Serdi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La migrazione dei Serdi in Tracia

I Serdi furono una tribù celtica[1] che abitò la Tracia. Si stanziarono attorno a Serdika (greco: Σαρδική o Σαρδῶν πόλις),[2] che ne riflette l'etnonimo.

Potrebbero essersi stabiliti in quest'area durante le migrazioni celtiche avvenute alla fine del IV secolo a.C., anche se non ci sono prove della loro esistenza prima del I secolo a.C. Quello dei Serdi è uno dei tradizionali nomi di tribù citati in epoca romana.[3] Furono gradatamente assorbiti dai Traci nel corso dei secoli, ma mantennero la loro cultura celtica per molto tempo.

Sappiamo da Cassio Dione Cocceiano che Marco Licinio Crasso (console del 30 a.C.) compì imprese militari lungo il basso corso del Danubio negli anni 29 e 28 a.C., nel corso delle quali batté numerosi popoli tra cui Geti, Daci, Bastarni, Mesi, Triballi, Dardani e Traci (tra cui Maedi, Serdi e Bessi).[4]

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ John Boardman, I. E. S. Edwards, E. Sollberger, and N. G. L. Hammond, The Cambridge Ancient History, Volume 3, Part 2: The Assyrian and Babylonian Empires and Other States of the Near East, from the Eighth to the Sixth Centuries BC, ISBN 0521227178, 1992, pag. 600: "In the place of the vanished Treres and Tilataei we find the Serdi for whom there is no evidence before the first century BC. It has for long being supposed on convincing linguistic and archeological grounds that this tribe was of Celtic origin"
  2. ^ SE´RDICA
  3. ^ M. B. Shchukin, Rome and the Barbarians in Central and Eastern Europe: 1st Century B.C.-1st Century A.D.
  4. ^ Cassio Dione Cocceiano, Storia romana, LI, 23-25.
Celti Portale Celti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Celti







Creative Commons License