Rossana Boldi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
sen. Rossana Boldi
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Senato della Repubblica
Luogo nascita Tortona
Data nascita 5 aprile 1953
Professione medico, politico
Partito Lega Nord Padania
Legislatura XIV, XVI
Gruppo Lega Nord Padania
Coalizione PdL-LN-MpA
Circoscrizione Piemonte
Incarichi parlamentari
  • Presidente della 14ª Commissione permanente (Politiche dell'Unione europea)
  • Membro della Delegazione parlamentare italiana presso l'Assemblea del Consiglio d'Europa
  • Membro della Delegazione parlamentare italiana presso l'Assemblea dell'Unione dell'Europa occidentale
Pagina istituzionale

Rossana Boldi (Tortona, 5 aprile 1953) è una politica italiana.

È laureata in medicina e chirurgia, specializzata in odontoiatria e protesi dentaria.

È Presidente della Commissione permanente Politiche dell'Unione Europea del Senato della Repubblica nella XIV Legislatura[1].

È Membro della Delegazione parlamentare italiana presso l'Assemblea del Consiglio d'Europa.

Controversiemodifica | modifica sorgente

Il 6 luglio 2012 fa una gaffe parlando della morte del senatore a vita Sergio Pininfarina: "non si dovono più nominare senatori a vita - dice la senatrice - anche uno di meno è già qualcosa"[1]. Lo stesso giorno, a seguito di polemiche, l'esponente della LNP ha rilasciato alla trasmissione radiofonica di Radio24 "La zanzara" le seguenti dichiarazioni: "Chiedo scusa alla famiglia Pininfarina se ritengono di essersi offesi. La mia è stata una frase infelice, una voce dal senato sfuggita. Mi sono espressa male, chi mi conosce sa che non avrei mai detto una cosa del genere"[2].

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Boldi shock, Pininfarina? Un senatore di meno, ANSA, 6 luglio 2012
  2. ^ Pininfarina: Boldi,chiedo scusa famiglia, Ansa, 6 luglio 2012







Creative Commons License