Roberto Zaccaria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
on. Roberto Zaccaria
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Camera dei deputati
Luogo nascita Rimini
Data nascita 22 dicembre 1941
Titolo di studio laurea in giurisprudenza
Professione Giornalista e Professore Universitario
Partito Partito Democratico
Legislatura XVI
Gruppo Partito Democratico (XVI)
Circoscrizione Lombardia 1
Pagina istituzionale
Roberto Zaccaria

Roberto Zaccaria (Rimini, 22 dicembre 1941) è un politico e manager italiano.

Laureato in giurisprudenza, pubblicista e collaboratore de l'Unità ed Europa, ha insegnato diritto dell'informazione alla Luiss e alla LUMSA di Roma e in precedenza Diritto regionale e Diritto costituzionale nell'Università di Macerata mentre attualmente è professore ordinario di Istituzioni di Diritto pubblico nell'Università di Firenze, dove insegna Diritto costituzionale generale e Diritto dell'informazione.

Direttore della rivista Il diritto delle radiodiffusioni e delle telecomunicazioni (DRT), presidente della RAI dal 1998 al 2002 (in questa veste venne molto criticato da vari esponenti della Casa delle Libertà, ed in particolare dal ministro delle comunicazioni Maurizio Gasparri, che lo accusavano di favorire la coalizione politica di centrosinistra e di aver inserito nel palinsesto Daniele Luttazzi) e vicepresidente dell'EBU dal 2000 al 2002, nel 2004 venne eletto deputato, nel corso di elezione suppletive in un collegio della zona est di Milano, tra le file dell'Unione e successivamente ha aderito al gruppo parlamentare della Margherita; riconferma il suo seggio a Montecitorio al termine delle elezioni politiche del 2006 e delle elezioni politiche del 2008 tra le file del Partito Democratico.

Pubblicazionimodifica | modifica sorgente

Roberto Zaccaria alla Festa della Costituzione ad Avella
  • Ha al suo attivo numerose pubblicazioni, di carattere sia scientifico sia giornalistico, dedicate al Diritto dell'informazione:
    • Radiotelevisione (1996)
    • Informazione e telecomunicazioni (1999)
    • Leggi in materia di informazione e di comunicazione (2000)
    • Il Sussidiario di diritto pubblico (2003)
    • Televisione: dal monopolio al monopolio (2003)
    • Televisione con... dono (2003)
    • Diritto dell'informazione e della comunicazione (CEDAM, diverse edizioni)
    • Di sana e robusta Costituzione (2005)
    • Vizi privati o pubbliche virtù (2005)
  • È iscritto all'Ordine dei giornalisti della Toscana.
  • È sostenitore dell'associazione Articolo 21, liberi di....
  • È sposato con l'attrice Monica Guerritore.
  • È un grande appassionato di tennis.
  • È tifoso dell'Inter.
  • È stato inserito da Marco Travaglio nella lista dei 20 "politici buoni", nel suo libro Se li conosci, li eviti
  • Ha partecipato a numerosi dibattiti, tra cui uno tenutosi ad Avella il 12 giugno 2008 sul tema La Costituzione, tra passato e presente, organizzato dal Forum Comunale dei giovani.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License