ad est. A nord i soli confini terrestri, con Zambales ad ovest e Pampanga ad est.

La penisola presenta due corpi montuosi al suo interno, entrambi di origine vulcanica, ideale proseguimento verso sud della catena dei Monti Zambales. Nel massiccio del nord spicca il Monte Natib (1.253 m s.l.m.), in quello a sud dei cosiddetti Monti Mariveles, il Monte Samat.

Suddivisioni amministrativemodifica | modifica sorgente

La provincia di Bataan comprende 1 città e 11 municipalità.

Cittàmodifica | modifica sorgente

Municipalitàmodifica | modifica sorgente

Economiamodifica | modifica sorgente

La provincia di Bataan vive principalmente di agricoltura (riso, mais, legumi, ortaggi, frutta), di pesca (molto sviluppata l'acquacoltura anche nelle acque interne) e dello sfruttamento delle foreste.

È però anche una delle province più industrializzate delle Filippine. Oltre alle industrie alimentari e del legname, vi è un importantissimo polo petrolchimico a Mariveles, con raffinerie di petrolio, industrie chimiche e industria pesante.

Da segnalare anche che nel territorio di Bataan sorge l'unica centrale elettronucleare di tutte le Filippine. Voluta da Ferdinand Marcos in risposta alla crisi energetica dei primi anni settanta, fu completata nel 1984. Il suo costo complessivo fu di 2.300 milioni di dollari e non è mai entrata in funzione. Corazon Aquino ha poi addirittura proibito l'energia nucleare con un'apposita modifica alla Costituzione e oggi una riconversione della centrale non sembra essere una soluzione economicamente conveniente.

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ (EN) Dati ufficiali del censimento al 1 agosto 2007. URL consultato il 24-09-2008.

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Filippine Portale Filippine: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Filippine







Creative Commons License