Richard Brautigan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritratto di Richard Brautigan. Olivier Dalmon

Richard Gary Brautigan (Tacoma, 30 gennaio 1935Bolinas, 14 settembre 1984) è stato uno scrittore e poeta statunitense.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Visse un'infanzia travagliata, a causa del divorzio precoce dei genitori e dei maltrattamenti subiti dai successivi compagni della madre.

L'adolescenza fu altrettanto difficoltosa e il giovane Brautigan venne arrestato nel 1955 per resistenza alla polizia.

Avvicinatosi al movimento Hippy, visse intensamente lo spirito libertario di quegli anni, dedicandosi alla scrittura di novelle e poesie.

Nel 1967 ottenne la fama per la pubblicazione di Pesca alla trota in America (Trout Fishing in America), romanzo postmoderno scritto in prosimetro nel 1961. Il successo ottenuto permise la riscoperta degli scritti precedenti, quali L'aborto (The Abortion: An Historical Romance 1966) e Il generale immaginario (A Confederate General From Big Sur).

Con gli anni, e il cambiamento della società statunitense, Brautigan si chiuse sempre più in sé stesso, venendo spesso colpito da attacchi di paranoia e soffrendo della sindrome alcolista, che lo porterà alla dipendenza, all'assuefazione, ed alla morte prematura avvenuta all'età di 49 anni nel 1984 per suicidio.

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

Romanzimodifica | modifica sorgente

Raccolte di raccontimodifica | modifica sorgente

Poesiamodifica | modifica sorgente

Novelle non pubblicatemodifica | modifica sorgente

Da dicembre 1955 a febbraio 1956 Brautigan stava lavorando a una novella chiamata The God of the Martians di 600 parole. Brautigan mandò il manoscritto a tre diversi editori ma rimase inedito.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Controllo di autorità VIAF: 8169 LCCN: n79071307








Creative Commons License