Shawn Bradley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Shawn Bradley
Bradley, Shawn (2008) 2.jpg
Shawn Bradley nel 2008
Dati biografici
Nome Shawn Paul Bradley
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Germania Germania
Altezza 229 cm
Peso 125 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centro
Ritirato 2005
Carriera
Giovanili

1990-1991
Emery County High School
BYU Cougars BYU Cougars
Squadre di club
1993-1995 Philadelphia 76ers Philadelphia 76ers 143 (1387)
1995-1997 New Jersey Nets New Jersey Nets 107 (1318)
1997-2005 Dallas Mavericks Dallas Mavericks 582 (4047)
Nazionale
2001 Germania Germania 7
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Shawn Paul Bradley (Landstuhl, 22 marzo 1972) è un ex cestista statunitense naturalizzato tedesca, professionista nella NBA.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Centro di ruolo, alto 2,29 m (nel Predaft del 1993 la sua statura, ufficialmente misurato scalzo, risultava di 2,2733 metri o 7'5.50" per soli 112,5 kg ma è stato dimostrato sia cresciuto ancora un paio di cm dopo l'approdo nella NBA), è uno dei cestisti più alti che abbiano mai giocato nella National Basketball Association (NBA) e uno dei migliori di tutti i tempi nelle statistiche delle stoppate.

Shawn Bradley è cresciuto a Castle Dale nello Utah, ed è un mormone. Alla sua fede religiosa sono legati i suoi soprannomi The Stormin' Mormon (il mormone tempestoso), Mormon Mantis (mantide mormona) e Praying Mantis (mantide religiosa).

Si mise in luce nella sua unica stagione universitaria (1990-91) nella squadra della Brigham Young University, stabilendo con 177 stoppate il record della NCAA per una matricola. Trascorse poi due anni in Australia come missionario.

Nell'estate del 1993 fu la seconda scelta assoluta del draft NBA da parte dei Philadelphia 76ers. Per i Sixers giocò due stagioni, stabilendo nel 1994-95 il record di stoppate (274) per un giocatore della franchigia.

Nel novembre 1995 venne trasferito ai New Jersey Nets. In quella stagione diventò il primo giocatore nella storia della NBA a fare almeno 10 stoppate in due partite consecutive per due volte (la prima il 14 e 16 marzo 1996, la seconda il 17 e il 19 aprile).

Al termine della stagione entrò a far parte dei Dallas Mavericks, con cui ha giocato per il resto della sua carriera professionistica. Con la maglia dei Mavericks fu per due volte il leader nelle statistiche delle stoppate: nella stagione 1996-97 con 3,4 stoppate a partita ebbe la miglior media della lega, nella stagione 2000-01 realizzò invece il maggior numero di stoppate (228).

A giugno del 2005 ha annunciato il suo ritiro dalle competizioni professionistiche. Ha concluso la sua carriera nella NBA dopo dodici stagioni nella NBA, con una media di 8,1 punti, 6,3 rimbalzi e 2,5 stoppate a partita.

Sfruttando la doppia cittadinanza, a livello internazionale Bradley ha giocato per la Germania. Fece parte della nazionale tedesca di pallacanestro che arrivò al quarto posto al Campionato Europeo del 2001.

Premi e riconoscimentimodifica | modifica sorgente

Curiositàmodifica | modifica sorgente

  • Nel 1995 recitò nel film Space Jam, come uno dei cinque giocatori NBA il cui talento viene rubato dai malvagi alieni Monstars.

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Controllo di autorità VIAF: 55842511








Creative Commons License