Roberto Amadei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Servi bene Cristo se servi coloro che Cristo ha Servito »
(Mons. Roberto Amadei durante un discorso in università 2003)
Roberto Amadei
vescovo della Chiesa cattolica
BishopCoA PioM.svg
Plus amari quam timeri
Nato 13 febbraio 1933 a Verdello
Consacrato vescovo 2 giugno 1990 dal vescovo Giulio Oggioni
Deceduto 29 dicembre 2009 a Bergamo

Roberto Amadei (Verdello, 13 febbraio 1933Bergamo, 29 dicembre 2009) è stato un vescovo cattolico italiano.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Nasce a Verdello,in provincia di Bergamo, nella cascina Zaccagna è il terzogenito di una famiglia composta da quattro fratelli e una sorella. Il padre, Angelo, era un operaio della Dalmine, mentre la mamma, Angela Nisoli, era una casalinga. All'età di 5 anni, la sua famiglia si trasferisce nella vicina Pognano dove frequenta le classi elementari.

A 11 anni entra nel Seminario di Clusone; proseguendo poi gli studi liceali nel Seminario di Bergamo e quelli teologici a Roma nel Pontificio Seminario Romano Maggiore, licenziandosi in Sacra Teologia.

Ordinato sacerdote il 16 marzo 1957 inizia il suo ministero presso la diocesi di Bergamo. Dopo la laurea in Storia ecclesiastica presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma inizia nel 1960 l'insegnamento presso la scuola di teologia del seminario diocesano di Bergamo, del quale diviene preside nel 1968. Nel 1981 diviene rettore del medesimo seminario e nel 1984 riceve la nomina a Prelato di Sua Santità.

È nominato vescovo di Savona-Noli il 21 aprile 1990. Riceve l'ordinazione episcopale il 2 giugno successivo dal vescovo Giulio Oggioni (coconsacranti: arcivescovo Clemente Gaddi, vescovo Angelo Paravisi).

Viene nominato vescovo di Bergamo il 21 novembre 1991 e fa il suo solenne ingresso il 26 gennaio 1992.

Ha conferito l'ordinazione episcopale a Lino Bortolo Belotti che, eletto alla sede titolare di Tabla, è nominato suo vescovo ausiliare nella diocesi bergamasca.

Si è interessato spesso di storiografia, in particolare dei rapporti fra Chiesa cattolica e Stato italiano dall'Unità all'Epoca contemporanea in ambito locale.

Al termine della visita pastorale che lo ha visto impegnato per nove anni, il vescovo Amadei ha indetto il 37º Sinodo della Chiesa di Bergamo che ha avuto inizio nell'ottobre del 2006 e si è concluso l'anno successivo. Tema del sinodo è stata la parrocchia. Avvenuto a distanza di cinquantadue anni dall'ultimo sinodo diocesano celebrato dal vescovo Adriano Bernareggi nel 1952, esso ha rappresentato un evento molto significativo per la Diocesi di Bergamo.

Il 22 gennaio 2009 papa Benedetto XVI ha accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Bergamo, in conformità al can. 401 § 1 del Codice di Diritto Canonico, nominando come successore Francesco Beschi, fino ad allora vescovo ausiliare di Brescia.

Rimane in carica come amministratore apostolico fino all'ingresso in diocesi di mons. Beschi, avvenuta il 15 marzo 2009, durante la quale consegna al suo successore il pastorale che fu del vescovo Giacomo Maria Radini Tedeschi, come segno di continuità della storia della diocesi.

È quindi divenuto, dopo la presa di possesso canonica da parte del nuovo vescovo, vescovo emerito di Bergamo.

Durante il suo episcopato ha compiuto 14 viaggi di matrice missionaria, campo nel quale gli si riconosce il merito storico di aver aperto la prima missione cattolica nella Cuba di Fidel Castro.

In seguito all'aggravarsi delle sue condizioni di salute, nella mattinata del 10 ottobre 2009 mons. Beschi gli ha conferito il sacramento dell'unzione degli infermi, invitando nel contempo i fedeli a ricordare mons. Amadei nella preghiera. Tale invito è accolto da tutte le parrocchie della diocesi che hanno avuto modo di pregare per il vescovo emerito durante la messa domenicale dell'11 ottobre 2009[1].

Si spegne la mattina del 29 dicembre 2009[2].

Le esequie celebrate il 2 gennaio nel Duomo di Bergamo, sono state presiedute dal cardinale Dionigi Tettamanzi, arcivescovo metropolita di Milano con numerosa partecipazione della Conferenza Episcopale Lombarda e dal clero bergamasco.

Riposa ora nella Cripta dei Vescovi della Cattedrale Bergamasca.

Genealogia episcopalemodifica | modifica sorgente

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Genealogia episcopale.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Unzione degli Infermi per mons. Amadei, Il vescovo Beschi invita alla preghiera, L'Eco di Bergamo. URL consultato il 29-dicembre-2009.
  2. ^ Si è spento Mons. Roberto Amadei, Vescovo di Bergamo per 17 anni, L'Eco di Bergamo. URL consultato il 29-dicembre-2009.

Pubblicazionimodifica | modifica sorgente

  • Andrea Paiocchi (a cura di), Ripensare la politica, Contributi di R. Amadei et al., Presentazione di Giulio Oggioni, Grafital, stampa 1989 (Torre Boldone, Tipolitografia Grafital).
  • Angelo Bendotti (a cura di), Il movimento operaio e contadino bergamasco dall'Unità al secondo dopoguerra, Contributi di Roberto Amadei et al., Bergamo, La porta Centro studi e documentazione, 1981.
  • Roberto Amadei, Cristo ha amato la Chiesa : omelia del vescovo : messa crismale, giovedì santo 12 aprile 2001, Bergamo, Litostampa Istituto Grafico Gorle, 2001.
  • Roberto Amadei, Esercizi spirituali delle comunità parrocchiali : predicati dal vescovo : 17-21 febbraio 1997, Chiesa Ipogea del seminario vescovile, Bergamo, Litostampa Istituto grafico Gorle, 1997.
  • Roberto Amadei, Il clero bergamasco e il Risorgimento italiano, 1831-1861: tesi di laurea. o, Bergamo, a cura dell'Autore, 1970.
  • Roberto Amadei, L' anziano e la famiglia, Bergamo, Università per anziani, Sindacato territoriale pensionati Cisl, [ì1994.
  • Roberto Amadei, Non trascurare il dono spirituale che e in te, Bergamo, Litostampa istituto grafico, 2000.
  • Roberto Amadei, Programma pastorale per la Diocesi di Bergamo : biennio pastorale 1994-1996, Gorle, Litostampa, 1994.
  • Roberto Amadei, Scritti, pensieri e discorsi su Maria Elisabetta Mazza, Con interventi di Roberto Amadei, Padre Luigi Crippa, Mons. Giuseppe Martinelli, Bergamo, Litostampa Istituto grafico Gorle, 1993.
  • Roberto Amadei et al., Pacem in terris, impegno permanente : le comunità cristiane protagoniste di segni e gesti di pace, Prefazione di Paolo Tarchi, Saronno, Monti, 2004.
  • Roberto Amadei et al., Paola Elisabetta Cerioli : la sua esperienza, il suo progetto e la nostra vicenda, contributi per l'interpretazione, Bergamo, Seminario Sacra Famiglia, 1997.
  • Roberto Amadei et al., Giovanni XXIII beato, Presentazione di P. Luca De Rosa OFM postulatore della Causa, Città del Vaticano, L'Osservatore Romano, 2000.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Successionemodifica | modifica sorgente

Predecessore Vescovo di Savona-Noli Successore BishopCoA PioM.svg
Giulio Sanguineti 21 aprile 1990 - 21 novembre 1991 Dante Lafranconi
Predecessore Vescovo di Bergamo Successore BishopCoA PioM.svg
Giulio Oggioni 21 novembre 1991 - 22 gennaio 2009 Francesco Beschi

Controllo di autorità VIAF: 36111209 LCCN: n92064558 SBN: IT\ICCU\LO1V\028747








Creative Commons License