Robert Culp

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Robert Culp in un'immagine pubblicitaria (1965)

Robert Martin Culp (Oakland, 16 agosto 1930Los Angeles, 24 marzo 2010) è stato un attore e sceneggiatore statunitense.

Raggiunse il successo internazionale con la serie Le spie (1965-1968), accanto a Bill Cosby, in cui i due attori interpretavano una coppia di agenti segreti.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Vita privatamodifica | modifica sorgente

Nato ad Oakland, California, nel 1930, si diplomò alla Berkeley High School. In seguito frequentò l'università della Washington School of Drama e si laureò alla University of the Pacific di Stockton (California). Si è sposato cinque volte ed è padre di tre figli e due figlie. Dal 1967 al 1970 è stato sposato con l'attrice France Nuyen, che conobbe durante un'ospitata dell'attrice nella serie Le spie, nel 1966. L'attrice apparve in quattro episodi della serie, due dei quali scritti dallo stesso Culp. L'attore infatti era anche soggettista, e scrisse gli scripts di sette episodi, uno dei quali venne diretto da lui medesimo. Ha scritto soggetti per molte altre serie televisive, tra le quali Trackdown.

Televisionemodifica | modifica sorgente

Culp cominciò a diventare un volto noto della televisione americana molto presto, con il ruolo del Texas Ranger Hoby Gilman nella serie western Trackdown, spin-off di Zane Grey Theater di Dick Powell, anche questo in onda sulla CBS, in cui Culp era apparso in due episodi nel 1960.

Dopo la fine di Trackdown nel 1959, Culp continuò a lavorare in televisione, ad esempio come guest-star nel The DuPont Show with June Allyson, sempre sulla CBS e sempre nel 1960. Fece un'apparizione anche nella serie della NBC The Barbara Stanwyck Show. Inoltre, Culp fu scelto per il ruolo del capitano Shark nella prima stagione di Organizzazione U.N.C.L.E. (1964). Tra le sue apparizioni più memorabili, si ricordano tre episodi della serie di fantascienza Oltre i limiti (1963-1965), tra cui il classico Demon with a Glass Hand, scritto da Harlan Ellison. Nella stagione 1961-1962 apparve nella serie drammatica Target: The Corruptors! della ABC. Nel 1962-1963 recitò nella serie western della NBC Empire, nella parte di Richard Egan. Nell'episodio sfidò il co-protagonista Ryan O'Neal in un incontro di pugilato.

Il successo internazionale arrivò con la serie Le spie, nella quale Culp interpretava, in coppia con Bill Cosby, il tennista-agente segreto Kelly Robinson: una serie prodotta dalla NBC e che ebbe grandissimo successo nei suoi tre anni di produzione (1965-1968). Culp scrisse la sceneggiatura di sette episodi, di uno dei quali fu pure regista: un episodio gli valse la nomination agli Emmy per le sceneggiature. Durante il triennio della serie, Culp ricevette ogni volta anche una nomination agli Emmy come miglior attore protagonista in una serie drammatica, ed ogni volta fu sconfitto proprio da Cosby.

Interpretò anche il ruolo di assassino in tre diversi episodi di Colombo. In precedenza, lui, Peter Falk, Robert Wagner e Darren McGavin a turno presero il posto di Anthony Franciosa nella serie Reporter alla ribalta dopo il licenziamento dello stesso Franciosa.

Nel 1981 fece il suo grande ritorno in televisione con Ralph Supermaxieroe, nel quale interpretava l'agente FBI Bill Maxwell, affiancato all'insegnante Ralph Hinkley, dopo che questi aveva ricevuto una tuta aliena con poteri speciali. Questa serie durò solo tre stagioni e terminò nel 1983, ma il personaggio di Bill Maxwell divenne uno dei preferiti dai fans di Robert Culp, tanto che lo stesso autore riprese il personaggio in un doppiaggio nella serie stop-motion Robot Chicken. Nel 1985 prese parte al film per la televisione Il Codice Rebecca (tratto dall'omonimo romanzo dello scrittore gallese Ken Follett), diretto da David Hemmings.

Nel 1987 si riunì a Bill Cosby, questa volta nel telefilm I Robinson, nella parte di un vecchio amico di Cliff, Scott Kelly: il nome era chiaramente un omaggio ai due protagonisti del telefilm Le spie.

Quando Larry Hagman cominciò le trattative per rinnovare il contratto per il ruolo di J.R. Ewing in Dallas, si vociferava che Culp fosse pronto a subentrare nella parte, con il cambiamento del volto che sarebbe stato spiegato come conseguenza di un incidente di J.R.. Tuttavia questo si rivelò soltanto un pettegolezzo, in quanto lo stesso Culp dichiarò in un'intervista di non essere mai stato contattato dalla produzione di Dallas, affermando che all'epoca stava lavorando per Ralph Supermaxieroe e in ogni caso non avrebbe mai abbandonato il ruolo di Maxwell.

Recentemente, una delle sue parti più ricorrenti è stata quella di Warren Whelan, il suocero di Ray in Tutti amano Raymond (1996-2005). È apparso anche in molti altri episodi di programmi televisivi, tra cui The Golden Girls, La tata, The Girls Next Door e Wings.

Cinemamodifica | modifica sorgente

Benché sia noto soprattutto come attore televisivo, Culp ha recitato anche in diversi film: nel 1963 fu l'ufficiale di marina George Ross, amico di John Fitzgerald Kennedy in Pt 109 - Posto di combattimento, poi l’avvocato Wild Bill Hickok in I temerari del West ed infine il fidanzato di Jane Fonda nella commedia Sunday in New York.

In seguito, nel 1969 recitò in Bob & Carol & Ted & Alice, probabilmente l'apice della sua carriera cinematografica. Un altro ruolo memorabile fu quello del pistolero Thomas Luther Price in Hannie Caulder (1971) con Raquel Welch. L'anno successivo, Hickey & Boggs lo vide riunito con Cosby per la prima volta dai tempi di Le spie. Culp fu anche il regista di questo film.

Nel 1985 Culp interpretò il sindaco Tyler in Turk 182 di Bob Clark, mentre nel 1986 impersonò il ruolo del generale Woods in Combat Academy. Nel 1994 interpretò invece il Presidente degli Stati Uniti nel thriller Il rapporto Pelican di Alan J. Pakula, con Denzel Washington e Julia Roberts. Complessivamente, Culp ha recitato in un centinaio di ruoli in circa 50 anni di carriera.

Filmografia parzialemodifica | modifica sorgente

Cinemamodifica | modifica sorgente

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Controllo di autorità VIAF: 74041511 LCCN: n92106624

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie







Creative Commons License