Ronald Koeman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ronald Koeman
Ronaldkoeman.jpg
Ronald Koeman da allenatore
Dati biografici
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Altezza 181 cm
Peso 82 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Squadra Feyenoord Feyenoord
Carriera
Squadre di club1
1980-1983 Groningen Groningen 89 (33)
1983-1986 Ajax Ajax 94 (23)
1986-1989 PSV PSV 98 (51)
1989-1995 Barcellona Barcellona 191 (67)
1995-1997 Feyenoord Feyenoord 61 (19)
Nazionale
1983-1994 Paesi Bassi Paesi Bassi 78 (14)
Carriera da allenatore
1997-1998 Paesi Bassi Paesi Bassi Vice
1998-1999 Barcellona Barcellona Assistente
1999-2000 Barcellona B Barcellona B
2000-2001 Vitesse Vitesse
2001-2005 Ajax Ajax
2005-2006 Benfica Benfica
2006-2007 PSV PSV
2007-2008 Valencia Valencia
2009 AZ Alkmaar AZ Alkmaar
2011- Feyenoord Feyenoord
Palmarès
UEFA European Cup.svg  Europei di calcio
Oro Germania Ovest 1988
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 21 luglio 2011

Ronald Koeman (Zaandam, 21 marzo 1963) è un allenatore di calcio ed ex calciatore olandese, di ruolo difensore, tecnico del Feyenoord.

Campione d'Europa con l'Paesi Bassi nel 1988, in carriera siglò 207 gol (di cui 14 in Nazionale), record assoluto per un difensore. È il primo olandese ad aver realizzato il double (vittoria di campionato e della coppa nazionale nello stesso anno) sia come calciatore – 1988 e 1989 nel PSV Eindhoven – che come allenatore – 2002 nell'Ajax.

È stato opinionista dell'emittente olandese NOS Studio Voetbal.

Anche suo padre Martin Koeman (1938-2013), suo fratello maggiore Erwin e suo nipote Len sono o sono stati calciatori.[1]

Caratteristiche tecnichemodifica | modifica sorgente

Ha giocato nella posizione di libero ed ha ricoperto anche il ruolo di centrocampista. Con il Barcellona vinse la Coppa dei Campioni 1991-1992, realizzando il gol della vittoria per 1-0 in finale contro la Sampdoria su calcio punizione.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Giocatoremodifica | modifica sorgente

Cresciuto calcisticamente nel Groningen, debuttò all'età di 16 anni in prima squadra. Giocava insieme a suo fratello Erwin Koeman. Dopo tre stagioni approdò all'Ajax. In seguito giocò ancora nel PSV Eindhoven e nel Barcellona. Chiuse la sua carriera di giocatore nel Feyenoord.

Nonostante ricoprisse il ruolo di terzino destro, realizzò in sei anni con la maglia del Barcellona 102 gol in 345 presenze, moltissimi dei quali su punizione e da fuori area[2].

Collezionò 78 presenze nella Nazionale olandese, segnando 14 reti. Fece parte della Nazionale olandese vincitrice del campionato europeo del 1988.

Allenatoremodifica | modifica sorgente

Dal 1º luglio 1997 al 12 luglio 1998 diventa vice di Guus Hiddink e poi di Frank Rijkaard per la nazionale olandese. Dal 1º luglio 1998 al 31 dicembre 1999 fece parte dello staff del Barcellona di Louis van Gaal prima come assistente insieme a José Mourinho e André Villas-Boas e poi come allenatore del Barcellona B. Dal 1º gennaio 2000 al 2 dicembre 2001 fu allenatore del Vitesse, con il quale conquistò il 6º posto in campionato. Dal 3 dicembre 2001 al 25 febbraio 2005 guidò l'Ajax divenendo il secondo olandese della storia dopo Rinus Michels a vincere il campionato sia da giocatore che da allenatore[3] con le vittorie nel 2002 e nel 2004. Dall'8 giugno 2005 all'8 maggio 2006 ha guidato il Benfica. Il 1º luglio 2006 ricoprì l'incarico di allenatore del PSV Eindhoven, con il quale vinse subito il campionato. Il 31 ottobre 2007 ha rescisso il contratto con il PSV e il 5 novembre 2007 ha firmato con il Valencia un accordo fino al 2010. Sotto la gestione Koeman il Valencia non ha conosciuto un miglioramento, così, nonostante la vittoria della Coppa del Re del 16 aprile 2008, Koeman è stato esonerato il 21 aprile 2008, con la sua squadra al 15º posto nella Liga. Koeman, dopo l'esonero, ha avuto da ridire su alcuni giocatori, per esempio Joaquín, dichiarando:

« Joaquín è stato pagato 30 milioni di euro, ma in campo vale 30 centesimi[4] »

Dopo le seguenti parole, il centrocampista spagnolo ha risposto:

« Koeman? Preferisco non parlarne... Dico soltanto che la sua unica preoccupazione è che ci fossero almeno cinque bottiglie di vino alle cene di squadra[5] »

Il 1º luglio 2009 è il nuovo allenatore dell'AZ Alkmaar, campione d'Olanda, con un contratto biennale in sostituzione di Louis van Gaal, passato al Bayern Monaco. Il 5 dicembre perde l'incarico di allenatore, dopo una serie di sette sconfitte in sedici partite.

Il 25 luglio 2011 diventa allenatore del Feyenoord, prendendo il posto del dimissionario Mario Been. Il 17 gennaio 2012 prolunga il suo contratto fino al 30 giugno 2013. Riesce a portare i biancorossi al secondo posto in campionato valido per i preliminari di Champions League.

Palmarèsmodifica | modifica sorgente

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Profilo su Calciozz.it
  2. ^ RONALD KOEMAN | FCBarcelona.cat
  3. ^ Marika Viano, Ajax sorpasso e rivincita sul Twente in La Gazzetta dello Sport, 16 maggio 2011, p. 24.
  4. ^ (EN) Koeman attacks Joaquin, Eyefootball.com.
  5. ^ (ES) Joaquín: "Koeman sólo se preocupaba de cenar con cinco botellas de vino", Marca.com.

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License