Saverio Di Bella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
sen. Saverio Di Bella
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Senato della Repubblica
Luogo nascita Drapia
Data nascita 19 novembre 1940
Professione Docente universitario
Partito Progressisti
Legislatura XII
Gruppo Progressisti-federativo
Coalizione Progressisti
Circoscrizione Calabria
Collegio Vibo Valentia
Incarichi parlamentari

9ª Commissione permanente (Agricoltura e produzione agroalimentare): Membro dal 31 maggio 1994 all'8 maggio 1996 Commissione parlamentare d'inchiesta sul fenomeno della mafia e sulle altre associazioni criminali similari: Membro dal 13 settembre 1994 all'8 maggio 1996

Saverio Di Bella (Drapia, 19 novembre 1940) è un politico italiano, già senatore della Repubblica italiana e docente universitario.

Cenni biograficimodifica | modifica sorgente

Professore universitario insegna Storia moderna alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli studi di Messina, studioso e autore di numerosi libri sul mezzogiorno d'Italia, sulla Calabria e sulla Criminalità organizzata, ha fondato il centro studi e documentazione sulla criminalità mafiosa dell'ateneo di Messina e l'istituto di studi, ricerche e iniziative sulle società contadine in Calabria di Lamezia Terme.

alle Elezioni politiche italiane del 1994 viene candidato dalla coalizione dei progressisti al Senato della Repubblica italiana collegio di Vibo Valentia, eletto con il 39,2% dei voti[1], dal 1994 al 1996 è stato componente della Commissione parlamentare antimafia.

Alle Elezioni politiche italiane del 1996 si candida alla Camera dei Deputati per la lista socialista e ottiene il 9,5% dei voti nel collegio di Vibo Valentia ma non viene eletto.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Risultati delle elezioni politiche italiane del 1994 (Senato della Repubblica) - Wikipedia

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie







Creative Commons License