Rodolfo Lipizer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il M° Rodolfo Lipizer

Rodolfo Lipizer (Gorizia, 16 gennaio 18958 giugno 1974) è stato un violinista, compositore, direttore d'orchestra, docente e didatta italiano.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Rodolfo Lipizer, primogenito di Rodolfo Antonio e di Ludovica Maria Pelizon, discendeva da una famiglia goriziana di antiche tradizioni musicali: infatti il nonno materno Filippo era l'ultimo liutaio di quella famiglia che aveva avuto in Antonio Pelizon (1815-1869) il rappresentante più eccelso, i cui violini risalivano "alla scuola dell'Amati pur essendo originali, vere e proprie opere d'arte"[1].

Dopo aver acquisito la maturità scientifica e gli insegnamenti violinistici di base dai maestri Erminio Bovi e Alfredo Lucarini presso la Civica scuola di musica di Gorizia (emanazione del conservatorio di Trieste), Lipizer nel 1913 si recò a Vienna, e nella capitale imperiale, fucina di talenti, ebbe la fortuna e il merito di poter ampliare le proprie conoscenze musicali. Frequentò per ben sette anni l'Accademia musicale di Stato, dapprima nella classe di violino del prof. Hugo von Steiner, viola del Rosè-Quartet dal 1885 al 1901, e successivamente in quella del prof. Gottfried Feist, allievo di Otakar Ševčik.

Nel contempo seguì i corsi della Facoltà di filosofia e scienze musicali dell'Università di Vienna, tenuti dal prof. Guido Adler, uno dei fondatori della grande musicologia austriaca di tipo storicistico. Concluse gli studi musicali con il massimo dei voti.

Rientrato a Gorizia, divenuta italiana dopo la prima guerra mondiale, nel 1920 dovette rifare il diploma di violino al Conservatorio "Giuseppe Verdi" di Milano.

Nel 1921 ritornò a Vienna per frequentare i corsi di perfezionamento di violino e composizione tenuti all'Accademia di Stato (Academie für Musik und darstellende Kunst) da Joseph Marx (1882 - 1964), che 1922 ne divenne direttore, ed Eusebius Mandyczewski (1857-1929), quest'ultimo buon amico di Johannes Brahms, e di direzione d'orchestra di Franz Schalk (1863 - 1931), allievo di Anton Bruckner.

Intraprese quindi la carriera violinistica sia come solista sia in formazioni cameristiche. Nel 1927 vinse il concorso a direttore stabile dell'Orchestra sinfonica di Abbazia, dove diresse 28 concerti. Dal 1930 al 1961 fu direttore dell'Istituto Comunale di Musica e fondatore dell'Orchestra sinfonica di Gorizia che diresse avvalendosi della collaborazione di celebri solisti: Pina Carmirelli, Gioconda De Vito, Albertina Ferrari, Carlo Vidusso, Aldo Priano, Nino Rossi, Jan Kubelík, Ornella Orlandini, Alessandro Costantinides, Giannino Carpi, Margit Spirk, Silvano Massoni, Ezio Dal Pino, Ludwig Hoelscher e altri.

Fu presidente per tredici anni consecutivi (fino alla morte) del Concorso Internazionale di canto corale "Cesare Augusto Seghizzi" di Gorizia e di altri vari concorsi, nonché fiduciario del Sindacato nazionale musicisti e dell'Accademia di musica contemporanea. Si dedicò con particolare passione all'insegnamento e alla didattica, ricercando e attuando soluzioni valide, più moderne ed efficaci per i problemi tecnici e interpretativi del violino.

Alla sua formazione artistica, derivata dalle scuole italiana e viennese, seppe unire l'innato genio creativo e i frutti della sua esperienza, che gli permisero di comporre opere violinistiche fondamentali "ancor più di quelle autorevoli dei capiscuola Otakar Ševčik e Carl Flesch" (Alfred von Horn, Violinpädagogik, Würzburg, 1974, pag.31).

Opere e composizionimodifica | modifica sorgente

Critica e recensionimodifica | modifica sorgente

(a) Successo di critica riscuote dall'anno della prima edizione (Ed. Ricordi 1933; 1958,II) La tecnica superiore del violino.

Autorevoli consensi e giudizi sono stati espressi da insigni musicisti e violinisti, italiani e stranieri, tra cui:

  • Michelangelo Abbado: Opera concepita con raro intuito didattico e di grande utilità, non solo per i giovani studiosi, ma anche per i violinisti già formati che desiderano approfondire su solide basi il proprio repertorio tecnico...
  • Yfrah Neaman: Rodolfo Lipizer ha esaminato in profondità e in tutte le sue sfaccettature la tecnica del violino e ci dà quello che può essere considerato un vero trattato su questo vasto argomento.
  • Giuseppe Alessandri: Lipizer ha superato i migliori metodi esistenti del genere offrendo allo studioso la possibilità di superare i progressi armonici e tecnici della musica moderna moderna.
  • Paolo Borciani: Ritengo (La tecnica superiore del violino) assai utile per gli allievi dei corsi avanzati anche per la sua impronta più moderna di molti altri metodi conosciuti.
  • Josef Gingold: L'autore dimostra un'eccezionale conoscenza dei segreti del violino che presenta in maniera chiara. Io spero che ogni violinista ricavi da queste superbe opere tanto piacere quanto ne ho avuto io.
  • Franco Gulli: Opera straordinariamente interessante ed utilissima per i corsi superiori di violino, in quanto propone degli esercizi di alta virtuosità, disposti progressivamente, in modo da poter rendere un ottimo risultato a chi vi si dedichi, soprattutto per il fatto che moltissimi di questi esercizi hanno un'impostazione nuova, e quindi non sfruttata dai metodi precedenti.
  • Enrico Pierangeli: Ho potuto rendermi conto personalmente degli altissimi pregi di questo nuovo metodo. è veramente un capolavoro. Il consigliarlo e adottarlo diventa per noi insegnanti un dovere e un obbligo. ogni cosa è stata prevista e penso che dovrebbe essere il compagno prezioso e inseparabile di ogni violinista.
  • Alberto Poltronieri: Lavoro senz'altro di prim'ordine. Mi associo senz'alcuna riserva al giudizio dei miei colleghi. assicuro l'adozione di questo libro da parte di tutti i miei allievi.
  • Giulio Viozzi: “La tecnica superiore del violino”... è un trattato veramente completo sull'arte violinistica, vista in tutti i suoi aspetti... Gli studi della terza parte, specialmente gli ultimi, rivestono un autentico valore musicale, testimonianza della completezza artistica del maestro Lipizer.
  • Raymond Gallois-Montbrun: Ammiro le qualità de “La tecnica superiore del violino”, che potrebbe essere chiamata “ la tecnica moderna del violino”.
  • Ricardo Odponosoff: Sono profondamente impressionato e particolarmente interessato a “La tecnica superiore del violino” del M° Rodolfo Lipizer, poiché quest'opera chiarisce, in modo mirabile, le differenti sfaccettature della complessa tecnica della mano destra e della mano sinistra con motivazioni logiche ed esempi originali ed è di inestimabile valore per noi violinisti ancora attivi.
  • Rok Klopčič: Lo studio n. 6 de “La tecnica superiore del violino” di R. Lipizer – relativo alle quinte preparate – è sicuramente uno dei migliori di tutta la nostra letteratura tecnica.
  • Corrado Romano: È difficile non considerare Rodolfo Lipizer un precursore e un innovatore nel campo della diteggiatura e della fedeltà filologica.
  • Eduardo Berrio: Il contributo del Maestro Lipizer allo sviluppo dell'arte internazionale del violino ha un importante e dovuto ruolo nello sviluppo musicale mondiale.
  • Franco Mezzena: "La Tecnica Superiore del Violino" di Rodolfo Lipizer, su cui ho studiato da ragazzo, mi ha aperto la strada al grande repertorio virtuosistico, grazie alla modernità delle formule tecniche. La trovo utilissima per accedere alla musica moderna o contemporanea. È un'Opera estremamente importante che utilizzo da sempre per i miei migliori allievi.


(b) Scrive Lipizer nella Prefazione e nell'Introduzione de L'arte e la tecnica del vibrato sul violino e viola: "Mi auguro... che lo studio di questo metodo possa essere di utilità a insegnanti e allievi e agli esecutori di strumenti ad arco, per raggiungere l’alta meta artistica che ciascuno si propone. (dalla Prefazione). Se l’esecutore saprà aggiungere alla buona esecuzione tecnica quel quid spirituale che corrisponde alle vibrazioni di un temperamento artistico, egli saprà esprimere nel suono anche il soffio, che è il profumo dell’arte, profusovi dal genio del compositore." (dall’Introduzione).

Anche su quest'opera sono stati espressi autorevoli consensi e giudizi da insigni musicisti italiani e stranieri, tra cui:

  • Cesare Faticoni: Il lavoro di Lipizer ci dà il mezzo di vibrare senza impaccio, e questo è un vantaggio incalcolabile; servirsene in maniera ideale, questo è lo scopo supremo al quale deve tendere ogni violinista cui sta a cuore rivelare le bellezze dell'opera d'arte.
  • Giorgio Ferrari: … sottolineo il rigore scientifico con il quale Lipizer rifiuta la tesi empirica che considera il vibrato come dote naturale e personale dello strumentista, quindi non suscettibile di apprendimento.
  • Margit Spirk: La metodologia e i consigli dati da Lipizer sono particolarmente importanti e significativi soprattutto nei casi di riparazione di un vibrato difettoso.
  • Giannino Carpi: È uscita in questi giorni una pubblicazione di Paolo Borciani (il primo violino del famoso Quartetto italiano) che parla appunto di vibrato. In essa viene citato Lipizer, le cui soluzioni sono accettate integralmente, e vengono proposti gli stessi disegni per i movimenti del braccio.
  • Raymond Gallois-Montbrun: … favorire lo schiudersi della sensibilità sonora … si trova potentemente sostenuto dall’opera del maestro Rodolfo Lipizer. … Queste preziose pagine rappresentano una scomposizione esatta dell’insieme dei movimenti teoricamente chiamati a produrre il vibrato. .. Sono felice di dare qui la testimonianza di tutta la mia stima e la mia ammirazione per quest’opera, alla quale auguro la più larga divulgazione.
  • Michael Frischenschlager: Rodolfo Lipizer è stato un grande metodologo e didatta proprio perché agiva per tappe progressive e in modo sistematico.
  • Mario Simini: Lipizer nel suo trattato preconizza una fase di progresso evolutivo nella didattica del vibrato sul violino e viola … Il merito di quest'opera risiede, oltre che nel contenuto della Prefazione e dell'Introduzione, nella regolare progressività dei tredici esercizi.
  • Lorenzo Qualli: Rodolfo Lipizer ha inventato dei segni musicali che rispecchiano il metodo, lo studio muto, gli smanicamenti, la grafia. Tutto ciò è stato dettato dal desiderio di chiarezza e di comprensibilità… Egli si preoccupò in modo particolare della grafia relativa al vibrato, per permetterne l'applicazione più corretta e proficua agli studiosi e ai docenti.
  • Rok Klopčič: Egli vide il problema del vibrato nella giusta luce e molti esercizi, assolutamente eccellenti, sono ideati per ottenere un vibrato che sia utile complemento non solo delle nostre intenzioni artistiche ma anche dei nostri più intimi sentimenti ed emozioni.
  • Zlatko Stahuljak:L'arte e la tecnica del vibrato sul violino e viola" una didattica sistematica del vibrato, che è davvero unica nella letteratura pedagogica per la tecnica della mano sinistra sul violino e sulla viola. Io vorrei che quest'opera, non abbastanza conosciuta, potesse dimostrare il suo valore didattico e dei risultati effettivi attraverso la pratica pedagogica.
  • Teo Olof: Devo constatare con rammarico che pochi concorrenti conoscono la tecnica del vibrato di Lipizer.
  • Riccardo Malipiero: … il metodo di Rodolfo Lipizer è molto utile, particolarmente per chi non ha la fortuna di possedere un vibrato naturale, ed è ovviamente un valido aiuto per gli insegnanti.
  • Tonko Ninić: … sono soprattutto contento di aver fatto la conoscenza dell'opera di Rodolfo Lipizer. Spero che essa possa diventare, un giorno molto vicino, una "bibbia" per gli studi violinistici, come l'opera di Flesch o di Sevčik… Gli esercizi di Lipizer sono un eccellente esempio di una metodologia precisa e proficua.

Il Concorso Internazionale di Violino "Premio Rodolfo Lipizer"modifica | modifica sorgente

Dal 1982 nel nome di Rodolfo Lipizer si svolge annualmente a Gorizia, organizzato dall'Associazione Culturale "Maestro Rodolfo Lipizer" ONLUS, il Concorso Internazionale di Violino "Premio Rodolfo Lipizer".[1]

  • [2] Sito ufficiale dell'Associazione Culturale "M° Rodolfo Lipizer" ONLUS

I "Laureati" del "Premio Rodolfo Lipizer"modifica | modifica sorgente

  • 1982: Hae-Sung Kang (Corea del Sud) – Primo premio “R. Lipizer”
  • 1983: Masayuki Kino (Giappone) – Primo premio “R. Lipizer”
  • 1984: Krzystof Wegrzyn (Polonia) – Secondo premio
  • 1985: Tedi Papavrami (Albania) – Secondo premio
  • 1986: Alexandre Dubach (Svizzera) – Primo premio “R. Lipizer”
  • 1987: Maximilian Schöner (Austria) – Primo premio “R. Lipizer”
  • 1988: Kun Hu (Cina) - Primo premio “R. Lipizer”
  • 1989: Serghej Krilov (U.R.S.S.) - Primo premio “R. Lipizer”
  • 1990: Mieko Kanno (Giappone) - Primo premio “R. Lipizer”
  • 1991: Liviu Daniel Prunaru (Romania) - Primo premio “R. Lipizer”
  • 1992: Anastasia Tchebotariova (Russia) - Primo premio “R. Lipizer”
  • 1993: Stefan Milenkovic (Jugoslavia) - Primo premio “R. Lipizer”
  • 1994: Nicolas Gourbeix (Francia) – Igor Malinovsy (Russia) – Secondo premio ex aequo
  • 1995: Kristóf Baráti (Ungheria) - Primo premio “R. Lipizer”
  • 1996: Tanja Becker-Bender (Germania) - Primo premio “R. Lipizer”
  • 1997: Iana Deshkova (Bulgaria) - Primo premio “R. Lipizer”
  • 1998: Daniel Kobyliansky (Israele) – Secondo premio
  • 1999: Yi-Jia Susanne Hou (Canada) - Primo premio “R. Lipizer”
  • 2000: Baiba Skride (Lettonia) - Primo premio “R. Lipizer”
  • 2001: Keisuke Okazaki (Giappone) - Primo premio “R. Lipizer”
  • 2002: Sayako Kusaka (Giappone) - Primo premio “R. Lipizer”
  • 2003: Zhijiong Wang (Cina) - Primo premio “R. Lipizer”
  • 2004: Antal Szalai (Ungheria) - Primo premio “R. Lipizer”
  • 2005: Roman Simović (Russia) - Primo premio “R. Lipizer”
  • 2006: Amaury Coeytaux (Francia) - Primo premio “R. Lipizer”
  • 2007: Wonhyee Bae (Corea del Sud) - Primo premio “R. Lipizer”
  • 2008: Artur Chermonov (Kirghizistan) - Primo premio “R. Lipizer”
  • 2009: Sini-Maaria Simonen (Finlandia) – Secondo premio
  • 2010: Dmitry Serebrennikov (Russia) - Secondo premio
  • 2011: Stefan Tarara (Germania) - Primo premio "R. Lipizer"
  • 2012: Ying Fu (Cina) - Primo premio "R. Lipizer"
  • 2013: Roudine Fédor (Russia) - Primo premio "R. Lipizer"

Opere di compositori italiani scritte per il "Premio Rodolfo Lipizer"modifica | modifica sorgente

Convegni Internazionali sul Violino (1983-2002) e Convegni Triennali sulla Liuteria (1984-1990)modifica | modifica sorgente

  • Convegni Internazionali sul Violino (1983-2002) [3]
  • I - 1983 - Problemi di programmazione e di organizzazione musicale dei concorsi di violino.

Presidente: M° Mario Zafred - Relatori: Mario Zafred - Arrigo Pelliccia - Giulio Viozzi - Boris Goldstein - Yfrah Neaman - Aldo Voltolin - Dino Asciolla - Koichiro Harada - Angelo Stefanato - Felice Vittozzi - Roberto Lanaro - Rok Klopčič

  • II- 1984 - Scuole violinistiche a confronto su problemi tecnico-interpretativi ed espressivi.

Presidente: M° Giorgio Ferrari - Relatori: Giorgio Ferrari - Rok Klopčič - Boris Goldstein - Yfrah Neaman - Corrado Romano - Paolo Arcini - Luigi Bertazzoni - Mario Zafred - Dino Asciolla - Milos Pahor

  • III - 1985 - Violinisti e pedagoghi poco noti ma importanti per l'opera svolta.

Presidente: M° Luciano Chailly - Relatori: Luciano Chailly - Mario Zafred - Rok Klopčič - Zlatko Stahuljak - Giovanni Guglielmo - Lilian Zafred - Raymond Gallois-Montbrun

  • IV - 1986 - La didattica del vibrato sul violino e viola proposta dall'opera pedagogica di Rodolfo Lipizer paragonata alle soluzioni date al problema da altri insigni violinisti.

Presidente: M° Riccardo Malipiero - Relatori: Cesare Faticoni - Giorgio Ferrari - Fernanda Selvaggio - Margit Spirk - Michael Frischenschlager - Giannino Carpi - Mario Simini - Rok Klopčič - Zlatko Stahuljak - Theo Olof - Raymond Gallois-Montbrun - Tonko Ninić

  • V - 1987 - La tecnica violinistica quale elemento fondamentale per l'interpretazione musicale.

Presidente: M° Guido Turchi - Relatori: Guido Turchi - Rok Klopčič - Mario Simini - Theo Olof - Margit Spirk - Renato Zanettovich - Ceciclia Seghizzi - Carlo Faticoni - Tonko Ninić - Pierre Colombo - Zlatko Stahuljak - Michael Frischenschlager

  • VI - 1988 - Metodologia, didattica e programmi per l'insegnamento del violino (parte prima).

Presidente: M° Ottavio Ziino - Relatori: Ottavio Ziino - Renato De Barbieri - Marcel Debot - Raymond Gallois-Montbrun - Klaus Maetzl - Antonin Moravec - Xavier Turull - Rok Klopčič - Dejan Mihailović - Michael Frischenschlager

  • VII - 1989 - Metodologia, didattica e programmi per l'insegnamento del violino (parte seconda).

Presidente: M° Roberto Hazon - Relatori: Roberto Hazon - Renato Giangrandi - Jean Fournier - Ismini Chissochoou Carter - Rok Klopčič - Marcel Debot - Julian Kovatchev - Jean-Claude Bernede - Igor Ozim - Vladimir Landsman - Romolo Gessi - Ottavio Ziino

  • VIII - 1990 - L'incidenza della tecnica dell'arco sulla qualità del suono.

Presidente: M° Giorgio Cambissa - Relatori: Giorgio Cambissa - Carlo van Neste - Leila Razonyi - Eduard Eichwalder - Igor Frolov - Jean-Claude Bernede - Zlatko Stahuljak - Rok Klopčič - Marco Fornaciari - Werner Scholz - Renato Zanettovich - Margit Spirk - Jean-Pierre Bayeux - Cristiano Rossi

  • IX - 1991 - L'estetica musicale contemporanea e la pedagogia del violino.

Presidente: M° Raymond Gallois-Montbrun - Relatori: Raymond Gallois-Montbrun - Roberto Hazon - Jean-Pierre Bayeux - David Chen - Eduard Eichwalder - Rok Klopčič - Zlatko Stahulyak - Boris Kotorovich - Antonin Moravec - Xhoxhi Roland - Firmino Sifonia - Guido Turchi - Eugene Loginov - Raymond Dessaints – Roman Totenberg – Trevor Williams - Yang Hai Yup - Bujar Sykja - Eugene Gratovich - Francesco Mander - Modest Iftinchi - Cornelia Bronzetti - Lorenzo Qualli - Grazyna Filipajtis - Aurelia Spadaro

  • X - 1992 - Giuseppe Tartini: innovatore e precursore della moderna tecnica violinistica e i suoi influssi sull'opera dei più significativi violinisti e didatti europei.

Presidente: M° Franco Donatoni - Relatori: Franco Donatoni - Yao-Ji Lin - Giovanni Guglielmo - Rok Klopčič - Quirino Principe - Pierluigi Petrobelli - David Cerone - Hansheinz Schneeberger - André Gertler - Nilla Pierrou - Cristiano Rossi - Oleg Krysa - Vilmos Tatrai - Miguel Pineda - Enrico Gatti - Menahem Breuer - Didi Tartari

Presidente: M° Flavio Testi - Relatori: Flavio Testi - Ferenc Halàzs - Peter Halàzs - Eugene Gratovich - Devy Erlih - Una Kindlom - Luigi Alberto Bianchi - André Gertler - Rok Klopčič - Nilla Pierrou - Guido Salvetti - Giorgio Vidusso - Bojan Lecev - Elvira Vitagliano Covone

  • XII - 1994 - L'influenza della musica popolare sul repertorio violinistico.

Presidente: M° Giacomo Manzoni - Relatori: Giacomo Manzoni - Sàndor Zöldy - Zorja Sichmurzaeva - Eugene Gratovich - Alan John Krizan Guimaraes – Jordanova Jova Ivanovna - Yair Kless - Natan Mendelsson - Yoshio Unno

  • XIII - 1995 - Sonate e Partite per violino solo di Johann Sebastian Bach nella revisione fedelmente ricostruita, conforme al manoscritto autografo, con suggerimenti di segni d'interpretazione e diteggiature a cura di Rodolfo Lipizer.

Presidente: M° Alessandro Solbiati - Relatori: Alessandro Solbiati - Roman Totenberg - Devy Erlich - Eduardo Berrio - Eugene Gratovich - Evangelos Papadhimitri - Corrado Romano - Rok Klopčič - Ida Haendel - Natan Mendelson - Josef Sivo - Jean Mouillere - Zoran Milenković

  • XIV - 1996 - Il ruolo e l'importanza della scuola italiana nello sviluppo dell'arte violinistica internazionale.

Presidente: M° Adriano Guarnieri - Relatori: Adriano Guarnieri - Guido Salvetti - Lola Benda - Eduardo Berrio - Jean Gestem - Gratiela Negretiu - Stefan Gheorghiu - Akiko Tatsumi - Rok Klopčič - Eduard Eichwalder - Dejan Mihajlovic - Devy Erlih - Antonin Moravec - Evangelos Papadhimitri - Saim Akcil - Marco Fornaciari

  • XV - 1997 - La problematica dei recitals di violino nella vita musicale odierna.

Presidente: M° Bruno Zanolini - Relatori: Bruno Zanolini - Lola Benda - Montserrat Cervera - Alexander Arenkov - Sàndor Devich - Giovanni Guglielmo - Rok Klopčič - Leon Spiller - Georges Octors - Irina Lurie - Fernanda Selvaggio

  • XVI - 1998 - Gli aspetti educativi nella formazione della personalità artistica.

Presidente: M° Sylvano Bussotti - Relatori: Sylvano Bussotti - Quirino Principe - Sylvia Rosenberg - Harold Theèden - Luigi Esposito - Levon Mamikonian - Rok Klopčič - Joshua Epstein

Presidente: M° Teresa Procaccini - Relatori: Bruno Zanolini - Rok Klopčič - Teresa Procaccini - Tchikashi Tanaka - Mària Vermès – Jean-Paul Bayeux - Milan Vitek – Luigi Alberto Bianchi - Dora Schwarzberg - Marco Fornaciari - Veda Reynolds

Presidente: M° Alessandro Gorli - Relatori: Alessandro Gorli - Alexander Arenkov - Lola Benda - Sandòr Devich - Giulio Borzagni - Solange Dessane - Marco Fornaciari - Alexis Galperine - Eugene Gratovich - Hu Kun - Rok Klopčič – Gunars Larsens - Irina Laurie - Vartan Manoogian - Zoran Milenković - Vesselin Paraschkevov - Igor Petrushevski - Anatoly Reznikovskij - Koji Toyoda - Fernanda Selvaggio - Roman Totenberg - Mària Vérmes - Renato Zanettovich

  • XIX - 2001 - Nicolò Paganini - 24 Capricci: se questa opera rappresenta l'autentico vertice della maestria violinistica, si tratta dell'evoluzione della tecnica del violino oppure di mistero o scherzo del genio? Qual è il vero ruolo di questo lavoro nella vita musicale contemporanea e nella pedagogia del violino?.

Presidente: M° Aldo Clementi - Relatori: Aldo Clementi - Eugene Loginov - Margit Spirk - Rok Klopčič - Rodney Friend - Teresa Procaccini - Koshy Kobayashi - Marco Fornaciari - Vartan Manoogian - Fernanda Selvaggio - Emmanuele Baldini

  • XX - 2002 - Il violino nel XX secolo: musica e ascoltabilità - confronti con i secoli precedenti. Responsabilità di compositori, interpreti e organizzatori.

Presidente: M° Gaetano Giani-Luporini - Relatori: Gaetano Giani-Luporini - Petru Munteanu - Teresa Procaccini - Leon Spierer - Eduard Schmieder - Felix Ayo - Jean Lenert - Irina Bochkova - Pavle Merkù - Alberto Bologni


  • Convegni Internazionali Triennali sulla liuteria (1984 - 1987 - 1990) [4]
  • I - 1984 - Sul progresso nella storia degli strumenti ad arco - La conservazione e la salvaguardia degli strumenti ad arco - La formazione professionale del liutaio - Strutture esistenti in Italia e all’estero.

Relatori: Sergio Renzi - Marco Tiella - Vinicio Gai - Francesco Amato - Gio Batta Morassi

  • II - 1987 – L’altro Stradivari. Un’inedita chitarra di Antonio Stradivari – Il Trattato settecentesco di liuteria di Giovanni Antonio Marchi in Bologna 1786 – La formazione dei liutai in Italia. La salvaguardia degli strumenti ad arco.

Relatori: Sergio Renzi - Giampaolo Gregori - Roberto Regazzi

Relatori: Sergio Renzi - Giampaolo Gregori - Guido Bizzi - Grant O'Brien - Gio Batta Morassi - Bruno Rossi

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • von Lütgendorff Freiherr Willibald Leo, Die Geigen und Lautenmacher von Mittelalter bis zur Gegenwart, Editore von Heinrich Keller, Frankfurt am Main, 1904
  • Municipio di Gorizia, L’Insegnamento Musicale a Gorizia e l'Istituto Comunale di Musica, Stab. Tip. Giovanni Paternolli, Gorizia, 1931
  • D'Agostino E., Professionisti ed Artisti del Friuli-Venezia Giulia, Editoriale F.I.T., Torino, 1935
  • Il Circolo di Cultura dei professionisti e artisti di Gorizia, Tip. Sociale, Gorizia 1938
  • Cossàr Ranieri Mario, Vecchia Liuteria Goriziana, edito a cura dell'Istituto per il Promovimento delle Industrie e dell'Artigianato in Gorizia, 1939
  • Bozzi Carlo Luigi, Istituto Comunale di Musica, Relazione del primo decennio di attività e cronache delle musiche sinfoniche eseguite a Gorizia dal 1924 al 1940, Stab. Tip. Giovanni Paternolli, Gorizia, 1940
  • De Anna Plinio, Analisi e guida allo studio della 2. parte della Tecnica superiore del violino di Rodolfo Lipizer (secondo i criteri illustrati dall’autore stesso), Stab.Tip. L.Lucchesi, Gorizia, 1941
  • Enciclopedia della Musica e dei Musicisti, Ed. Musicale Giuliana, Trieste
  • Lodati E. - Cattalini A., Un secolo di storia del Circolo di lettura e della musica di Gorizia, Gorizia 1974
  • von Horn Freiherr Alfred, Violinpädagogik in Utopia, (pagg. 31, 35, 177, 224, 245, 251 e 252), Würzburg, 1974
  • Enciclopedia Monografica del Friuli-Venezia Giulia, La storia e la cultura, (Vol. III, tomo III, pag. 2177), Arti Grafiche Friulane, Udine, 1980
  • von Horn Freiherr Alfred, Tips für Geiger, (pagg. 58, 76, 100, 122, 146, 156, 164, 267, 379, 393, 402 e 417) Würzburg, 1981
  • Bratuž A., Lipizer Rodolfo, a cura di M. Jevnikar, Goriska Mohorjeva Druzba, in Primorski Slovenski Biografski Leksikon (Vol. IX, pag. 294). Gorizia, 1983
  • The Strad, Rodolfo Lipizer – La tecnica superiore del violino, a cura di Klopčič Rok, Londra, febbraio 1983
  • von Horn Freiherr Alfred, Ergänzungsblätter zu Tips für Geiger, (pagg. 643, 644), Würzburg, 1984
  • DEUMM - Dizionario Enciclopedico Universale della Musica e dei Musicisti, (Vol. IV, pag. 419), Casa Editrice UTET, Torino, 1986
  • Borgo A., Premio Rodolfo Lipizer, Muzsika, Budapest, 1/1986
  • Slovenski glasbeni dnevi, Vidiki sobodne glasbene vzgoje/Slowenische Musiktage 1987, Rodolfo Lipizer in njegova dela La tecnica superiore del violino in Vibrato zapouk violine in njihov pomen/ Seine Werke und ihre Bedeutung fur den Violinunterricht, a cura di Klopčič Rok, Lubiana, 1987
  • AA.VV., Le arti a Gorizia nel secondo '900, Centro Friulano Arti Plastiche, Udine, 1987
  • Societât Filologjche Furlane,Friûl di soreli jevât, 66° Congres, Arti Grafiche Campestrini, Gorizia, 1989
  • Paolo Bozzi, Fisica ingenua, Garzanti, Milano, 1990-1998
  • Convegni Internazionali sul Violino (1983-1984-1985-1986-1987), Atti - Problemi di programmazione musicale e di organizzazione dei concorsi di violino – Scuole violinistiche a confronto sui problemi tecnico-interpretativi ed espressivi – Violinisti e pedagoghi poco noti ma importanti per l’opera svolta – La didattica del vibrato sul violino e viola proposta dall’opera di R. Lipizer paragonata alle soluzioni date al problema da altri insigni violinisti – La tecnica violinistica quale fondamento per l’interpretazione musicale a cura di Gianni Drascek, Gioiosa Editrice, San Nicandro Garganico, Foggia, 1991
  • Klopčič Rok, Giuseppe Tartini, MM Slovenia, Lubiana, 1992
  • Convegni Internazionali sul Violino (1988-1989-1990), Atti - Metodologia, didattica e programmi per l'insegnamento del violino I-II, L'incidenza della tecnica dell'arco sulla qualità del suono a cura di Gianni Drascek, Edizioni Santabarbara, Bellona, 1994
  • Convegni Internazionali sulla Liuteria (1984-1987-1990), Atti - a cura di Gianni Drascek, Edizioni Santabarbara, Bellona, 1994
  • Rodolfo Lipizer - Testimonianze, a cura di Elena Lipizer, Edizioni della Laguna, Monfalcone, 1996
  • Paolo Bozzi, Rodolfo Lipizer nei miei ricordi, Edizioni Studio Tesi, Pordenone, 1997
  • Lipizer Rodolfo,in Dizionario Biografico Friulano, Ribis, Udine, 1997
  • Alessandro Arbo, Musicisti di frontiera - Le attività musicali a Gorizia dal Medioevo al Novecento - Monografie Storiche Goriziane 1, Edizioni della Laguna, Monfalcone, 1998
  • Convegno Internazionale sul Violino (1999) Atti - Johann Paul von Westhoff autore prebachiano - a cura di Gianni Drascek - consulenza musicale di Elena Lipizer, Edizioni Santabarbara, Bellona, 1999
  • Cossàr Ranieri Mario, Vecchia liuteria goriziana - Ancient Luthier's craft in Gorizia, La famiglia Pelizon - The Pelizon family, 1939, presentazione di Lorenzo Qualli - introduzione di I. Nassimbeni, riedito in Antichepagine, Cremonabooks, Cremona, 1999
  • Enzo Porta, Il violino nella storia: maestri, tecniche, scuole, EDT-SIdM, Torino, 2000
  • Convegni Internazionali sul Violino (1991-1992) Atti - L'estetica musicale contemporanea e la pedagogia del violino - Giuseppe Tartini innovatore e precursore della moderna tecnica violinistica e i suoi riflessi nell'opera dei più significativi violinisti e didatti europei - a cura di Gianni Drascek – consulenza musicale di Elena Lipizer, Edizioni Santabarbara, Bellona, 2001
  • Pillon L.- Picotti A.N.- Bartoncini S.- Scandolara S., Il Verdi. Teatro di Gorizia, Pordenone, 2002
  • Gallarotti Antonella, Personaggi goriziani del millennio, Edizioni della Laguna, Monfalcone, 2002
  • Klopčič Rok, Shaken and stirred, The Strad, London, 2003
  • Arbo Alessandro, Lipizer, Rodolfo, in Dizionario Biografico degli Italiani, vol. 65, Roma, Treccani, 2005, p. 177-179.
  • Il Friuli-Venezia Giulia, Enciclopedia Tematica, Musica, Teatro, Cinema, altre artiMessaggero Veneto UdineIl Piccolo Trieste, 2006, Vol. 9, pag.198
  • AA.VV., Trgovski Dom di Gorizia - Cent'anni di presenza, Grafica Goriziana, 2007
  • Convegno Internazionale sul Violino (2000) Atti - Tecnica e arte nell'opera violinistica di Johann Sebastian Bach - a cura di Gianni Drascek – consulenza musicale di Elena Lipizer, Edizioni Santabarbara, Bellona, 2007
  • AA.VV., Il Polifonico goriziano di Cecilia Seghizzi, UTE, Gorizia, 2009
  • Convegni Internazionali sul Violino (2001-2002) Atti - Nicolò Paganini: 24 Capricci op.1 - Il violino nel XX secolo: musica e ascoltabilità - a cura di Gianni Drascek - consulenza musicale di Elena Lipizer, Edizioni della Laguna, Mariano del Friuli (Gorizia), 2010
  • Convegno Internazionale sul Violino (1995) Atti - Sonate e Partite per violino solo di Johann Sebastian Bach nella Revisione di Rodolfo Lipizer - a cura di Gianni Drascek - consulenza musicale di Elena Lipizer, Edizioni della Laguna, Mariano del Friuli (Gorizia), 2010
  • Convegni Internazionali sul Violino (1996-1997-1998) Atti - Il ruolo e l'importanza della scuola italiana nello sviluppo dell'arte violinistica - La problematica dei recitals di violino nella vita musicale odierna - Gli aspetti educativi nella formazione della personalità artistica - a cura di Gianni Drascek - consulenza musicale di Elena Lipizer, Edizioni della Laguna, Mariano del Friuli (Gorizia), 2010
  • Klopčič Rok, Štiri strune, lok in pero, Celjska Mohorjeva Družba, Celje-Lubiana, 2011
  • Convegni Internazionali sul Violino (1993- 1994) Atti - L'importanza della Scuola ungherese nello sviluppo dell'arte violinistica del XIX e XX secolo, rappresentata da Joseph Joachim, Leopold von Auer, Jenö Hubay, Franz von Vecsey, Joseph Szigeti, Carl Flesch, Jelly d'Adanyi, Stefi Geyer, Andrè Gertler e altri - L'influenza della musica popolare sul repertorio violinistico - a cura di Gianni Drascek - consulenza musicale di Elena Lipizer, Edizioni della Laguna, Mariano del Friuli (Gorizia), 2011
  • Un trentennio di musica e cultura a Gorizia con l'Associazione Culturale "Rodolfo Lipizer" a cura di Elena Lipizer, Edizioni della Laguna, Mariano del Friuli (Gorizia), 2011
  • Predolin P., La Civica Scuola di Musica di Gorizia 1825-1965 , Edizioni della Laguna, Mariano del Friuli (Gorizia), 2012
  • Presentazione degli Atti dei Convegni Internazionali sul Violino 1993-1994, 1995, 1996-1997-1998, 2000, 2001-2002 (nell'ambito della XIII Settimana della Cultura - 2011), a cura di Gianni Drascek, Edizioni della Laguna, Mariano del Friuli (Gorizia), 2012

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ W. L. von Lütgendorff, Dizionario musicale, H. Keller Ed., Francoforte, 1904, traduzione di Mario Ranieri Cossar

Controllo di autorità VIAF: 15582718

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie







Creative Commons License