Roadster

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una Porsche 356 roadster degli anni sessanta

Sul mercato automobilistico statunitense la Roadster, in Europa non separata specificatamente dalla Spyder o dalla Targa, è una vettura a due posti scoperta che si distingueva originariamente dalla cabriolet per l'assenza dei vetri discendenti laterali dei finestrini. In pratica, pur essendo dotata di un tetto mobile, gli occupanti rimanevano comunque esposti alle intemperie. Esistono anche vetture di tipo roadster ma completamente prive di tettuccio, neppure mobile, alcune oltre ad essere prive di finestrini laterali sono anche prive di parabrezza, o lo hanno di dimensioni molto ridotte, al solo scopo aerodinamico; tale tipo di vettura è definito Barchetta.

Successivamente con il termine roadster si identificano delle vetture leggere sportive (sempre a due posti) dotate di tetto pieghevole spesso in tela chiamato soft-top o retroattivabile in metallo o plastica chiamato hard-top, che mancano dei montanti per i due finestrini laterali, che comunque sono presenti sulla vettura, permettendo così la chiusura dell'abitacolo. In questo caso l'uso del termine, che tra l'altro si è diffuso anche nel mercato automobilistico europeo, è molto vicino ad essere una operazione di marketing, in quanto evoca le sensazioni che davano queste vetture scoperte del passato.

Da rilevare che le vetture roadster e spyder non vanno confuse con le cabriolet (anche dette cabrio). Queste ultime infatti sono di regola la versione con tetto apribile di una berlina a 4 posti, mentre le spyder a 2 soli posti, vengono solitamente derivate da modelli sportivi, quando non progettate originariamente in quella forma.

Una roadster d'epoca, la Jaguar XK120 del 1950 in variante "barchetta"

Le vetture roadster originali sono state realizzate dai tempi della Ford Model T fino alla Cadillac V16, cioè vetture prodotte negli anni precedenti il secondo conflitto mondiale. Successivamente al conflitto fu prodotta dagli anni '50 agli anni '70 una fortunata e famosa dinastia di queste vetture dalle case automobilistiche inglesi Triumph, Morris Garages (MG) e Jaguar.

Una Triumph TR3 del 1958

Di solito le roadster, proprio per la loro configurazione, sono preferite da coloro che prediligono in un'auto il contatto con la natura "a cielo aperto" ed il divertimento piuttosto che la comodità e la funzionalità, fattori questi ultimi ripagati dal rombo dei potenti motori sovralimentati.

Le roadster d'epoca del periodo d'oro, ma anche quelle storiche[1] degli anni successivi al dopoguerra, sono molto ricercate dai collezionisti e dagli amatori e spuntano quotazioni superiori alle altre vetture della stessa epoca, scoperte o meno.

Analogamente a quanto avviene per le cabriolet, per proteggere i passeggeri in caso di ribaltamento del veicolo, sono spesso presenti nelle vetture più recenti delle strutture denominate roll-bar.

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Secondo la classificazione A.S.I. (Automotoclub Storico Italiano) si intendono per Auto d'Epoca quelle autovetture cancellate dal P.R.A. perché destinate alla conservazione in musei o locali pubblici e/o privati, mentre per Auto Storiche quelle autovetture regolarmente iscritte al P.R.A. ed a uno dei Registri Nazionali la cui data di costruzione sia antecedente di almeno 20 anni (25 anni dal 2011)
automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili







Creative Commons License