Rafting

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una discesa di rafting

Il Rafting è una discesa fluviale su un particolare gommone inaffondabile e autosvuotante chiamato raft. L'equipaggio (4-8 persone) governa l'imbarcazione tra le rapide grazie alle pagaie, mentre per la sicurezza sono previsti:

  • muta in neoprene
  • giubbotto ad alto galleggiamento
  • casco

Il rafting è anche una disciplina sportiva a tutti gli effetti e la Federazione Italiana Rafting (F.I.Raft) organizza annualmente il campionato italiano nel quale gareggiano numerosi club nelle varie discipline (fondo, velocità, testa a testa e slalom).

Il 25 giugno 2010, il rafting è stato ufficialmente riconosciuto dal Coni come disciplina sportiva associata alla Federazione Italiana Canoa Kayak (F.I.C.K.).[1]

L'International Rafting Federation organizza i campionati mondiali e continentali. Nel 2010, i campionati europei di rafting R6 si sono tenuti dal 2 al 6 giugno in Val di Sole, nel Trentino.

I gradi di difficoltà nella navigabilità dei fiumi su cui si scende con il raft sono ordinati secondo la scala WW, ufficialmente riconosciuta dalla International Canoe Federation (IFC), organismo che riunisce le federazioni nazionali di canoa e kayak.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Riconoscimento CONI. URL consultato il 26-06-2010.

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport







Creative Commons License