Rivalità calcistica Argentina-Brasile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


La rivalità calcistica Argentina-Brasile è una rivalità tra nazionali in ambito sportivo-calcistico, anche se nasce soprattutto in seguito alle conquiste coloniali del XVI e XVII secolo da parte di Spagna e Portogallo.

L'Albiceleste e la Seleção si sono affrontate molte volte tra campionato mondiale di calcio, Copa América e partite amichevoli, provocando anche incidenti (come nel 1937 – ribattezzato dai brasiliani come vergohna de jogo[1] – nel 1939, nel 1945 e nel 1946).

La rivalità è scaturita anche dal fatto di considerare il miglior giocatore di tutti i tempi uno tra Diego Armando Maradona, argentino campione del mondo nel 1986, e Pelé, brasiliano campione del mondo nel 1958, 1962 e 1970[2].

Storiamodifica | modifica sorgente

Campionato mondiale di calcio 1974modifica | modifica sorgente

Le due compagini sudamericane si affrontarono ai mondiali in Germania Ovest nella seconda fase a gruppi. Il derby latino del gruppo A finì 2-1 per i verdeoro grazie alle reti di Rivelino e Jairzinho; di Brindisi la rete del momentaneo pareggio argentino. L'Albiceleste finì ultima nel gruppo e venne eliminata, mentre la Seleção anche grazie al successo si classificò al secondo posto dietro l'Olanda, qualificandosi così alla finale per il terzo posto, poi persa contro la Polonia.

Campionato mondiale di calcio 1978modifica | modifica sorgente

Argentina e Brasile si affrontarono a Rosario il 18 giugno, nel secondo incontro del Gruppo B del mondiale organizzato dall'Argentina. Entrambe erano reduci dalle vittorie sulla Polonia per 2-0, e sul Perù per 3-0, e lo scontro diretto finì a reti bianche. Nell'ultima giornata i brasiliani ebbero la meglio sulla Polonia per 3-1, mentre l'Argentina, che affrontò poche ore dopo il Perù già eliminato, aveva bisogno di vincere con quattro reti di scarto per qualificarsi alla finale. La gara terminò 6-0, risultato che ipotizzò una presunta combine, anche in virtù del fatto che il portiere peruviano Ramón Quiroga era nato in Argentina. Nella finale contro l'Paesi Bassi l'Argentina si aggiudicò la prima Coppa del mondo, battebndo gli olandesi 3-1 dopo i tempi supplementari, mentre i brasiliani, terzi dopo aver battuto l'Italia, furono riconosciuti come Campioni morali del torneo.

Campionato mondiale di calcio 1982modifica | modifica sorgente

Anche nel mondiale spagnolo le due nazionali si affrontarono durante la seconda fase a gruppi, il 2 luglio allo Stadio de Sarriá di Barcellona. La gara fu vinta dal Brasile 3-1, risultato che eliminò l'albiceleste dal torneo con due sconfitte consecutive, con reti di Zico, Serginho e Junior, più il gol della bandiera di Ramón Díaz all'89°, in una gara ricordata anche per l'espulsione di Diego Armando Maradona nei minuti finali, dopo aver colpito con un calcio João Batista.

Campionato mondiale di calcio 1990modifica | modifica sorgente

A Italia '90 le due squadre si affrontarono negli ottavi di finale: il Brasile era reduce da un buon primo turno, chiuso con il primo posto nel Gruppo C a punteggio pieno, mentre l'Argentina, terza nel Gruppo B, passò il turno grazie al ripescaggio delle migliori terze. La gara giocata il 24 giugno allo Stadio delle Alpi di Torino, vide il successo argentino per 1-0 con rete di Claudio Caniggia, su passaggio di Maradona, dopo che il Brasile colpì due pali. Nel dopo gara il calciatore Branco accusò gli argentini di avergli somministrato dei tranquillanti nella sua bottiglietta d'acqua[3][4].

Copa América 1991modifica | modifica sorgente

L'anno successivo le due squadre si riaffrontarono nel girone finale della Copa América. La partita finì 3-2 per gli argentini, in una gara ricordata per le espulsioni di Claudio Caniggia e Mazinho al 31°, di Enrique e Márcio Santos al 61°, e per l'uscita in barella del giocatore Careca III all'80°, entrato due minuti prima[5]

Copa América 1993modifica | modifica sorgente

Argentina e Brasile si affrontarono anche nell'edizione giocata in Ecuador, nell'incontro giocato a Guayaquill. Il Brasile passò in vantaggio, ma Leonardo Rodríguez pareggiò di la testa dopo un calcio d'angolo nel secondo tempo. Ai rigori i Gauchos persero 5-4 e gli argentini passarono ai quarti di finale. L'Argentina avrebbe poi vinto la manifestazione battendo il finale il Messico.

Copa América 1995modifica | modifica sorgente

Nell'edizione disputata in Uruguay si sono incontrati nei quarti di finale il 17 luglio. Il brasiliano Túlio è diventato famoso per un tocco con la mano sinistra a cinque minuti dalla fine del primo tempo. Nonostante il fallo evidente, l'arbitro (Alberto Tejada Noriega dal Perù) ha affermato di non aver visto il fallo di mano. La gara finì 2-2 e il Brasile vinse ai rigori. la stampa argentina etichettò l'episodio come la "mano del diavolo"[6].

Copa América 2004 e 2007modifica | modifica sorgente

Nelle edizioni della Copa América 2004 e 2007 argentini e brasiliani si affrontarono nella finale del torneo: la prima volta l'Argentina, in vantaggio 2-1, si fece raggiungere da un gol segnato da Adriano nei minuti di recupero, portando la gara ai rigori, dove i brasiliani ebbero la meglio vincendo 4-2, con Júlio César che parò il tiro di Andrés D'Alessandro. Tre anni dopo, a Maracaibo, il Brasile bissò il successo di Lima vincendo 3-0 con i gol di Júlio Baptista, l'autorete Roberto Ayala e la rete decisiva di Dani Alves.

Qualificazioni al campionato mondiale 2010modifica | modifica sorgente

Il 5 settembre 2009, le due nazioni hanno giocato la loro gara valida per le Qualificazioni al campionato mondiale 2010, disputata a Rosario. La gara di andata finì 0-0 in Brasile, che con una vittoria otterrebbe la qualificazione alla fase finale con tre turni di anticipo. Il Brasile ha vinto la partita con un punteggio di 3-1, con gol di Luisão e doppietta di Luís Fabiano. La stampa brasiliana la considerò una vittoria storica, in quanto non vincevano in terra argentina dal 1995. L'Argentina perse anche la partita seguente contro il Paraguay (1-0), ma è riuscita a qualificarsi battendo Perù (2-1) e Uruguay (1-0) nelle ultime due giornate.

Tabella riassuntivamodifica | modifica sorgente

Data Città Paese Risultato Competizione Vincitore
20 settembre 1914 Buenos Aires Argentina Argentina 3-0 Amichevole Argentina Argentina
27 settembre 1914 Buenos Aires Argentina Argentina 0-1 Amichevole Brasile Brasile
10 giugno 1916 Buenos Aires Argentina Argentina 1-1 Copa América 1916 parità
3 ottobre 1917 Montevideo Uruguay Uruguay 4-2 Copa América 1917 Argentina Argentina
18 maggio 1919 Rio de Janeiro Brasile Brasile 1-3 Copa América 1919 Brasile Brasile
30 giugno 1974 Hannover bandiera Germania Ovest 1-2 Mondiale 1974 Brasile Brasile
18 giugno 1978 Rosario Argentina Argentina 0-0 Mondiale 1978 parità
2 agosto 1979 Rio de Janeiro Brasile Brasile 2-1 Copa América 1979 Brasile Brasile
23 agosto 1979 Buenos Aires Argentina Argentina 2-2 Copa América 1979 parità
4 gennaio 1981 Montevideo Uruguay Uruguay 1-1 Mundialito parità
2 luglio 1982 Barcellona Spagna Spagna 1-3 Mondiale 1982 Brasile Brasile
24 agosto 1983 Buenos Aires Argentina Argentina 1-0 Copa América 1983 Argentina Argentina
14 settembre 1983 Rio de Janeiro Brasile Brasile 0-0 Copa América 1983 parità
17 giugno 1984 São Paulo Brasile Brasile 0-0 Amichevole parità
5 maggio 1985 Salvador Brasile Brasile 0-0 Amichevole parità
10 luglio 1988 Melbourne Australia Australia 0-0 Amichevole parità
12 luglio 1989 Rio de Janeiro Brasile Brasile 0-2 Copa América 1989 Brasile Brasile
24 giugno 1990 Torino Italia Italia 1-0 Mondiale 1990 Argentina Argentina
27 marzo 1991 Buenos Aires Argentina Argentina 3-3 Amichevole parità
27 giugno 1991 Curitiba Brasile Brasile 1-1 Amichevole parità
17 luglio 1991 Santiago Cile Cile 3-2 Copa América 1991 Argentina Argentina
18 febbraio 1993 Buenos Aires Argentina Argentina 1-1 Amichevole parità
27 giugno 1993 Guayaquil Ecuador Ecuador 1-1 (6-5) Copa América 1993 parità (Argentina Argentina)
23 marzo 1994 Recife Brasile Brasile 2-0 Amichevole Brasile Brasile
17 luglio 1995 Rivera Uruguay Uruguay 2-2 (4-2) Copa América 1995 parità (Brasile Brasile)
8 novembre 1995 Buenos Aires Argentina Argentina 0-1 Amichevole Brasile Brasile
29 aprile 1998 Rio de Janeiro Brasile Brasile 0-1 Amichevole Argentina Argentina
11 luglio 1999 Ciudad del Este Paraguay Paraguay 1-2 Copa América 1999 Brasile Brasile
4 settembre 1999 Buenos Aires Argentina Argentina 2-0 Amichevole Argentina Argentina
7 settembre 1999 Porto Alegre Brasile Brasile 4-2 Amichevole Brasile Brasile
26 luglio 2000 São Paulo Brasile Brasile 2-0 Mondiale 2002 (Qual.) Brasile Brasile
5 settembre 2001 Buenos Aires Argentina Argentina 2-1 Mondiale 2002 (Qual.) Argentina Argentina
2 giugno 2004 Belo Horizonte Brasile Brasile 2-1 Mondiale 2006 (Qual.) Brasile Brasile
25 luglio 2004 Lima Perù Perù 2-2 (4-2) Copa América 2004 parità (Brasile Brasile)
8 giugno 2005 Buenos Aires Argentina Argentina 3-1 Mondiale 2006 (Qual.) Argentina Argentina
29 giugno 2005 Francoforte Germania Germania 1-4 Confederations Cup 2005 Brasile Brasile
3 settembre 2006 Londra Inghilterra Inghilterra 0-3 Amichevole Brasile Brasile
15 luglio 2007 Maracaibo Venezuela Venezuela 0-3 Copa América 2007 Brasile Brasile
18 giugno 2008 Belo Horizonte Brasile Brasile 0-0 Mondiale 2010 (Qual.) parità
5 settembre 2009 Rosario Argentina Argentina 1-3 Mondiale 2010 (Qual.) Brasile Brasile
17 novembre 2010 Doha Qatar Qatar 0-1 Amichevole Argentina Argentina
9 luglio 2012 New Jersey Stati Uniti Stati Uniti 3-4 Amichevole Argentina Argentina

Il bilancio finale delle 103 sfide vede 40 vittorie del Brasile, 24 pareggi e 39 vittorie dell'Argentina. Le partite della Copa América 1993, 1995 e 2004, finite ai rigori, sono considerate pareggi.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ The Rivalry: Brazil X Argentina, netvasco.com.
  2. ^ CNNSI - "The Maradona-Pele furor"
  3. ^ Football: The Maradona diet: a gastric bypass, holy water and a | Independent, The (London) | Find Articles at BNET.
  4. ^ (ES) http://www.laultima.com/noticia.php?id=11179&seccion=F%C3%BAtbol&idcategoria=7
  5. ^ Copa América 1991 Final Pool -- from RSSSF.
  6. ^ The hand of the devil still rankles as the Copa reaches its climax
calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio







Creative Commons License