Rolf Birger Pedersen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rolf Birger Pedersen
Dati biografici
Nazionalità Norvegia Norvegia
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Ritirato 1972
Carriera
Squadre di club1
1957-1972 Brann Brann 226 (132)
Nazionale
1957-1968 Norvegia Norvegia 15 (5)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 10 marzo 2011

Rolf Birger Pedersen (Bergen, 23 settembre 1939Bergen, 22 marzo 2001) è stato un calciatore norvegese, di ruolo attaccante.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Pedersen crebbe nelle vicinanze del Brann Stadion.

Nel 2000, gli fu diagnosticato un cancro. Ad un certo punto della malattia, le cose sembrarono migliorare, ma ebbe poi una ricaduta che lo portò alla morte, all'età di sessantuno anni.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Giocatoremodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

Pedersen giocò l'intera carriera con la maglia del Brann, diventando uno dei calciatori più forti della sua storia. Condusse la sua squadra alla vittoria nella Hovedserien 1961-1962, risultando anche capocannonniere del campionato.

Nazionalemodifica | modifica sorgente

Pedersen giocò 15 partite per la Norvegia, mettendo a segno 5 reti.[1] Debuttò il 28 maggio 1958, subentrando ad Arne Kotte nel pareggio a reti inviolate contro i Paesi Bassi.[2] Il 2 luglio 1959, arrivò il primo gol: fu autore della rete norvegese nella sconfitta per due a uno contro la Danimarca.[3]

Dopo il ritiromodifica | modifica sorgente

Pedersen, dopo il suo ritiro, ricoprì incarichi in diverse squadre di divisione inferiore. Ebbe diverse posizioni anche nel Brann. Ne fu anche presidente nel 1989.[4]

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ (EN) Norway - Record International Players, rsssf.com. URL consultato il 10-03-2011.
  2. ^ (NO) Norge - Nederland 0 - 0, fotball.no. URL consultato il 10-03-2011.
  3. ^ (NO) Danmark - Norge 2 - 1, fotball.no. URL consultato il 10-03-2011.
  4. ^ (NO) Branns formenn 1908-2012, brann.no. URL consultato il 1° giugno 2012.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License