Sebastiano Galeotti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Sebastiano Galeotti (Firenze, 22 dicembre 1675Mondovì, 1741) è stato un pittore italiano.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Dopo un periodo di studio a Bologna, lavorò a Firenze e a Pisa per poi trasferirsi, attorno al 1720, a Piacenza ed a Parma, dove realizzò numerose opere.

A Piacenza i suoi lavori sono presenti in diverse chiese, San Giorgio Sopramuro, San Dalmazio, San Giuseppe delle Carmelitane, San Vincenzo, San Giovanni in Canale; a Parma nell'Oratorio delle Grazie, in Duomo, in Sant'Uldarico, nella SS. Annunziata.

Spiccano nella produzione dell'artista, per quantità e qualità, i suoi affreschi eseguiti a Lodi presso il sontuoso palazzo Pitoletti Fontana; nella chiesa di San Francesco, dove il Santo di Assisi si libra in aria icorniciato da una scenografica architettura di colonne tortili; e presso il salone antico della Biblioteca dello storico Collegio San Francesco.

Decorò anche diversi palazzi a Parma, Sala Baganza (PR) e Sissa (PR). Lavorò poi a Genova (Palazzo Spinola), in cui abitò dal 1729 al 1736, per poi trasferirsi a Mondovì ove visse gli ultimi anni della sua vita. Lo vediamo attivo al Castello di Rivoli (To) dove affresca la volta dell'Atrio con la scena del matrimonio di Bacco e Arianna.

Bibliografiamodifica | modifica sorgente








Creative Commons License