Sole (araldica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Sole è un termine utilizzato in araldica: si raffigura tondo e figurato, raggiante di otto raggi acuti alternati ad altrettanti ondeggianti ed è smaltato d'oro.

È simbolo di eternità, grandezza, illustre nobiltà, magnificenza, potenza, provvidenza, ecc.

Quando nel disco è omessa l'effigie del volto, il sole è detto rozzo o ombra di sole. Il sole assume anche altri attributi che dipendono dalla sua posizione nello scudo:

  • nell'angolo destro superiore è levante o nascente
  • nell'angolo superiore sinistro è tramontante
  • nel mezzo del capo è meriggio, meridiano o mezzogiorno.

Raramente si trova anche con 16 raggi ondeggianti e 16 fiammeggianti alternati.

Quando la figura porta 16 raggi, ma sono tutti diritti, e non alternati con altri fiammeggianti, si tratta di una stella di 16 raggi e non di un sole.

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • "Vocabolario araldico ufficiale", a cura di Antonio Manno – edito a Roma nel 1907.

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Altri progettimodifica | modifica sorgente

araldica Portale Araldica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di araldica







Creative Commons License