Stazione di Milano Porta Venezia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 45°28′35.3″N 9°12′26.25″E / 45.476473°N 9.20729°E45.476473; 9.20729

Milano Porta Venezia
stazione ferroviaria
Mi-P-Venezia-Binari.JPG
Il piano binari
Stato Italia Italia
Apertura 1997
Stato attuale in uso
Linee Passante ferroviario di Milano
Tipo fermata sotterranea, passante
Binari 2
Interscambio Milano linea M1.svg
Tram urbani
Dintorni Corso Buenos Aires

La stazione di Milano Porta Venezia è una fermata ferroviaria del passante ferroviario di Milano. È ubicata all'incrocio fra Viale Regina Giovanna e Corso Buenos Aires a Milano.

Storiamodifica | modifica sorgente

La stazione di Milano Porta Venezia venne attivata il 21 dicembre 1997, come capolinea provvisorio della prima tratta del passante[1]. Fu progettata da Angelo Mangiarotti, analogamente ad altri.impianti del passante.

Il 30 giugno 2002, con il prolungamento della linea verso Dateo, perse il ruolo di capolinea, venendo declassata a fermata[2].

Strutture ed impiantimodifica | modifica sorgente

Piano mezzanino

L'impianto è una fermata sotterranea a due binari entrambi aventi una banchina laterale a loro servizio.

La volta della galleria è percorsa da una serie di tubi paralleli, traversati dagli archi dai quali dipartono una serie di tiranti.

La stazione sorge sotto viale Regina Giovanna. Vi sono varie direzioni in uscita tra cui piazza VIII Novembre, piazza Santa Francesca Romana, corso Buenos Aires e piazza Oberdan.

Movimentomodifica | modifica sorgente

La fermata è servita dalle linee S1, S2, S5, S6 ed S13 del servizio ferroviario suburbano.

Interscambiomodifica | modifica sorgente

La fermata costituisce un'importante punto di interscambio con la linea 1 della metropolitana di Milano.

Nelle vicinanze della stazione effettuano fermata alcune linee tranviarie urbane, gestite da ATM.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Il Passante è una realtà, in "I Treni" n. 190 (febbraio 1998), p. 5
  2. ^ Il Passante si allunga..., in "I Treni" n. 240 (settembre 2002), p. 5.

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Altri progettimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License