Sh2-155

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sh2-155
Regione H II
La Nebulosa Sh2-155
La Nebulosa Sh2-155
Dati osservativi
(epoca J2000.0)
Costellazione Cefeo
Ascensione retta 22h 57m 17.14s
Declinazione +62° 28′ 33.4″
Distanza 2400 a.l.
(736 pc)
Magnitudine apparente (V) 10,0
Dimensione apparente (V) 50" x 30"
Caratteristiche fisiche
Tipo Regione H II
Galassia di appartenenza Via Lattea
Caratteristiche rilevanti Nebulosa a emissione
Altre designazioni
C9, Nebulosa Grotta
Categoria di regioni H II

Sh2-155 (nota anche come Nebulosa Grotta o C 9) è una nebulosa ad emissione visibile nella costellazione di Cefeo.

Osservazionemodifica | modifica sorgente

Si individua quattro gradi a SSE della stella ι Cephei, non lontano dal confine con la costellazione di Cassiopea e da M52; si presenta come un oggetto molto debole, visibile con potenti strumenti oppure nelle foto a lunga esposizione.

Caratteristichemodifica | modifica sorgente

La nebulosa appare come un insieme disomogeneo di parti brillanti e nebulose oscure; la parte settentrionale è la meno oscurata e mostra i caratteristici colori rossastri tipici delle regioni HII. La parte meridionale è invece interessata da locali oscuramenti; la nebulosa oscura più notevole, che dà il nome Nebulosa Grotta al complesso, si trova nell'angolo ad ovest. A breve distanza da questa si trova una piccola nebulosa a riflessione, nota come LNB524, che circonda un gruppo di stelle di nona magnitudine. La distanza del complesso nebuloso è stimata sui 2400 anni luce dal Sistema Solare.

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

Opere generalimodifica | modifica sorgente

  • (EN) Stephen James O'Meara, Deep Sky Companions: The Caldwell Objects, Cambridge University Press, 2003. ISBN 0521553326.

Carte celestimodifica | modifica sorgente

  • Tirion, Rappaport, Lovi, Uranometria 2000.0 - Volume I - The Northern Hemisphere to -6°, Richmond, Virginia, USA, Willmann-Bell, inc., 1987. ISBN 0-943396-14-X.
  • Tirion, Sinnott, Sky Atlas 2000.0, 2ª ed., Cambridge, USA, Cambridge University Press, 1998. ISBN 0-933346-90-5.

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

oggetti del profondo cielo Portale Oggetti del profondo cielo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di oggetti non stellari







Creative Commons License