Simone Dallamano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Simone Dallamano
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 68 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Squadra L'Aquila L'Aquila
Carriera
Giovanili
2000-2001 Brescia Brescia
Squadre di club1
2001-2002 Mantova Mantova 29 (2)
2002-2003 Prato Prato 4 (0)
2003-2004 Lumezzane Lumezzane 20 (0)[1]
2004-2012 Brescia Brescia 191 (9)[2]
2013 Cesena Cesena 1 (0)
2013- L'Aquila L'Aquila 26 (0)
Nazionale
2004-2005 Italia Italia U-21 3 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 23 febbraio 2014

Simone Dallamano (Brescia, 25 novembre 1983) è un calciatore italiano, difensore dell'Aquila.

Caratteristiche tecnichemodifica | modifica sorgente

Terzino sinistro può giocare anche come esterno sinistro di centrocampo.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

Nasce nel comune di Castiglione delle Stiviere nel 1983. Inizia a tirare i primi calci al pallone nell'FC Castiglione del suo paese.

Della primavera del Brescia, viene ceduto in prestito al Mantova nella stagione 2001-2002, squadra con cui partecipa al campionato di Serie C2. Totalizza 29 presenze mettendo a segno 2 reti e l'anno successivo lascia i virgiliani per approdare al Prato in Serie C1 dove viene scarsamente utilizzato (4 presenze).

Nel 2003-2004 serve la causa del Lumezzane, riavvicinandosi così a casa. Nella squadra valgobbina gioca 23 partite e matura al punto giusto tanto da convincere il Brescia a tenerlo per la stagione 2004-2005. Durante questa stagione, fa il suo esordio in Serie A nella partita persa a Lecce per 4-1 contro la formazione locale il 18 settembre 2004 e collezionando 26 presenze.

Dopo la retrocessione rimane a Brescia e nel campionato cadetto totalizza 16 presenze con la maglia delle rondinelle. Ha segnato le prime due reti in serie B il 22 settembre 2007 con una doppietta al Messina.

Il 12 settembre 2010 ha realizzato la sua prima rete in Serie A, nella partita vinta per 3-2 dal Brescia sul Palermo, con un tiro rasoterra dal limite sinistro dell'area. Il 30 giugno 2012 scade il suo contratto con le Rondinelle, rimanendo svincolato.

Il 27 novembre 2012 consegue il titolo di Allenatore Uefa-B rilasciato dal Centro Tecnico Federale di Coverciano.[3]

Il 23 gennaio 2013 viene ingaggiato dal Cesena con un contratto fino a giugno 2013.[4] Successivamente passa nelle file dell'Aquila in Lega Pro Prima Divisione.

Nazionalemodifica | modifica sorgente

Ha collezionato tre presenze nella Nazionale di calcio dell'Italia Under-21 tra il 2004 e il 2005.

Statistichemodifica | modifica sorgente

Presenze e reti nei clubmodifica | modifica sorgente

Statistiche aggiornate al 23 febbraio 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppa nazionale Coppe europee Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2000-2001 Italia Brescia A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
2001-2002 Italia Mantova C2 29 2 CI-C 0 0 - - - - - - 29 2
2002-gen. 2003 Italia Brescia A 0 0 CI 1 0 - - - - - - 1 0
gen.-giu. 2003 Italia Prato C1 4 0 CI-C - - - - - - - - 4 0
2003-2004 Italia Lumezzane C1 20+3[5] 0 CI-C 0 0 - - - - - - 23 0
2004-2005 Italia Brescia A 26 0 CI 2 0 - - - - - - 29 0
2005-2006 B 16 0 CI 2 0 - - - - - - 19 0
2006-2007 B 27 0 CI 1 0 - - - - - - 28 0
2007-2008 B 35+2[5] 5 CI 1 0 - - - - - - 42 5
2008-2009 B 19+2[5] 0 CI 0 0 - - - - - - 21 0
2009-2010 B 37+3[5] 3 CI 2 0 - - - - - - 42 3
2010-2011 A 14 1 CI 0 0 - - - - - - 14 1
2011-2012 B 17 0 CI 0 0 - - - - - - 17 0
Totale Brescia 191+7 9 9 0 - - - - 207 9
gen.-giu. 2013 Italia Cesena B 1 0 CI - - - - - - - - 1 0
2013-2014 Italia L'Aquila 1D 26 0 CI+CI-LP 0 0 - - - - - - 26 0
Totale carriera 272+10 11 9 0 - - - - 288 11

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ 23 (0) se si considerano i play-off della Serie C1.
  2. ^ 198 (9) se si considerano i play-off della Serie B.
  3. ^ Comunicato Ufficiale settoretecnico.figc.it (PDF)
  4. ^ A.C. CESENA - Dallamano è un giocatore del Cesena
  5. ^ a b c d Play-off.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License