Sofia Carolina di Brandeburgo-Kulmbach

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sofia Carolina di Brandeburgo-Kulmbach
Sofia Carolina di Brandeburgo-Kulmbach
Principessa consorte della Frisia Orientale
Nascita Weferlingen, 31 marzo 1705
Morte Palazzo di Sorgenfri, 7 giugno 1764
Padre Cristiano Enrico, Margravio di Brandeburgo-Bayreuth-Kulmbach
Madre Sofia Cristiana di Wolfstein
Consorte Giorgio Alberto, Principe della Frisia orientale
Religione luteranesimo

Sofia Carolina di Brandeburgo-Kulmbach (Weferlingen, 31 marzo 1705Palazzo di Sorgenfri, 7 giugno 1764) fu una principessa tedesca, nonché Principessa Consorte della Frisia orientale.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Sofia era figlia del Margravio Cristiano Enrico di Brandeburgo-Kulmbach e di sua moglie, la Contessa Sofia Cristiana di Wolfstein.

L'8 dicembre 1723 sposò, nel Castello di Pretzsch, il Principe Giorgio Alberto di Ostfriesland (1690–1734), divenendone la seconda moglie, ottenendo dal marito in vitalizio Burg Berum. Il matrimonio non produsse alcun figlio e risultò essere, negl'ultimi anni, molto infelice. Giorgio Alberto intrecciò una relazione con una dama di compagnia della moglie, cadendo completamente sotto la sua influenza.

Sofia Carolina, descritta come donna di poco talento, ancorché dotata di bellezza e fascino, divenne popolare a causa del suo carattere amabile e pietoso, infatti fece pubblicare poemi religiosi. Ella sopravvisse al marito trent'anni. Divenuta vedova, visse dal 1734 al 1740 nel Castello di Berum. In quell'anno ella, che era stata invitata già nel 1735 da suo cognato, il re Cristiano VI di Danimarca (marito di sua sorella Sofia Maddalena), si trasferì in Danimarca, dove visse sino alla morte. Tuttavia la sua permanenza alla corte danese fu problematica. Si disse che sua sorella fosse gelosa di lei, e si ritenne generalmente che lei ed il sovrano avessero una relazione, ancorché tale supposizione non fosse mai confermata. Sulla base di tali voci, tuttavia, nel 1766, una donna, Anna Sophie Magdalene Frederikke Ulrikke, chiese una pensione affermando di essere figlia naturale di Sofia Carolina e di Cristiano. Sofia Carolina venne sepolta nella Cattedrale di Roskilde. La città di Carolinensiel è stata così chiamata in suo onore.

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • Johann Samuel Ersch: Band 60 von Allgemeine Encyclopädie der Wissenschaften und Künste in alphabetischer Folge von genannten Schrifts bearbeitet und herausgegeben von J. S. Ersch und J. G. Gruber, Johann Samuel Ersch, J. f. Gleditsch, 1855, S. 61
  • Martin Jhering: Hofleben in Ostfriesland: die Fürstenresidenz Aurich im Jahre 1728, Verlag Hahnsche Buchhandlung, 2005, S. 45
  • Fridrich Arends: Erdbeschreibung des Fürstenthums Ostfriesland und des Harlingerlandes, Gedruckt bei Wittwe Hyner, 1824, S. 419
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie







Creative Commons License