Ricardo Ezzati Andrello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ricardo Ezzati Andrello, S.D.B.
cardinale di Santa Romana Chiesa
Monseñor Ricardo Ezzati.jpg
Coat of arms of Ricardo Ezzati Andrello.svg
Para evangelizar
Titolo Cardinale presbitero del Santissimo Redentore a Val Melaina
Incarichi attuali Arcivescovo di Santiago del Cile
Primate del Cile
Presidente della Conferenza Episcopale Cilena
Nato 7 gennaio 1942 (1942-01-07) (72 anni)

a Campiglia dei Berici

Ordinato presbitero 18 marzo 1970
Nominato vescovo 28 giugno 1996 da papa Giovanni Paolo II
Consacrato vescovo 8 settembre 1996 dal cardinale Carlos Oviedo Cavada
Elevato arcivescovo 27 dicembre 2006 da papa Benedetto XVI
Creato cardinale 22 febbraio 2014 da papa Francesco

Ricardo Ezzati Andrello (Campiglia dei Berici, 7 gennaio 1942) è un cardinale e arcivescovo cattolico italiano naturalizzato cileno.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Nato a Campiglia dei Berici (provincia e diocesi di Vicenza) da una famiglia italiana, nel 1959 si trasferisce in Cile per il noviziato tra i salesiani a Quilpué. Compie gli studi filosofici presso l'Università Cattolica di Valparaíso e quelli teologici presso la Pontificia Università Salesiana di Roma, ove ottiene la licenza in teologia, il 30 dicembre 1966 emette la professione perpetua.

Riceve l'ordinazione sacerdotale il 18 marzo 1970, consegue la licenza in Scienze Religiose presso l’Institut de Pastorale Catéchetique di Strasburgo.

Il 28 giugno 1996 papa Giovanni Paolo II lo nomina vescovo di Valdivia; riceve la consacrazione episcopale il successivo 8 settembre dalle mani del cardinale Carlos Oviedo Cavada, all'epoca arcivescovo di Santiago del Cile.

Il 10 luglio 2001 è nominato vescovo titolare di La Imperial e ausiliare di Santiago del Cile[1].

Il 27 dicembre 2006 papa Benedetto XVI lo nomina arcivescovo metropolita di Concepción[2], il 15 dicembre 2010 arcivescovo metropolita di Santiago del Cile e primate[3]. Succede al cardinale Francisco Javier Errázuriz Ossa.

Nello stesso 2010 è eletto alla presidenza della Conferenza episcopale.

Il 12 gennaio 2014 papa Francesco ne annuncia la creazione a cardinale nel concistoro del 22 febbraio seguente.

Genealogia episcopalemodifica | modifica sorgente

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Genealogia episcopale.

Successione apostolicamodifica | modifica sorgente

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Successione apostolica.

Fontimodifica | modifica sorgente

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ NOMINA DI AUSILIARI DI SANTIAGO DE CHILE (CILE)
  2. ^ RINUNCIA DELL'ARCIVESCOVO METROPOLITA DI CONCEPCIÓN (CILE) E NOMINA DEL SUCCESSORE
  3. ^ RINUNCIA DELL'ARCIVESCOVO METROPOLITA DI SANTIAGO DE CHILE (CILE) E NOMINA DEL SUCCESSORE

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Predecessore Vescovo di Valdivia Successore BishopCoA PioM.svg
Alejandro Jiménez Lafeble 28 giugno 1996 - 10 luglio 2001 Ignacio Francisco Ducasse Medina
Predecessore Vescovo titolare di La Imperial Successore BishopCoA PioM.svg
- 10 luglio 2001 - 27 dicembre 2006 Pedro Mario Ossandón Buljevic
Predecessore Arcivescovo di Concepción Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Antonio Moreno Casamitjana 27 dicembre 2006 - 15 dicembre 2010 Fernando Natalio Chomalí Garib
Predecessore Arcivescovo di Santiago del Cile Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Francisco Javier Errázuriz Ossa dal 15 dicembre 2010 in carica
Predecessore Primate del Cile Successore PrimateNonCardinal PioM.svg
Francisco Javier Errázuriz Ossa dal 15 dicembre 2010 in carica
Predecessore Presidente della Conferenza episcopale del Cile Successore Mitra heráldica.svg
Alejandro Goic dal 2010 in carica
Predecessore Cardinale presbitero del Santissimo Redentore in Val Melaina Successore CardinalCoA PioM.svg
Ersilio Tonini dal 22 febbraio 2014 in carica







Creative Commons License