San Genesio Atesino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Genesio Atesino
comune
San Genesio Atesino/Jenesien
San Genesio Atesino – Stemma
San Genesio Atesino – Veduta
Dati amministrativi
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Trentino-South Tyrol.svg Trentino-Alto Adige
Provincia Stemma Südtirol.svg Bolzano
Sindaco Paul Romen (SVP) dal 16/05/2010
Territorio
Coordinate 46°32′00″N 11°20′00″E / 46.533333°N 11.333333°E46.533333; 11.333333 (San Genesio Atesino)Coordinate: 46°32′00″N 11°20′00″E / 46.533333°N 11.333333°E46.533333; 11.333333 (San Genesio Atesino)
Altitudine 1.087 m s.l.m.
Superficie 68,87 km²
Abitanti 2 939[1] (31-12-2010)
Densità 42,67 ab./km²
Frazioni Avigna (Afing), Cologna (Glaning), Montoppio (Nobls), Valas (Flaas)
Comuni confinanti Bolzano, Meltina, Renon, Sarentino, Terlano
Altre informazioni
Cod. postale 39050
Prefisso 0471
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 021079
Cod. catastale H858
Targa BZ
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climatica zona F, 4 073 GG[2]
Nome abitanti Sangenesini (IT); Jenesier oppure Jenesinger (DE)
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
San Genesio Atesino
Il territorio comunale
Il territorio comunale
Sito istituzionale

San Genesio Atesino (Jenesien in tedesco) è un comune italiano di 2.952 abitanti della provincia autonoma di Bolzano, abitato quasi esclusivamente da popolazione di madrelingua tedesca.

Geografia fisicamodifica | modifica sorgente

Vista di S. Giacomo a Lavenna/Langfenn

Delimitato a est dalla Val Sarentino col Talvera e a ovest dalla Valle dell'Adige, è situato sull'altipiano del Salto (Salten) sovrastante a nord Bolzano, alla quale è collegato sia con una strada provinciale che con la funivia di San Genesio, che porta da Bolzano a S. Genesio in un quarto d'ora di percorrenza.

Storiamodifica | modifica sorgente

Toponimimodifica | modifica sorgente

Il toponimo è attestato come "mons Sancti Genesii" nel 1186 e come "St. Zenesius" e "St. Genesienperch" nel 1336 e corrisponde al nome del santo al quale è intitolata la chiesa del paese.[3]

Il nome della frazione Avigna deriverebbe invece dal latino a via.

Stemmamodifica | modifica sorgente

Lo stemma è trinciato, con cinque pile rovesciate rosse che fuoriescono dalla diagonale di divisione, su sfondo argento. È l’insegna dei Signori di Goldegg che vissero nel villaggio dal 1190 al 1473.[4] Lo stemma è stato adottato nel 1966.[5]

Societàmodifica | modifica sorgente

Evoluzione demograficamodifica | modifica sorgente

Abitanti censiti[6]

Ripartizione linguisticamodifica | modifica sorgente

La sua popolazione è in larga maggioranza di madrelingua tedesca:

 % Ripartizione linguistica (gruppi principali)
Fonte: Astat Censimento della popolazione 2011 - Determinazione della consistenza dei tre gruppi linguistici della Provincia Autonoma di Bolzano-Alto Adige - giugno 2012
96,79% madrelingua tedesca
3,07% madrelingua italiana
0,14% madrelingua ladina

Persone legate a S. Genesiomodifica | modifica sorgente

Economiamodifica | modifica sorgente

Turismomodifica | modifica sorgente

È attraversato dal Sentiero Europeo E5 (che collega il Lago di Costanza al Mare Adriatico).

Cavalli Avelignesi sull'altopiano del Salto

Amministrazionemodifica | modifica sorgente

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2005 2010 Oswald Egger SVP Sindaco
2010 in carica Paul Romen SVP Sindaco

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ AA.VV., Nomi d'Italia. Novara, Istituto Geografico De Agostini, 2004, e Egon Kühebacher, Die Ortsnamen Südtirols und ihre Geschichte, vol. 1, Bozano: Athesia 1995, ISBN 88-7014-634-0, p. 171s.
  4. ^ Franz Hieronymus Riedl, Die Goldegghöfe am Sarner Tschögglberg, in «Arx», 2, 1980, pp. 18-23.
  5. ^ (EN) Heraldry of the World: Jenesien
  6. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • (DE) Karl Finsterwalder, Sprache und Geschichte in den Ortsnamen am Tschögglberg, in «Der Schlern», 47, 1973, pp. 379–386.
  • (DE) Werner Tscholl, Der Tschögglberg - bevölkerungs- und wirtschaftsgeographische Untersuchungen, Innsbruck, Università degli Studi, 1997.
  • (DE) Friedrich Plattner, Geschichte der Plattner am Tschögglberg, Inzing, 2001.
  • (DE) Jenesien am Tschögglberg: Landschaft - Geschichte - Kultur - Kunst, 2 voll., Lana, Tappeiner, 2012.

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Alto Adige Portale Alto Adige: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Alto Adige







Creative Commons License